11:54 martedì 19.02.2019

Notizie dal Mondo

Home   >>  News - Notizie dal Mondo   >>  Articolo


foto di: Cybernaua
Il potere del pallone
In Arabia Saudita, le donne non possono assistere alla partita se non accompagnate da maschi
03-01-2019 - Un numero grande di voci femminili si eleva dai social media scandalizzate e pronte alla lotta politica a favore delle donne arabe che non possono entrare nello stadio di Jeddah da sole.
In Arabia Saudita, Paese che dal 24 giugno 2018 ha dato il via libera alle sue cittadine di guidare, (primi passi verso l'indipendenza) ancora vige la legge dettata dagli Ulema che impone alle donne di prendere decisioni solo se autorizzate dall’uomo.
Dunque, a fronte della proibizione di assistere da sole all’incontro Iuve-Milan prevista per il 16 gennaio prossimo a Jeddah, si erge la voce (e ben venga) di Giorgia Meloni che invita ad …”individuare un’altra sede per questo trofeo italiano, in uno Stato che riconosca pari diritti alle donne”.
Suggerirei, allora, di far giocare la partita a Kabul.
Visto che il calcio smuove le menti e le dichiarazioni politiche, l’Afghanistan potrebbe essere il Paese adatto.
E’ più dirompente la notizia della partita di calcio giocata a Jedda, per rivelare che le donne per legge islamica sono schiave?
Mentre il reportage, con interviste autentiche e dati reali, su come la situazione delle donne in Afghanistan sia ancora sottoposta alle leggi di Ulema integralisti non ha smosso un animo.
//www.cybernaua.it/photoreportage/reportage.php?idnews=6852 "Libertà vo cercando"
Le donne afghane, non solo non possono prendere decisioni da sole o assistere alle partite di calcio senza l’ala protettiva del maschio alfa islamico, ma sono anche soggette a violenze domestiche inaudite, con il placet della società e con l’assenza totale della legge.
E sperano in un contributo, almeno di battaglia culturale, da noi donne occidentali.
Ricevo da loro lettere accorate, ove vedono il proprio suicidio come l'unica via di scampo
Associazioni e reti femminili, a fronte di un calcio giocato in Arabia in cui è proibita la presenza di donne non accompagnate, non si sono lasciate commuovere dalla situazione tragica delle donne di Kabul.
Già: l’Afghanistan è considerato pericoloso, mica si può andare là di persona, a rischio della propria pelle.
Ma almeno creare una rete femminile da cui lanciare, periodicamente, senza sosta, messaggi chiari ai governi che chiudono tutte e due gli occhi sulla tragedia femminile non sarebbe pericoloso; forse con una partita di calcio si coinvolgerebbero anche gli uomini occidentali.

Maria Clara Mussa
 
  


 
Correre nel mondo superando difficoltà e confini pericolosi
Intervista con Giovanni Salvioli, maratoneta per amore dell'Arte, della Cultura...
''Defence 5+5 Initiative'' un ponte tra i parlamenti dell’area del mediterraneo
Un confronto tra esperti, alla presenza della ministra della Difesa Trenta, sull'importanza...
Freedom seeking, in Afghanistan
For now it is impossible to predict when the hope of Afghan women will find comfort,...
  Notizie dal Mondo
16-02-2019 - Leonardo will be exhibiting its wide portfolio of aerospace, security and defence capabilities at the 14th IDEX...
30-01-2019 - Sei giorni sono durati i negoziati, tra i ribelli talebani e i funzionari degli Stati Uniti riuniti a Doha,...
28-01-2019 - I Caschi Blu italiani della Joint Task Force Lebanon (JTF-L) del Sector West (SW), dall’assunzione di comando...
20-01-2019 - Il generale Luciano Portolano, capo di stato maggiore del Comando alleato congiunto con base a Napoli, ha incontrato...
14-01-2019 - Tra Baghdad ed Erbil si sono appena conclusi alcuni corsi di “Cultural Heritage Protection - CHP” condotti...
28-12-2018 -  Il 25 dicembre scorso, il Natale dei militari delle quattro Forze Armate del Contingente nazionale in Iraq...
Rubriche
L’accensione del tripode in piazza del Magistrato a San Candido in Pusteria ha dato ufficialmente...
I campionati Sciistici delle Truppe Alpine, giunti alla 71esima edizione, prenderanno avvio...
Significativo il contributo dell'Esercito al Grand Prix FIE – Trofeo “Inalpi”, la...
L'appuntamento con il Sei Nazioni 2019 è in piena attività: un'occasione per immergersi...
L’evoluzione che i concetti di difesa e di sicurezza hanno avuto negli ultimi anni, sia...
Quasi a conclusione del centenario della Prima Guerra mondiale è arrivato questo libro,...
Il 24 gennaio scorso, ha avuto inizio il ciclo di conferenze di orientamento organizzate...