13:50 martedì 25.06.2019

Politica

Home   >>  News - Politica   >>  Articolo
Difesa e Sicurezza: è nato ''ReaCt'', Osservatorio sul radicalismo e il contrasto al terrorismo
Sarà presentato alla Camera dei Deputati al convegno ''Difesa e Sicurezza: prevenire il radicalismo per contrastare il terrorismo’' alla presenza della ministra Trenta
11-04-2019 - Con il patrocinio del ministero della Difesa, presso la Camera dei Deputati a Roma, il 17 Aprile prossimo il convegno “Difesa e Sicurezza: prevenire il radicalismo per contrastare il terrorismo’’.
L’epoca in ci viviamo è caratterizzata da guerre asimmetriche, da attacchi diretti, da cyberattack, che non seguono metodi standard per diventare pericolo diretto per la società, ma rappresentano la capacità di gruppi o di singole persone di manifestarsi in forme svariate, per lo più utilizzando la tecnologia di ultima generazione.
Cause ed affetti del terrorismo, come decifrare la radicalizzazione, quale possa essere il contrasto al terrorismo tra Difesa e sicurezza, sono alcuni temi che saranno trattati da eccellenti relatori, quali:
Claudio Bertolotti (Ce.Mi.S.S.); Paola Giannetakis (Università Link Campus); Andrea Carteny (CEMAS); Marco Lombardi (ITSTIME); Andrea Manciulli (Europa Atlantica); Matteo Bressan (SIOI); Chiara Sulmoni (START InSight); Luigi Iovino (Deputato, Commissione Difesa); Alberto Pagani (Deputato, Commissione Difesa); Claudio Galzerano (Servizio per il Contrasto dell’Estremismo e del Terrorismo Esterno, DCPP/UCIGOS); Roberto Piscitello (Direttore generale del DAP); Stefano Dambruoso, magistrato. Chiuderà l’incontro il Sottosegretario di Stato alla Difesa Angelo Tofalo. Moderano i tre panel: Romina Rapisarda (Università La Sapienza), Domitilla Savignoni (giornalista TG5), Frediano Finucci (giornalista de La7).
Al convegno sarà presente la ministra della Difesa Elisabetta Trenta.
In tale occasione, sarà presentato “ReaCT” (Osservatorio sul radicalismo e il contrasto al terrorismo).
ReaCT nasce su iniziativa di una ‘squadra’ composta da esperti e professionisti della società svizzera START InSight di Lugano, del Centro di ricerca ITSTIME dell’Università Cattolica di Milano, della Link Campus University di Roma, del Centro di Ricerca CEMAS dell’Università La Sapienza e della SIOI sempre a Roma.
L’Europa negli ultimi anni si è scoperta incubatrice di jihadisti, reclutatori, militanti e simpatizzanti delle ‘bandiere nere’ o di altre sigle estremiste. Con la radicalizzazione (non solo islamista) ci confronteremo ancora a lungo, a dirlo sono i numeri e i fatti. Da qui l’importanza dell’inchiesta e della ricerca, che da un punto di vista multidisciplinare e comparativo, permette di confrontare anche ciò che viene fatto nelle diverse nazioni per contrastare il fenomeno, fornendo prospettive e dati utili a chi si muove sul territorio nel settore della prevenzione.
Natura dell’Osservatorio
L’Osservatorio sul Radicalismo e il Contrasto al Terrorismo-“ReaCT” è un tavolo tecnico-accademico che unisce la competenza professionale e operativa con la ricerca accademica e lo studio sul campo: una realtà non a scopo di lucro finalizzata a promuovere e condividere gli studi e le ricerche sul tema della radicalizzazione e del terrorismo.
E’ il risultato della sinergia tra realtà pubbliche e private, ai fini della sicurezza collettiva.
Scopo dell’Osservatorio
L’Osservatorio focalizza la propria riflessione sulle iniziative e sui programmi di prevenzione del radicalismo e di contrasto al terrorismo, con attenzione alle politiche di difesa e sicurezza dei
paesi europei e dei membri della NATO, impegnati nel confronto con nuove potenziali minacce.
L'approccio al tema oggetto di studio è multidisciplinare, con specifico sforzo nel campo delle discipline di studi strategici, difesa e sicurezza, relazioni internazionali, scienza politica, sociologia, psicologia, psichiatria, comunicazione.
L'Osservatorio si propone di diffondere e sostenere l'attività dei soggetti partner e di favorire la collaborazione interna in termini di: Analisi; Produzione e diffusione report, ricerche e studi sul tema del radicalismo, del terrorismo, dei progetti di prevenzione e “rinuncia alla violenza” (CVE), finanziamento del terrorismo; Monitoraggio delle strategie e delle misure di contrasto; Partecipazione e organizzazione di seminari, conferenze, tavole rotonde; Consulenza e supporto agli organi decisionali, istituzionali, pubblici e privati; Collaborazione e cooperazione istituzionale; Incoraggiamento e sostegno alla creazione di "consorzi" nazionali e internazionali per la ricerca.
A ReaCT hanno anche aderito come partner il Centro di ricerca sulla sicurezza e il Terrorismo (C.R.S.T.) e il Gruppo Italiano Studio Terrorismo (GRIST).
Sono media partner di ReaCT le testate Formiche.net, Report Difesa, L’Indro e Cybernaua.it.
L’Osservatorio ReaCT è composto da una Direzione, da un Comitato Scientifico di indirizzo, da un Comitato Parlamentare e da un Gruppo di lavoro permanente.
Il Comitato Scientifico include: Stefano Dambruoso, (Magistrato), Valeria Giannotta (Università di Ankara), Andrea Manciulli (Europa Atlantica, Presidente), Giampaolo Malgeri (LUMSA), Stefano Mele (Presidente Commissione Sicurezza cibernetica del Comitato Atlantico Italiano), Raffaello Pantucci (RUSI - ISS, Direttore), Niccolò Petrelli (Università Roma Tre), Marco Cochi (Link Campus), Michele Pierri (Cybers Affairs, Direttore), Alessandro Politi (Nato Defense College Foundation, Direttore), Ranieri Razzante (CRST, Direttore), Alessandro Ricci (Università di Roma 2), Piero Schiavazzi (Link Campus), Luis Tome (Università di Lisbona, Centro Observare, Direttore), Francesco Tuccari (Università di Torino), Maurizio Zandri (Link Campus).
Per partecipare al convegno si richiede l’accredito a
info@startinsight.eu







