17:50 giovedì 15.11.2018

Politica

Home   >>  News - Politica   >>  Articolo
Attività quotidiana dei carabinieri senza sosta a Roma
Sanzioni a locali pubblici, arresto di ladri e di pusher con precedenti, controlli nella movida romana
08-09-2018 - Il lavoro incessante delle forze dell’Ordine è ammirevole, come ammirevole sarebbe il contributo delle altre istituzioni preposte alla conservazione in luogo adibito a reclusione di coloro che, presi, ammanettati e giudicati, per lo più ''già noti alle forze dell'Ordine'' o pregiudicati ritornano liberi a commettere gli stessi reati a danno dei cittadini che pagano le tasse.
Ad ogni ora del giorno e della notte, i carabinieri sono impegnati nel controllo del territorio, al fine di contrastare i numerosi reati.
Elenchiamo alcuni controlli degli ultimi eseguiti, a sostegno della sicurezza nella Capitale
I Carabinieri della Stazione Roma San Lorenzo in Lucina hanno arrestato un 23enne ucraino, senza fissa dimora e con precedenti, con l’accusa di furto aggravato.
Approfittando della momentanea assenza del titolare di un bed & breakfast di via della Mercede, l’uomo, introdottosi al suo interno fingendo di essere lui stesso ospite della struttura, ha forzato i cassetti della scrivania dell’area reception, rubando il timbro e dei documenti della struttura ricettiva, denaro contante, prodotti alimentari e altro materiale in uso agli addetti alla ricezione del pubblico.
I Carabinieri – che lo avevano già notato in strada mentre si aggirava in atteggiamento sospetto e che avevano deciso di seguirne gli spostamenti - lo hanno “pizzicato” con le mani nel sacco.
In altra zona di Roma, invece, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma San Pietro hanno fermato un 19enne di nazionalità albanese, in zona Aurelio che aveva nascosto quattordici dosi di cocaina in un foro creato ad-hoc sotto il plantare della scarpa.
Lo avevano notato aggirarsi con fare sospetto nei pressi di un parcheggio: fermato per un controllo, il ragazzo si è mostrato particolarmente nervoso, atteggiamento che ha spinto i militari ad approfondire gli accertamenti.
Nel nascondiglio segreto del pusher 14 involucri termosaldati contenenti cocaina nascosti in un foro ricavato sotto il plantare di una delle scarpe.
I militari hanno sequestrato anche denaro contante circa 600 euro, ritenuto provento della sua illecita attività.
Altra cocaina è stata trovata nella casa del giovane cittadino albanese, insieme al materiale utile per il confezionamento delle dosi.
L’ingegnoso pusher è stato portato in caserma e trattenuto in attesa del rito direttissimo.
Invece, I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma e quelli della Compagnia Roma Casilina hanno arrestato due giovani, entrambi 24enni romani, senza occupazione e con precedenti, per tentato furto aggravato.
Dopo una richiesta giunta al 112 da parte di un abitante di zona che segnalava un gruppo di giovani armeggiare su un’autovettura in sosta, i Carabinieri sono giunti sul posto sorprendendo 4 persone che, dopo aver manomesso la centralina di un’auto di lusso, tentavano di poterla via.
L’arrivo dei Carabinieri ha interrotto l’azione dei ladri che si dileguavano rapidamente.
Due dei complici sono stati subito bloccati e ammanettati mentre altri due riuscivano a far perdere le proprie tracce, allontanandosi nelle vie limitrofe.
In possesso ai fermati e sul posto, i Carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato due centraline oltre a vari arnesi atti allo scasso con cui i malfattori avevano manomesso  l’autovettura, poi riaffidata al proprietario, 43enne romano.
A seguito dei controlli dei Carabinieri nello storico quartiere di Trastevere, punto nevralgico della movida capitolina, meta serale di migliaia di cittadini romani e di numerosi turisti, ecco il bilancio delle attività di una sera dei Carabinieri della Compagnia Roma Trastevere, unitamente a quelli della Compagnia Speciale e dell’8° Reggimento Lazio, mirate al contrasto di fenomeni di illegalità e degrado: arresto di due persone, denuncia a piede libero di altre quattro, ispezione di numerose attività commerciali e ricettive.
I Carabinieri hanno anche sanzionato 19 persone per la violazione dell’ordinanza sindacale perché sorprese a consumare bevande alcoliche sulla pubblica via.
In manette, con l’accusa di furto aggravato in concorso, sono finiti marito e moglie, 38enne e 37enne nomadi di nazionalità bosniaca, entrambi con precedenti, sorpresi in via della Lungaretta mentre sottraevano con destrezza il portafogli, contenente documenti e oltre 700 euro, ad una turista.
Durante un posto di controllo sul Lungotevere, i Carabinieri hanno invece denunciato a piede libero un 39enne romano, disoccupato e già noto alle forze dell’ordine, trovato in possesso di un coltello, occultato nel cruscotto della sua autovettura, e un 27enne croato sorpreso alla guida di un’auto sprovvisto di patente di guida, mai conseguita. Dagli accertamenti dei militari è emerso che il veicolo, intestato ad un amico, risultava privo di copertura assicurativa e veniva sequestrato ai fini della confisca.
Denunciati a piede libero anche un 27enne romano che proferiva frasi oltraggiose nei confronti dei Carabinieri impegnati in alcuni accertamenti in piazza della Malva e un 34enne dello Zimbabwe che, notato in atteggiamento sospetto e fermato per un controllo su ponte Sisto, opponeva resistenza rifiutando di fornire ai militari le proprie generalità fino a spintonarli nel tentativo, non riuscito, di guadagnarsi la fuga.
I Carabinieri della Compagnia Roma Trastevere, inoltre, con l’ausilio del personale del N.A.S. di Roma e del I° Gruppo della Polizia Locale di Roma Capitale, hanno elevato sanzioni amministrative per un totale di circa 7.500 euro a 3 attività, due pub e un hotel, controllate nel cuore del quartiere.
Durante la massiccia attività sono state controllate e identificate circa 120 persone e sono stati eseguiti accertamenti su 55 veicoli.






