00:47 domenica 22.07.2018

Notizie dal Mondo

Home   >>  News - Notizie dal Mondo   >>  Articolo
Caschi blu condividono la ''Granata''
Gemellaggio tra granatieri, soldati con differenti tradizioni militari e culture, provenienti da lontani Paesi
28-07-2017 - In occasione della celebrazione Battaglia dell’Assietta, combattuta dai Granatieri di Sardegna nel Luglio 1747, il contingente italiano in Libano, impiegato nell’Operazione “Leonte XXII” e su base Brigata “Granatieri di Sardegna”, ha condotto un gemellaggio informale con i caschi blu indiani del 14° Battaglione “Granatieri”.
Il generale di Brigata Francesco Olla, comandante della Joint Task Force- Lebanon, ha ricevuto la visita presso la base “Millevoi” del parigrado Sandeep Singh Bajaj, vice Force Commander di UNIFIL e rappresentante delle Forze Armate Indiane. In tale occasione, i cachi blu della specialità “Granatieri” hanno sinteticamente rievocato le proprie origini storiche, per entrambi risalenti al tardo 1600, e la loro partecipazione ai più importanti eventi storici nazionali.
Per un giorno, in un ambiente caratterizzato da alta professionalità e spirito cameratesco, soldati con differenti tradizioni militari e culture, provenienti da lontani Paesi, hanno condiviso la “granata”, simbolo universale dell’antica specialità di fanteria e il casco blu, che rappresenta l’impiego quali peacekeepers nella missione UNIFIL.
UNIFIL sotto egida della Risoluzione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite n.1701, annovera, tra i suoi compiti principali, la cessazione delle ostilità attraverso un costante monitoraggio della Blue Line; il supporto alla popolazione locale, anche attraverso la funzione operativa di Cooperazione Civile-Militare (CIMIC); il supporto alle Forze Armate libanesi (LAF) dislocate nel Libano del Sud, attraverso il coordinamento, la pianificazione e l’esecuzione di attività addestrative e operative congiunte.
Nota
I Granatieri prendono il nome dalla parola “granata”, l’ordigno esplosivo nato nel XVII secolo, ed erano scelti tra i militari più prestanti fisicamente e di maggior statura, al fine di poter lanciare il più lontano possibile le granate e condurre attività di assalto. Nonostante il cambio generazionale delle armi, già dal XVIII secolo, i Granatieri di tutto il mondo hanno mantenuto la tradizionale selezione dei soldati più alti e forti.



Redazione
 
  


 
Spartan Alliance, Aeronautica 4.0
A Pratica di Mare, presentata l'esercitazione che coinvolge Paesi dell'Alleanza...
L’influenza russa in Grecia: il caso Zoran Zaev vs Ivan Savvidis
Una visione generale su temi che interessano i Paesi del Mediterraneo ed i rapporti...
Fratellanza d’armi nella palestra naturale delle Dolomiti
Conclusa l’Esercitazione ‘’5 Torri 2018’’ con la partecipazione dei...
  Notizie dal Mondo
14-07-2018 - A Holl-Holl (Gibuti), il CDC, (Centro di sviluppo comunitario), costruito alcuni anni fa e duramente colpito...
12-07-2018 - Leonardo e l’azienda polacca Polska Grupa Zbrojeniowa (PGZ) hanno firmato una Lettera di Intenti (LoI –...
12-07-2018 - La Task Force Praesidium, su base 151° Reggimento Fanteria “SASSARI”, continua a supportare la popolazione...
28-06-2018 - Nei giorni scorsi i caschi blu italiani della Task Force Italair, unità di volo che opera nella missione UNIFIL...
25-06-2018 - I militari italiani in missione in Afghanistan hanno concluso ad Herat il corso Basic Life Support Defibrillation...
19-06-2018 - Il 12 giugno scorso è avvenuta la cerimonia di avvicendamento alla guida del Train Advise Assist Command West...
Rubriche
Non possiamo più rimanere impassibili ed immobili!!!! QUESTO è ciò che ci spinge ad andare...
Anche Elettronica Group partecipa al Farnborough International Airshow 2018, l'evento più...
La presenza di Leonardo all’edizione 2018 del Farnborough International Airshow dal 16...
In occasione della presentazione del nuovo numero della rivista “Il Club” dedicato al...
La squadra nazionale di volo libero in parapendio è prossima alla partenza per la 15.a...
Il Comitato Cittadino Aeroporto Crotone, rende noto che in data 31 agosto 2018 alle ore...
Due intense giornate nel nome di Alessandro Marchetti quelle vissute a Cori (LT) con ''La...