22:10 domenica 20.05.2018

Notizie dall'Italia

Home   >>  News - Notizie dall'Italia   >>  Articolo
Diritto a morte dignitosa per Riina
Tonelli (Sap): ''Si fa attenzione ai diritti ma si dimenticano le vittime''
08-06-2017 - La prima sezione penale della Cassazione ha accolto per la prima volta il ricorso del difensore di Totò Riina, il quale chiede il differimento della pena o la detenzione domiciliare, considerato il grave stato di salute del boss di Cosa Nostra, affetto da duplice neoplasia renale e patologie cardiache.
Il collegio però, non comprende in base a quale criterio si sia giunti a tale conclusione e dissente con l’ordinanza del tribunale, affermando l’esistenza del “diritto a morire dignitosamente” da assicurare ad ogni detenuto. La notizia ha suscitato numerose polemiche soprattutto tra i congiunti delle vittime di mafia, tra cui Rita Dalla Chiesa la quale ha reagito dicendo “mio padre non è morto dignitosamente”.
A tal proposito e soprattutto in conclusione del “Memorial Day”, Gianni Tonelli, Segretario Generale del Sap, afferma che in un Paese in cui sia realmente riconosciuta una dignità alle vittime, potrebbe anche esservi un gesto di pietà nei confronti di una persona che sta morendo.
«E’ un fatto di pietà – dice Tonelli – ma il problema è uno: noi viviamo in un sistema in cui le vittime vengono completamente dimenticate e bistrattate. Viviamo in un paese in cui i terroristi vanno a pontificare nelle università, scrivono libri e sono molte volte, il riferimento ideologico e autorevole di tante filosofie di pensiero bislacche – prosegue ancora Tonelli – ci sono due pesi e due misure. Questa è una deformazione della cultura italiana che, a voler guardar bene, ha delle origini ben precise sotto il profilo ideologico: quello di dover considerare tutte le devianze, adesso anche quelle di mafia, con una certa attenzione riconoscendo loro ogni beneficio. Contestualmente però, vengono dimenticate tutte le vittime, i servitori, coloro che si sono sacrificati per una visione non nichilista della vita ma a favore degli altri e del Paese. Questa è l’assurdità, l’amara riflessione che facciamo, perché purtroppo questa è la verità e credo che anche questo debba cambiare».


Redazione
 
  


 
Porte aperte a Palazzo Marina
Grande successo di pubblico nazionale ed internazionale all’open day del 13...
Alla grande sfilata delle penne nere, ospite d’onore il Presidente Sergio Mattarella
Alla 91a Adunata degli Alpini, circa 600mila persone sono state accolte dalla...
Bersaglieri al 66° raduno nazionale
Nella città di San Donà di Piave, alla presenza delle autorità militari e civili,...
  Notizie dall'Italia
15-05-2018 - Mercoledì 16 maggio alle ore 10.30, alla Foiba di Basovizza – Monumento Nazionale, avrà luogo la cerimonia...
15-05-2018 - Gli artificieri del 21° Reggimento Genio Guastatori, in collaborazione con il personale del Centro Tecnico...
15-05-2018 - Dal 14 al 16 maggio, la fregata Espero della Marina Militare sosterà nel porto di Souda, nell’isola di Creta...
15-05-2018 - Un elicottero HH-212 dell'80° Centro SAR dell’Aeronautica Militare è intervenuto, nel pomeriggio del 14...
15-05-2018 - L'11 maggio scorso, presso il Centro Addestramento Tattico di Monteromano, si è conclusa l'esercitazione livex...
11-05-2018 - Settimana intensa per gli Allievi Marescialli del XIX corso “Saldezza”, impegnati dal 7 al 10 maggio nell’esercitazione...
Rubriche
"Ricordati che devi morire...ricordati che devi morire..." Questo è il messaggio che arriva...
Presso la Foiba di Basovizza – Monumento Nazionale, nel comune di Trieste il 16 maggio...
Caro sindaco, chi scrive è un semplice e normale cittadino come tantissimi altri, nato...
"Quest'opera vuole essere un omaggio ai 650 mila soldati caduti e ai 600 mila civili che...
Da Riad, capitale dell’Arabia Saudita, ci dicono che attualmente nelle strade si sentono...
La caserma “Soccorso Saloni”, sede della Scuola Sottufficiali dell’Esercito, ha aperto...
C’era una volta Crotone, così potrebbe iniziare la fiaba di Crotone una piccola, bellissima...