12:35 sabato 14.12.2019

Notizie dal Mondo

Home   >>  News - Notizie dal Mondo   >>  Articolo
Full Operational Capability, per gli artiglieri italiani in Kosovo
Raggiunta la piena capacità operativa per le unità italiane impiegate nella missione ''Joint Enterprise''
25-06-2019 - Il 23 giugno scorso, gli artiglieri del 24° Reggimento “Peloritani”, schierati nel Teatro Operativo kosovaro, nella base di “Villaggio Italia” a Peč/Pejë,hanno concluso la settimana addestrativa che li ha portati al raggiungimento della “Full Operational Capability”.
Vale a dire, la capacità di operare, nell’ambito della missione “Joint Enterprise” in Kosovo, impiegando equipaggiamenti, mezzi ed assetti per l’assolvimento dei compiti richiesti.
Nota anche con l’acronimo di FOC, la “Full Operational Capability” è un requisito indispensabile per uniformare gli standard richiesti tra le varie unità multinazionali impegnate nel Teatro Operativo, contribuendo al mantenimento della libertà di movimento e della stabilità nel settore occidentale del Kosovo.
Tra le attività addestrative svolte dagli artiglieri del 24° reggimento “Peloritani”: il “Crowd and Riot Control” (CRC), attività di controllo della folla che prevede, oltre all’addestramento sul terreno, anche l’impiego di elicotteri, finalizzato al raggiungimento delle varie zone di intervento in tempi brevi; il “Fire Phobia”, attività addestrativa sempre mirata alla gestione di eventi tumultuosi, con l’aggiunta del lancio di manufatti incendiari contro il personale in assetto antisommossa, simulando così un vero e proprio scenario di guerriglia urbana.
Composto da due compagnie austriache, una slovena ed una italiana che inquadra al suo interno un plotone moldavo, il battaglione di manovra insieme al Gruppo Supporto di Aderenza (GSA) costituisce rispettivamente la componente operativa e logistica del Multinational Battle Group West (MNBG-W - Gruppo Tattico Multinazionale - Ovest), unità a guida italiana comandata dal colonnello Daniele Pisani.
Nota
Secondo la risoluzione 1244 del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, le unità di KFOR hanno il compito di mantenere un elevato livello di prontezza operativa, intervenendo, in caso di necessità, a supporto della polizia locale e delle forze di sicurezza kosovare.
Le unità del MNBG-W inoltre operano al fine di garantire la sicurezza del monastero di Visoki-Decane, simbolo della religione cristiana ortodossa, dal 2004 dichiarato patrimonio dell’UNESCO.

Redazione
 
  


 
Esercito ‘’motore tecnologico e di innovazione’’
Workshop alla presenza del sottosegretario alla Difesa Giulio Calvisi, con Industrie...
Con Fiorenza De Bernardi tutte le donne dell'ADA
L'Associazione Donne dell'Aria in un incontro di due giorni a Roma per stare insieme...
Pamela Mastropietro vittima della mafia nigeriana
Nella ''Giornata mondiale contro la violenza sulle donne'' l'Associazione Casa...
  Notizie dal Mondo
10-12-2019 - December 9 has been designated by UNESCO as World Human Rights Day, and the Hengav Human Rights Organization...
09-12-2019 - Today (Monday, December 9, 2019), the Turkish Ministry of Interior announced in a statement, without mentioning...
07-12-2019 - Istruttori dell’Arma dei Carabinieri hanno formato 40 unità scelte della PG, Presidential Guard Palestinese...
07-12-2019 - Il 6 dicembre scorso si è celebrato il ventennale della Radio K4, l’emittente della NATO nata nel 1999 subito...
05-12-2019 - Istruttori e consulenti militari italiani del Comando NATO della missione in Afghanistan hanno concluso una...
03-12-2019 - Al termine del 5° corso di paracadutismo, condotto dagli istruttori del Mobile Training Team della Missione...
Rubriche
Un confronto delle esperienze maturare da specialisti militari e civili nella gestione del...
Il 12 dicembre scorso, a Firenze, in una maratona tecnologica di 48 ore che ha coinvolto...
A Milano il 10 dicembre scorso, si è aperto a Palazzo Cusani il 2° Meeting Nazionale sulla...
La Madonna di Loreto protegge gli aeronauti secondo la tradizione che risale al 1920: La...
Giovani start-up, sviluppatori e ricercatori in una maratona tecnologica per presentare...
Sono sei i caduti ignoti della Prima Guerra Mondiale che nel corso di una cerimonia solenne...
Con la consegna degli attestati da parte del comandante del 3° Stormo, colonnello Francesco...