18:33 giovedì 15.11.2018

Notizie dall'Italia

Home   >>  News - Notizie dall'Italia   >>  Articolo


foto di: SME
Passaggio di consegne al COMFOP-NORD
Alla ''Oreste Salomone'' di Padova, il generale di Corpo d’Armata Serra cede il Comando delle Forze Operative Nord dell’Esercito al parigrado Sperotto
08-07-2018 - Dopo un periodo di impegno costante ed intenso, il 5 luglio scorso, nel cortile d’onore della caserma “Oreste Salomone” di Padova, sede del Comando delle Forze Operative Nord (COMFOP-NORD), il generale di Corpo d'Armata Paolo Serra ha lasciato il servizio attivo. A prendere in mano le redini del prestigioso Ente il generale di Corpo d'Armata Amedeo Sperotto.
Il passaggio di consegne tra i due comandanti è stato ufficializzato dal Capo di Stato Maggiore dell'Esercito, generale di Corpo d'Armata Salvatore Farina, alla presenza dei prefetti di Padova e Treviso, Renato Franceschelli e Laura Lega, del sindaco della città di Padova Sergio Giordani, del magnifico Rettore dell’Università di Padova Rosario Rizzuto e di numerose autorità civili, religiose e militari, tra cui la professoressa Medaglia d’Oro al Valor Militare Paola Carnielli Del Din e tutti i Comandanti e i Decani dei reparti dipendenti.
Dopo l'intervento del sindaco di Padova, Sergio Giordani, che ha ribadito l'importanza della collaborazione tra l'Esercito e la città, Serra ha espresso gratitudine verso gli uomini e le donne della Forza Armata che, in oltre 42 anni di servizio, si è saputa trasformare ed evolvere costantemente per essere sempre aderente alle esigenze del Paese. Un Esercito che, forte dei suoi valori, continua a porre al centro del proprio essere l’individuo, le sue scelte, il suo coraggio e il suo buon senso.
Accolto da un picchetto d’onore dei Reparti dipendenti e dalla Fanfara della Brigata di Cavalleria “Pozzuolo del Friuli”, Farina ha ringraziato Serra, “Ufficiale e uomo, Paolo, il fratello in armi” per la serietà, motivazione e capacità con cui ha svolto il suo lavoro, conseguendo risultati eccelsi, in un Comando complesso e articolato quale il COMFOP-NORD che per numero, responsabilità operative e qualità, è l’espressione finale delle molteplici attitudini, competenze e diversificazione d’impiego della Forza Armata.
Farina, nel ricordare l’impiego attuale dell’Esercito nelle operazioni in Italia e all’estero, ha colto l'occasione per onorare la memoria di tutti i caduti italiani di tutti i conflitti e rivolto un saluto a tutti quei Veterani che ancora oggi offrono il proprio servizio alla grande famiglia dell’Esercito.
Una famiglia che oggi, come 100 anni fa, è sempre al servizio dell’Italia e che, con la propria opera, riscuote una riconoscenza non dovuta ma, forse, meritata.
Un Esercito, ha tenuto a precisare il Capo di SME, composto da semplici cittadini con solo qualche dovere in più che ci onora e ci rende responsabili.
Ad oggi, sotto la responsabilità del generale Serra, la Sala Operativa del COMFOP-NORD, attiva 24 ore su 24, ha gestito le attività di bonifica di circa 3000 ordigni bellici, in 570 interventi.
Inoltre, ha coordinato l’operato di sette Raggruppamenti del centro-nord Italia per l’operazione “Strade Sicure” che, nel periodo gennaio-giugno 2018, ha portato a 79 arresti, 263 denunce e 135 fermi.
Il Comando Forze Operative Nord, in particolare, copre una vasta parte della penisola pari a 152.000 chilometri quadrati, che comprende dieci regioni amministrative e sessantadue province. Oltre 16.000 tra uomini e donne, ogni giorno contribuiscono con tempestività ed elevata professionalità alla salvaguardia del territorio, a riconferma del ruolo dell'Esercito in favore del Paese e della comunità nazionale.
Durante la cerimonia, sono stati consegnati anche alcuni riconoscimenti al personale che si è particolarmente distinto in attività di servizio.
I colpi sparati dal pezzo di artiglieria storica a seguito della delegazione di militari del reggimento Artiglieria Terrestre “a Cavallo”, hanno sancito il termine della celebrazione.

Davide Passone
 
  


 
Italian Rol 2, assistenza e formazione in Afghanistan
L'assistenza sanitaria in teatro operativo è di fondamentale importanza per la...
A Kabul, il vicecomandante è il generale Camporeale
Il Paese verso conciliazione e integrazione, operando in modo che l'Afghanistan...
Herat, sulle ali della Task Force ''Fenice''
Piloti altamente professionali, non solo perché altamente addestrati, ma anche...
  Notizie dall'Italia
14-11-2018 - La caserma “Soccorso Saloni”, sede della Scuola sottufficiali dell’Esercito, ha aperto i cancelli, venerdì...
01-11-2018 - A Roma, il 31 ottobre scorso, Leonardo ha firmato con l'agenzia federale tedesca che gestisce il procurement...
01-11-2018 - A Roma, il 31 31 ottobre 2018 scorso, il comandante Logistico dell’Esercito, generale di Corpo d’Armata...
27-10-2018 - E’ con l’accusa di coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti che i carabinieri...
25-10-2018 - Il Falco EVO, velivolo a pilotaggio remoto (Remotely-Piloted Air System RPAS) di Leonardo, ha completato con...
25-10-2018 - Si è conclusa nel il poligono di Capo Teulada l’esercitazione di validazione della Brigata Aeromobile “Friuli”...
Rubriche
A Vittorio Veneto, il 31 Ottobre scorso, l’Esercito e le Istituzioni locali hanno rievocato...
Domenica 25 ottobre 1998 ore 06,30 del mattino atterrava un Dc 10 dell’allora Continental(oggi...
Celebrato presso il Centro Addestramento di Paracadutismo, alla presenza del Capo di Stato...
Lo svolgere di una una cerimonia di cambio al comando della brigata degli alpini è sempre...
La SABCO società di gestione dello scalo bergamasco e Ryanair,la maggiore compagnia operante...
Nella sesta ed ultima giornata di competizione degli Invictus Games di Sydney (Australia),...
Il terremoto ha colpito il Mar Ionio nella notte con una serie di scosse che hanno toccato...