00:26 mercoledì 20.03.2019

Manifestazioni ed Eventi

Home   >>  News - Manifestazioni ed Eventi   >>  Articolo


foto di: SMD
''Sei Nazioni 2019'' al via con gli sportivi militari e paralimpici
Lealtà e coraggio, amicizia e rispetto dell’avversario, valori che ogni rugbista impara a conoscere sul campo di gioco, gli stessi valori che ispirano gli uomini e delle donne delle Forze Armate
11-02-2019 - L'appuntamento con il Sei Nazioni 2019 è in piena attività: un'occasione per immergersi nell'universo del rugby e vivere un'esperienza speciale di sport, divertimento e cultura, nella splendida cornice del Parco del Foro Italico a Roma.
Entusiasmo per la presenza della Difesa alla partita tra Italia e Galles del torneo sei nazioni di rugby, giocata sabato scorso allo stadio Olimpico. La manifestazione sportiva ha visto la partecipazione di atleti dei gruppi sportivi militari e paralimpici.
Militari delle Forze Armate sono entrati in campo prima dell’inizio del match con le bandiere delle nazioni partecipanti e con la bandiera della Federazione Italiana Rugby (FIR). Gli uomini e donne con le stellette hanno anche cantato gli inni nazionali intonati dalla banda militare dell’Aeronautica Militare che ha continuato a suonare nel corso della partita.
Il “Terzo Tempo” al “Villaggio Ospitalità” dello Stadio dei Marmi del Foro Italico ha visto l’afflusso di circa 40.000 tifosi italiani e stranieri. Le Forze Armate hanno partecipato con uno stand informativo come punto di incontro tra il mondo dello sport e quello militare.
Lealtà, coraggio, amicizia e rispetto dell’avversario, sono i valori che ogni rugbista impara a conoscere sul campo di gioco, gli stessi valori che ispirano l’operato degli uomini e delle donne delle Forze Armate, quotidianamente al servizio della collettività in Italia ed all’estero.
Alla manifestazione, insieme ad altri sportivi di tutte le Forze Armate, hanno preso parte il tenente colonnello del Ruolo d’Onore dell’Esercito Gianfranco Paglia, medaglia d’oro al valor militare ed il brigadiere del Ruolo d’Onore dell’Arma dei Carabinieri Domenico Giulini, entrambi appartenenti al Gruppo Sportivo Paralimpico della Difesa (GSPD). Il GSPD si prefigge di offrire un contributo determinante verso una nuova prospettiva di vita ed una più compiuta riabilitazione sociale per coloro i quali, operando in Patria o fuori dai confini nazionali, hanno contratto lesioni o malattie invalidanti e permanenti nell’adempimento del proprio dovere.
Lo sport paralimpico come lo sport militare rappresenta la sinergia tra i valori delle discipline sportive e le capacità psicofisiche e professionali di alto livello del personale in uniforme
In occasione delle partite interne del Torneo lo Stato Maggiore della Difesa è presente con un proprio Stand presso il “Villaggio Terzo Tempo” del Foro Italico. Un’opportunità di contatto con il pubblico e di incontro tra il mondo dello sport e quello militare.
La lealtà e il coraggio, l’amicizia e il rispetto dell’avversario, sono i valori che ogni rugbista impara a conoscere sul campo di gioco, gli stessi valori che ispirano l’operato degli uomini e delle donne delle Forze Armate quotidianamente al servizio della collettività in Italia ed all’estero.
Una comunanza di valori che verrà evidenziata dalla presenza in campo quali “porta Bandiera” di rappresentanti di Esercito, Marina, Aeronautica e Arma dei Carabinieri.
Tra le diverse uniformi anche le tute ginniche dei gruppi sportivi delle Forze Armate che, con il reclutamento di atleti di eccellenza, danno un significativo contributo allo sviluppo e alla crescita dello sport nazionale, specialmente nelle discipline olimpiche.
E' presente una rappresentanza dal Gruppo Sportivo Paralimpico della Difesa composto da militari con disabilità per traumi subiti nell’adempimento del dovere, che – peculiarità tutta italiana – continuano a indossare l’uniforme nel “Ruolo d’Onore”. Attraverso la pratica sportiva, essi continuano a servire il Paese con rinnovato entusiasmo e immutato spirito di appartenenza.
Un esempio tangibile di come sia nello sport e sia nella vita nessuno deve essere lasciato dietro.
Ricordiamo gli appuntamenti prossimi:
Italia vs Irlanda, domenica 24 febbraio ore 16:00
Italia vs Francia, sabato 16 marzo ore 13:30

#ForzeArmate #insieme #Italrugby




Redazione
 
  


 
''Difesa collettiva'', l'Esercito Italiano
Il Seminario è il secondo di una serie di incontri programmati per far conoscere...
Alpini, soldati al quadrato
Con la cerimonia di chiusura dei CaSTA 2019, conclusa una settimana di dure prove...
Obiettivo: raggiungere il perfetto equilibrio
Ingrid Qualizza, la ‘’sergente di ferro’’, racconta la sua passione per...
  Manifestazioni ed Eventi
19-03-2019 - Al match tra Italia e Francia, giocato sabato scorso allo Stadio Olimpico, la Difesa ha partecipato con atleti...
19-03-2019 - Il 18 marzo scorso, firmata a Palazzo Arsenale il rinnovo della convenzione fra il Comando per la Formazione...
14-03-2019 - Il 14 marzo scorso, nell’Aula “M.O.V.M. Capitano Veterinario Paolo Braccini” del Centro Militare Veterinario...
12-03-2019 - Il 10 marzo scorso, trenta atleti della Scuola sottufficiali dell’Esercito hanno partecipato alla 45ª edizione...
11-03-2019 - Circuiti stampati, microprocessori, led, ma anche cellulari, computer, video, robot e droni. Saranno questi...
09-03-2019 - Nella storica cornice dell’Accademia Militare di Modena gli allievi ufficiali del 200° Corso “Dovere”...
Rubriche
Al match tra Italia e Francia, giocato sabato scorso allo Stadio Olimpico, la Difesa ha...
Il 18 marzo scorso, firmata a Palazzo Arsenale il rinnovo della convenzione fra il Comando...
Il 14 marzo scorso, nell’Aula “M.O.V.M. Capitano Veterinario Paolo Braccini” del Centro...
Il 10 marzo scorso, trenta atleti della Scuola sottufficiali dell’Esercito hanno partecipato...
Circuiti stampati, microprocessori, led, ma anche cellulari, computer, video, robot e droni....
Nella storica cornice dell’Accademia Militare di Modena gli allievi ufficiali del 200°...
Il 25 febbraio scorso, il generale di Divisione Salvatore Cuoci, comandante per la Formazione...