Maria Clara Mussa
 
  


 
Gli 80 anni di Emmen
Il 24 maggio scorso celebrato l’anniversario dell’istituzione che risultò...
''Pilota per un giorno'' con i WeFly! Team
A Guidonia Montecelio una manifestazione dedicata a portare in volo diversamente...
Oggi sposi, Massimiliano Latorre e Paola Moschetti
Celebrato il rito nuziale nella Chiesa di Santa Caterina a Magnanapoli, sede dell’Ordinariato...
  Politica
20-06-2019 - "Nelle scorse settimane è stata trasmessa dai dicasteri di Difesa e Salute una relazione tecnica al Parlamento,...
18-06-2019 - Il convegno “Innovazione e Sicurezza” è stato organizzato dall'Associazione nazionale giovani innovatori,...
13-06-2019 - Il ministero dello Sviluppo Economico di concerto con il ministero della Difesa ha ratificato un impegno di...
13-06-2019 - In un comunicato stampa, Raffaele Volpi, sottosegretario alla Difesa, dichiara: "Oggi ha vinto l’Italia....
11-06-2019 - La ministra della Difesa Elisabetta Trenta e il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede firmeranno giovedì...
06-06-2019 - I recenti avvenimenti in Turchia, nel Mediterraneo orientale e nei Balcani, rafforzano i timori di instabilità...
Rubriche
Presso il Castello Svevo a Barletta, si è svolta il 20 giugno scorso la cerimonia di conferimento...
Si è svolto ieri a Firenze, alla presenza del Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, generale...
Dal 10 al 14 giugno, presso la caserma “Giorgi” di Civitavecchia, sede del Centro Simulazione...
Tra i quadri raffiguranti scene equestri di inizio ‘900 dell’aula magna di Palazzo Arsenale...
Nella prima settimana di giugno, si è svolta un’esercitazione impegnativa per i tiratori...
E’ atteso per il 30 giugno in tutte le librerie d’Italia il libro del giornalista embedded...
Il 10 giugno scorso, alla presenza della ministra delle Difesa Elisabetta Trenta, alla Stazione...