23:57 mercoledì 28.09.2022

Politica

Home   >>  News - Politica   >>  Articolo
C130J vola in Libia per recuperare feriti
Ancora feriti libici trasportati in italia e curati all’ospedale Celio a Roma
17-05-2016 - Il 13 maggio scorso, con un C-130J dell’Aeronautica Militare, sono giunti a Roma tredici libici, rimasti feriti nell’attentato dello scorso 5 maggio vicino a Misurata; giunti a Roma sono stati ricoverati presso il Policlinico Militare del Celio ed altre strutture civili.
Il velivolo, partito dall’aeroporto militare di Pratica di Mare con destinazione l’aeroporto di Misurata, con a bordo personale medico, infermieri e adeguato equipaggiamento sanitario per assistere il personale libico ferito, ha caricato le persone bisognose di cure, ripartendo quindi per atterrare, una volta effettuato l’accertamento delle condizioni dei feriti, alla volta dell’aeroporto di Roma Ciampino
L’attività è stata svolta in collaborazione con il ministero degli Esteri e della Cooperazione Internazionale e quello della Salute per il tramite del Comando Operativo di vertice Interforze di Centocelle, nell’ambito delle iniziative poste in essere per assistere la Libia e il popolo libico nelle emergenze e nella ricostruzione della stabilità e dello sviluppo del Paese.
La collaborazione con il Paese libico, ancora tutto da stabilizzare per quanto riguarda sia i disordini sia le istituzioni di governo, è confermata, ma non con interventi militari, come ben si evince dalle parole dell’attuale premier Sarraj, nel corso del vertice tenutosi a Vienna il 16 maggio scorso:
«Non chiediamo un intervento straniero in Libia, ma assistenza con addestramento e la rimozione delle sanzioni sulle forniture militari delle armi al nostro governo”.
Per quanto riguarda le emergenze, l’Italia ha già offerto aiuto, allorché ha trasportato all’ospedale Celio di Roma e curato i feriti gravi dell’attentato Zliten, nell’attacco terroristico compiuto lo scorso 7 gennaio contro il centro addestrativo della polizia costiera libica


Maria Clara Mussa
 
  


 
Exit Tragedy, pensare che volevamo la pace per l'Afghanistan
Al Comune di Marino presentato il libro di Mussa e Papagni con la partecipazione...
Ali su Desenzano
Grande successo della manifestazione aerea sul lago di Garda organizzata sabato...
Difesa: Quarant'anni del Tornado
Atterrato per la prima volta il 27 Agosto 1982 nella base militare di Ghedi
  Politica
26-09-2022 - Il 26 settembre scorso, è stato organizzato il Field Study 1, il primo dei tre viaggi studio organizzati a...
25-09-2022 - Presso il Comando Operativo di Vertice Interforze (COVI), si è concluso l’82° Corso Consigliere Qualificato...
23-09-2022 - “Zelensky durante l’incontro ha sottolineato che l’Italia ha mantenuto la ‘barra dritta’ sulle sanzioni...
23-09-2022 -  Rio de Janeiro, 23 settembre 2022. Una delegazione di Segredifesa, presieduta dal generale di Corpo d’Armata...
23-09-2022 - Lo Stabilimento Militare Produzione Cordami di Castellammare di Stabia ha ospitato la visita della delegazione...
17-09-2022 -  “Il mio pensiero e quello della Difesa è rivolto ai cittadini delle Marche, fortemente colpiti questa notte...
Rubriche
All’interno della Biblioteca Militare Centrale di Palazzo Esercito, si è svolta la presentazione...
Nello spettacolare scenario del ponte di volo della portaerei Cavour, Moto Guzzi e la Marina...
Il tema delle concessioni demaniali riguarda tutti i beni pubblici che le Pubbliche Amministrazioni...
“Alpini, cent’anni tra la gente per la gente” appuntamento con la Storia sabato 24...
La mostra è stata inaugurata nella Casa madre delle missionarie comboniane a Verona. «La...
“Non c’è pace senza le donne: Qual è il contributo che le donne possono dare ai processi...
Appuntamento con la Storia mercoledì 14 settembre alle ore 21.00 nella sede della Sezione...