12:04 martedì 19.02.2019

Politica

Home   >>  News - Politica   >>  Articolo


foto di: SMD
I soldati italiani a difesa della sicurezza anche nelle giornate di festa
Gli auguri del Capo di Stato maggiore della Difesa, generale Enzo Vecciarelli ai militari in servizio in Patria e all'estero
31-12-2018 - Per il generale Enzo Vecciarelli, Capo di Stato Maggiore della Difesa, sono giornate di auguri al personale militare impegnato sia sul territorio nazionale sia in teatri internazionali.
La vigilia di Natale trascorsa a porgere auguri ai militari, che anche in tale serata di festa, come ogni giorno dell’anno, hanno continuato a garantire la difesa e la sicurezza degli italiani presidiando, in concorso alle forze di polizia, gli obiettivi sensibili e le città italiane.
Nessun Paese può sentirsi immune dal rischio di queste forme di terrorismo, ma l'Italia ha dato una risposta di grande sinergia e professionalità e la vostra presenza nelle strade delle città italiane ne è l’evidente dimostrazione” – ha detto incontrando il personale dell’Operazione Strade Sicure in servizio nella Capitale, nei siti della Stazione Tiburtina e via della Conciliazione.
Mentre il 29 dicembre scorso, ha fatto visita al personale italiano in servizio presso il comando della forza NATO di Pristina, ricevuto dal generale di Divisione Lorenzo D'Addario, comandante della Kosovo Force (KFOR), che ha illustrato la situazione nell'area di responsabilità della missione, con particolare attenzione al ruolo della KFOR nel mantenere sicurezza e stabilità, necessarie premesse allo sviluppo economico e sociale della regione.
Vecciarelli ha incontrato i militari dell’Esercito, della Marina, dell’Aeronautica e dei Carabinieri ai quali ha detto “Sono consapevole del vostro sacrificio e di quello delle vostre famiglie che in questi giorni avvertiranno ancor di più la vostra mancanza; il vostro impegno è apprezzato dai nostri concittadini e dalla comunità internazionale e rende tutto il Paese orgoglioso delle proprie Forze Armate”.
Successivamente ha raggiunto Camp Villaggio Italia di Peć/Pejë dove è dislocato il Multinational Battle Group West, la pedina operativa multinazionale a guida italiana nell’area ovest del paese che comprende militari italiani, austriaci, sloveni e moldavi.
Nota
L’Italia è presente in Kosovo dal 1999 e, con circa 550 militari impegnati nella missione NATO, assiste le istituzioni locali nel processo di sviluppo e supporta la comunitá internazionale per garantire un futuro migliore a tutta la popolazione locale.


Maria Clara Mussa
 
  


 
Correre nel mondo superando difficoltà e confini pericolosi
Intervista con Giovanni Salvioli, maratoneta per amore dell'Arte, della Cultura...
''Defence 5+5 Initiative'' un ponte tra i parlamenti dell’area del mediterraneo
Un confronto tra esperti, alla presenza della ministra della Difesa Trenta, sull'importanza...
Freedom seeking, in Afghanistan
For now it is impossible to predict when the hope of Afghan women will find comfort,...
  Politica
16-02-2019 - Nei giorni scorsi, sulla pista dell’aeroporto della base dell’Aeronautica Militare di Galatina (Lecce) sono...
13-02-2019 - Il Capo di Stato Maggiore della Marina Militare, ammiraglio Valter Girardelli, il 7 febbraio scorso ha concluso...
13-02-2019 - Effettuano una transazione bancaria con documenti falsi e vengono smascherati dal direttore della banca e quindi...
11-02-2019 - Martedì 5 febbraio il generale di squadra aerea Alberto Rosso, a poche settimane dalla sua nomina a Capo di...
07-02-2019 - Il 6 febbraio scorso, il sottosegretario di Stato alla Difesa, Raffaele Volpi, si è recato in visita al Policlinico...
04-02-2019 - Alla fine di dicembre 2018, l’improvviso e per molti inatteso annuncio del presidente Trump, secondo cui gli...
Rubriche
L’accensione del tripode in piazza del Magistrato a San Candido in Pusteria ha dato ufficialmente...
I campionati Sciistici delle Truppe Alpine, giunti alla 71esima edizione, prenderanno avvio...
Significativo il contributo dell'Esercito al Grand Prix FIE – Trofeo “Inalpi”, la...
L'appuntamento con il Sei Nazioni 2019 è in piena attività: un'occasione per immergersi...
L’evoluzione che i concetti di difesa e di sicurezza hanno avuto negli ultimi anni, sia...
Quasi a conclusione del centenario della Prima Guerra mondiale è arrivato questo libro,...
Il 24 gennaio scorso, ha avuto inizio il ciclo di conferenze di orientamento organizzate...