00:13 mercoledì 20.03.2019

Politica

Home   >>  News - Politica   >>  Articolo


foto di: Cybernaua archivio
Gossip mediatici, a chi giovano?
Ai bordi della gestione politica del Paese, inevitabili le guerre intestine sostenute in modo partigiano da un ‘’medium’’ piuttosto che da un altro
10-03-2019 - Interessante leggere le diatribe, supposte o veritiere, che rimbalzano su alcuni ‘’giornali’’ online a supporto o a dissenso di qualche rappresentante di governo italiano.
E i lettori, che non del tutto e non tutti sono consapevoli dell’importanza dell’uso di virgole e di parole a rappresentare fatti e misfatti, sempre meno facilmente riescono comprendere “ove stia la realtà”; e ancor meno la verità, perché la verità è sempre difficile da scovare, per le sue molteplici sfaccettature.
Sta di fatto che ogni Governo, che abbia avuto la responsabilità di guidare il nostro Paese, non è stato giammai esente da guerre intestine.
In questi giorni a colpi di “Sassate”, un sito online non registrato come giornale, almeno così sembra leggendone le brevi info relative alla sua presenza in rete, [URL]//www.sassate.it/difesa-volpi-pellicceria[URL] Grazia Bontà, il 9 marzo scorso, scrive con il titolo Difesa, la Volpi e l’uva-Trenta: se continua con le gaffe, finirà in pellicceria…: “L’ineffabile sottosegretario leghista Raffaele Volpi, non si arrende. Vistosi “bruciato” il suo canale comunicativo preferito di “Difesa on line”, è alla disperata ricerca di qualche altro media compiacente per proseguire la campagna anti-Trenta.
E così ieri, con qualche supporto caritatevole (ma poco informato) di Palazzo Chigi, ha fatto filtrare la presunta indignazione dei vertici delle Forze Armate per un altrettanto presunto piano per l’utilizzazione dei militari in servizi civili. Facendo scrivere che l’idea della ministra sarebbe quella di servirsi di loro trasformandoli, alla bisogna, in pompieri, spazzini, infermieri, badanti etc.
Peccato che: 1) queste linee programmatiche, dolosamente estremizzate, figurino in un progetto messo a punto dal tandem Pinotti-Graziano;
2) tale progetto, non era all’ordine del giorno ne’ del Consiglio Supremo di Difesa dell’altro ieri, ne’ del Consiglio dei Ministri che si è tenuto subito dopo.
E allora, viene da domandarsi: non basta la (o il) TAV a creare problemi al governo? C’è proprio bisogno di dare corda anche alle miserabili ambizioni personali? Boh…
”.
Cybernaua informAction Magazine cercherà di approfondire la questione, cercando di apprendere dalle “parti in causa” quale sia almeno in parte il motivo del contendere e di creare nuovi subbugli in ambito di governo, di cui non ci sarebbe proprio bisogno.
Vogliamo sottolineare che le guerre intestine hanno spesso il risultato di produrre “materiale che poi l’intestino estromette”, a danno sempre della popolazione?


Maria Clara Mussa
 
  


 
''Difesa collettiva'', l'Esercito Italiano
Il Seminario è il secondo di una serie di incontri programmati per far conoscere...
Alpini, soldati al quadrato
Con la cerimonia di chiusura dei CaSTA 2019, conclusa una settimana di dure prove...
Obiettivo: raggiungere il perfetto equilibrio
Ingrid Qualizza, la ‘’sergente di ferro’’, racconta la sua passione per...
  Politica
14-03-2019 - A Madrid, il 13 marzo scorso, la Commissione europea ha assegnato un riconoscimento all’Aeronautica Militare...
12-03-2019 - E’ innegabile l’importanza della stabilità e della sicurezza del Mediterraneo, su cui si affacciano numerosi...
06-03-2019 - "I tagli alla Difesa indeboliscono l'impegno dell'Italia in politica estera. La nostra classe politica appare...
06-03-2019 - Il 4 marzo scorso, l'Accademia Navale di Livorno, ha ospitato la conferenza di presentazione delle linee programmatiche...
06-03-2019 - Personale dell’Esercito ha partecipato alla Fiera per l'Orientamento Scolastico Universitario e Professionale...
06-03-2019 - “Durante l’incontro con il Capo di Stato Maggiore della Difesa kuwaitiano, generale Mohammad Al-Khedhr...
Rubriche
Al match tra Italia e Francia, giocato sabato scorso allo Stadio Olimpico, la Difesa ha...
Il 18 marzo scorso, firmata a Palazzo Arsenale il rinnovo della convenzione fra il Comando...
Il 14 marzo scorso, nell’Aula “M.O.V.M. Capitano Veterinario Paolo Braccini” del Centro...
Il 10 marzo scorso, trenta atleti della Scuola sottufficiali dell’Esercito hanno partecipato...
Circuiti stampati, microprocessori, led, ma anche cellulari, computer, video, robot e droni....
Nella storica cornice dell’Accademia Militare di Modena gli allievi ufficiali del 200°...
Il 25 febbraio scorso, il generale di Divisione Salvatore Cuoci, comandante per la Formazione...