10:40 sabato 21.10.2017

Notizie dall'Italia

Home   >>  News - Notizie dall'Italia   >>  Articolo
Diritto a morte dignitosa per Riina
Tonelli (Sap): ''Si fa attenzione ai diritti ma si dimenticano le vittime''
08-06-2017 - La prima sezione penale della Cassazione ha accolto per la prima volta il ricorso del difensore di Totò Riina, il quale chiede il differimento della pena o la detenzione domiciliare, considerato il grave stato di salute del boss di Cosa Nostra, affetto da duplice neoplasia renale e patologie cardiache.
Il collegio però, non comprende in base a quale criterio si sia giunti a tale conclusione e dissente con l’ordinanza del tribunale, affermando l’esistenza del “diritto a morire dignitosamente” da assicurare ad ogni detenuto. La notizia ha suscitato numerose polemiche soprattutto tra i congiunti delle vittime di mafia, tra cui Rita Dalla Chiesa la quale ha reagito dicendo “mio padre non è morto dignitosamente”.
A tal proposito e soprattutto in conclusione del “Memorial Day”, Gianni Tonelli, Segretario Generale del Sap, afferma che in un Paese in cui sia realmente riconosciuta una dignità alle vittime, potrebbe anche esservi un gesto di pietà nei confronti di una persona che sta morendo.
«E’ un fatto di pietà – dice Tonelli – ma il problema è uno: noi viviamo in un sistema in cui le vittime vengono completamente dimenticate e bistrattate. Viviamo in un paese in cui i terroristi vanno a pontificare nelle università, scrivono libri e sono molte volte, il riferimento ideologico e autorevole di tante filosofie di pensiero bislacche – prosegue ancora Tonelli – ci sono due pesi e due misure. Questa è una deformazione della cultura italiana che, a voler guardar bene, ha delle origini ben precise sotto il profilo ideologico: quello di dover considerare tutte le devianze, adesso anche quelle di mafia, con una certa attenzione riconoscendo loro ogni beneficio. Contestualmente però, vengono dimenticate tutte le vittime, i servitori, coloro che si sono sacrificati per una visione non nichilista della vita ma a favore degli altri e del Paese. Questa è l’assurdità, l’amara riflessione che facciamo, perché purtroppo questa è la verità e credo che anche questo debba cambiare».


Redazione
 
  


 
Afghanistan nuovo Centro addestrativo del TAAC W
Allestita una parete di roccia artificiale per l’addestramento alpinistico delle...
Kirkuk sotto assedio
I Peshmarga sono determinati, come lo sono i civili che li affiancano armati per...
Kirkuk, pronta a difendersi ancora
Peshmerga e cittadini pronti ad imbracciare le armi se la minaccia di Baghdad...
  Notizie dall'Italia
16-10-2017 - Il direttore del Centro di Addestramento dell’Esercito del Kuwait ha visitato oggi la Scuola di Applicazione...
16-10-2017 - Leonardo ha annunciato un’ulteriore significativa espansione della sua presenza sul mercato elicotteristico...
07-10-2017 - Leonardo ha siglato un contratto con l’Agenzia Spaziale Europea (ESA). L’accordo quadro quinquennale del...
07-10-2017 - Leonardo è stata selezionata dal Defence Science and Technology Laboratory (Dstl) del Governo britannico per...
06-10-2017 - A Roma, Il 4 ottobre scorso, celebrato il 25 anniversario dell'accordo di pace con il Mozambico: “Oggi,...
06-10-2017 - Leonardo fornirà un software per la gestione delle informazioni di comunicazione subacquea dei sottomarini...
Rubriche
E’ stato un vero e proprio successo la partecipazione della delegazione dell’associazione...
Si sono svolti i festeggiamenti organizzati dalla Sezione Alpini Alto Adige in occasione...
E’ partito il 12 Ottobre da Roma, il Team italiano della spedizione “Jobo Garu 2017” che...
Il progetto “L’Esercito rESISTE” è legato alle commemorazioni del centenario della...
Louis Mouillard, chi era costui? Nei testi di storia dell’aviazione si legge che è stato...
E’ stata Roma la sede del Forum dei capi di stato maggiore degli Eserciti europei, giunto...
Il Cairo, 1994. La prima volta- c'è sempre una prima volta- in cui mi recai in Egitto per...