Maria Clara Mussa
 
  


 
Italian Rol 2, assistenza e formazione in Afghanistan
L'assistenza sanitaria in teatro operativo è di fondamentale importanza per la...
A Kabul, il vicecomandante è il generale Camporeale
Il Paese verso conciliazione e integrazione, operando in modo che l'Afghanistan...
Herat, sulle ali della Task Force ''Fenice''
Piloti altamente professionali, non solo perché altamente addestrati, ma anche...
  Politica
12-11-2018 - Centro e culla del Mediterraneo, nel suo Liberty mozzafiato, ospita la Conferenza sulla Libia nei giorni del...
10-11-2018 - Palermo, 10 novembre 2018 - “L’obiettivo è dare un contributo concreto al percorso di stabilizzazione del...
08-11-2018 - Nell’Aeroporto militare di Ciampino sede del 31° stormo, il 5 novembre scorso, si è svolta la cerimonia...
31-10-2018 - La Libia continua ad avere una posizione predominante nell’agenda del Governo italiano che in questi giorni...
29-10-2018 - Una visita a sorpresa quella del generale Khalifa Haftar, comandante dell’Esercito nazionale Libico, a Palazzo...
29-10-2018 - Leggiamo su Wikipedia: “La prima definizione di 'politica' risale ad Aristotele ed è legata all'etimologia...
Rubriche
A Vittorio Veneto, il 31 Ottobre scorso, l’Esercito e le Istituzioni locali hanno rievocato...
Domenica 25 ottobre 1998 ore 06,30 del mattino atterrava un Dc 10 dell’allora Continental(oggi...
Celebrato presso il Centro Addestramento di Paracadutismo, alla presenza del Capo di Stato...
Lo svolgere di una una cerimonia di cambio al comando della brigata degli alpini è sempre...
La SABCO società di gestione dello scalo bergamasco e Ryanair,la maggiore compagnia operante...
Nella sesta ed ultima giornata di competizione degli Invictus Games di Sydney (Australia),...
Il terremoto ha colpito il Mar Ionio nella notte con una serie di scosse che hanno toccato...