07:29 domenica 18.08.2019

Notizie dal Mondo

Home   >>  News - Notizie dal Mondo   >>  Articolo
Colloqui di pace sull’Afghanistan con un tweet
Khalilzad ha detto che la pace richiede un accordo su quattro questioni, ma ancora molti punti sono da definire
13-03-2019 - Al quinto round degli incontri a Doha, Qatar, tra i rappresentanti dei Taliban e l’inviato speciale degli USA, Zalmay Khalilzad, concluso dopo sedici giorni di discussioni con un accordo in bozza tra le parti, ne apprendiamo la notizia dall’inviato americano in un suo ‘’cinguettìo’’.
Khalilzad, in un tweet, ha detto che la pace richiede un accordo su quattro questioni: assicurazioni antiterrorismo, ritiro delle truppe, dialogo intra afghano e un cessate il fuoco globale.
"Nei colloqui di gennaio, abbiamo concordato in linea di principio su questi quattro elementi. Ora siamo "d'accordo in bozza" sui primi due ".
Ha inoltre aggiunto che le condizioni per la pace sono migliorate e che è chiaro che tutte le parti vogliono porre fine alla guerra.
"Nonostante gli alti e bassi, abbiamo tenuto le cose in pista e fatto passi da gigante“.
Quando l'accordo in bozza sui tempi richiesti per il ritiro e le misure antiterrorismo efficaci sarà completato, i talebani e altri afghani, incluso il governo, avvieranno negoziati intra-afghani su una soluzione politica e un cessate il fuoco globale.
"Il mio prossimo passo sono le discussioni a Washington e le consultazioni con altri partner. Ci rivedremo presto; e non ci sarà un accordo definitivo fino a quando non sarà tutto condiviso“, ha concluso Khalilzad.
Anche i taliban hanno dichiarato che con gli Stati Uniti hanno discusso approfonditamente sulle due questioni concordate a gennaio; nessun accordo è stato firmato dai team di negoziazione e che si riuniranno dopo aver consultato i loro dirigenti sugli attuali sviluppi.
Ci si aspetta che un paio di basi statunitensi rimangano in Afghanistan.
Nel frattempo, un incontro tra un certo numero di politici afghani e talebani, che si sarebbe dovuto tenere nelle prossime due settimane, è stato rimandato.
Resta sempre innominata la questione relativa alla condizione della donna in Afghanistan, di cui, dalle trattative di pace tra rappresentanti politici afghani, taliban, e rappresentanti americani per ora non è stato fatto alcun cenno.
Ci aspettiamo almeno un tweet.



Maria Clara Mussa
 
  


 
Undici anni di strade sicure
Si è partiti con una forza di più di 3 mila unità, per arrivare nel corso degli...
''Difesa collettiva'' l'Arma azzurra sinonimo di eccellenza tecnologica
Al servizio del Paese, la più giovane delle Forze Armate con le sue molteplici...
Una giornata tra le pilote europee
Elisabetta Perrotta racconta come si è svolto l’incontro della FEWP (Federazione...
  Notizie dal Mondo
17-08-2019 - Presso il Comando NATO-KFOR di Pristina, lo scorso 15 agosto, alla presenza del comandante della missione in...
08-08-2019 - Dopo un lungo periodo di comando del contingente italiano impegnato nella Missione Bilaterale di Supporto in...
07-08-2019 - A “Camp Arena”, Herat, si è svolta la cerimonia di avvicendamento al Comando del Task Group “Fenice”...
06-08-2019 - Il contingente italiano schierato nella missione in Lettonia presso la base di Ādaži ha appena concluso il...
31-07-2019 - Nei giorni scorsi a Kabul, presso l’auditorium del Ministero della Difesa Afghano, si è svolta la Closing...
31-07-2019 - Nel pieno rispetto della risoluzione 1701 delle Nazioni Unite che prevede, tra i compiti dei Caschi Blu, quello...
Rubriche
In occasione della ricorrenza della crociera aerea del Nord Atlantico del 1933, il 31°...
È sbarcata a Kruscevo nella Macedonia del nord la nazionale che rappresenterà l’Italia...
Per comprendere nella corretta luce ciò che è circolato, ancora circola e continuerà...
Per la decima volta, le ultime sei consecutive, l’Italia conquista il titolo di campione...
Abbiamo incontrato il generale pilota Mario Arpino, già Capo di Stato Maggiore della Difesa...
In occasione della 30° Summer Universiade, tenutosi nella regione Campania, il Comando...
20 Luglio 1969. Tutti con il fiato sospeso in diretta Tv, per quei fortunati che ne erano...