20:49 domenica 18.02.2018

Notizie dal Mondo

Home   >>  News - Notizie dal Mondo   >>  Articolo
Iraq, stabilizzazione dell'area
I militari italiani della Task Force Praesidium concludono la prima fase del programma
12-02-2018 - Si è svolto presso la Base della Diga di Mosul l’incontro del nuovo “Mosul Dam Area Stability Committee” che di fatto chiude la prima fase del programma di stabilizzazione dell’area avviato dalla Task Force Praesidium e volto ad integrare le Forze di Sicurezza irachene e le autorità civili.
Il processo di supporto alla popolazione era stato avviato lo scorso ottobre dopo l’avvenuto passaggio di consegne tra le forze curde e quelle irachene.
Il programma ha avuto l’obiettivo di integrare e coinvolgere la componente militare irachena nel sistema di aiuto umanitario sviluppato dal 3° Reggimento Alpini e dalle Organizzazioni Umanitarie.
TF Praesidium in supporto alla popolazione irachena
Nell’incontro, avvenuto questa volta coinvolgendo le autorità civili e militari di livello regionale e provinciale, sono state discusse le modalità con le quali poter facilitare le NGO ad operare sul territorio. In questo contesto la Task Force Praesidium, in coordinamento con le autorità locali, ha assolto al duplice compito, da una parte, di facilitare il ritorno delle Organizzazioni Umanitarie sul territorio e, dall’altra, di essere un’importante componente a supporto della popolazione in settori di primaria importanza come la sanità, l’educazione e la pastorizia, fonte di sostentamento per circa il 70 percento della popolazione.
Ulteriore passo verso la stabilizzazione del Paese
La costante presenza dei militari iracheni come principali interlocutori, ha permesso di portare a compimento il processo di transizione che vede ora le locali Forze di Sicurezza irachene assurgere a ruolo di principale punto di riferimento per autorità civili, popolazione e organizzazioni umanitarie.
Un processo di stabilizzazione, agevolato dalla continua partecipazione dei militari iracheni, che ha visto coinvolti in prima linea i rappresentanti del Counter Terrorism Service e del National Security Service nei rapporti con le diverse autorità e organizzazioni locali, nati grazie a numerosi incontri.
L’ultimo, in ordine di tempo, ha visto i militari iracheni confrontarsi con gli oltre trenta rappresentanti di altrettanti villaggi sul delicato tema del ripopolamento che, nel corso degli ultimi mesi, ha visto crescere la popolazione dell’area di oltre il 15 per cento, con importanti ripercussioni sulla gestione dei servizi primari.

Redazione
 
  


 
Libano, caschi blu italiani in cooperazione con le forze locali
Corsi di addestramento con le forze di sicurezza, incontri con le autorita’...
Afghanistan, pronte a comunicare
Continua il progetto gender, quattro nuove specialiste in comunicazioni operative...
Le foibe, un ricordo indelebile
Si è celebrata la cerimonia a Marino Laziale, organizzata dall'Associazione ''Casa...
  Notizie dal Mondo
16-02-2018 - Si consolida in Iraq la partnership anti Daesh tra le Forze Armate italiane e le Forze di Sicurezza irachene Mentre...
16-02-2018 - Ad Herat, presso la base italiana di Camp Arena, cinque poliziotte e quattro militari donne delle forze di sicurezza...
13-02-2018 - Alla fine di gennaio si è concluso, presso la base di Shama, il primo corso per video operatori Combact Camera...
12-02-2018 - I militari italiani della Cooperazione Civile e Militare (CI.MI.C.) del Multinational Battle Group West (MNBG-W),...
06-02-2018 - Herat, 5 combattenti talebani, durante una solenne cerimonia alla presenza delle autorità civili e militari,...
30-01-2018 - The world is again becoming a more dangerous place. In today’s complex threat environment, the Elettronica...
Rubriche
C’è il drone per trasportare sangue tra ospedali, il drone a forma di uccello per la...
Si è conclusa l’11 febbraio, dopo circa una settimana, l’esercitazione “FIREX 1-18”...
Il Capo di Stato Maggiore della Difesa, generale Claudio Graziano, ha presentato il libro:...
Un libro di Andrea Castiello d’Antonio e Luciana d’Ambrosio Marri, che sostengono che...
A Faedis, piccolo comune della provincia di Udine, è stato commemorato il 73esimo anniversario...
A seguito degli articoli pubblicati, relativi alle difficoltà della signora Luciana Gallus,...
In Primavera, quattro F104 del 53° vanno rischierati a Leuchars, per uno Squadron Exchange,...