18:57 mercoledì 11.12.2019

Notizie dal Mondo

Home   >>  News - Notizie dal Mondo   >>  Articolo
Contributo italiano all'emergenza roghi in Libano
Le autorità libanesi richiedono il supporto del contingente italiano in missione Unifil per il contrasto agli incendi
22-07-2019 - Nei giorni scorsi, il contingente italiano del Sector West di UNIFIL, è intervenuto, a seguito di espressa richiesta delle Lebanese Armed Forces (LAF), nel sud del Libano per arginare l’emergenza roghi ed incendi divampati a seguito delle torride temperature e dei venti caldi di sud-ovest. L'emergenza, che ha interessato una vasta area, è stata gestita unitamente con i firefighters della Civil Denfece.
Gli abitati di Alma-As-S’hab, Jouaya, Kounin, Baraachit, Wadi-Al-Hjeir sono stati i più colpiti ed alcune frazioni completamente accerchiate dalle fiamme prima che fossero estinte.
L’intero dispositivo di Sector West (SW), attualmente a guida della Brigata Aosta di Messina, è stato orientato a dare supporto alle Autorità locali e il loro coordinamento affidato al Tactical Operations Centre che, oltre alle consuete attività operative pianificate, ha potuto monitorare, dirigere e indirizzare le unità sul terreno, grazie all’impiego di autobotti e dei peacekeepers in forza ai gruppi tattici italiano, irlandese, ghanese e malese.
Nell’emergenza è stato allertato anche un elicottero AB212 della Task Force ITALAIR, la componente elicotteri italiana schierata da 40 anni nell’ambito della missione delle Nazioni Unite in Libano, posto in flight readiness a 30’.
L'antincendio rientra tra le expertise che UNIFIL mette quotidianamente a disposizione per la collettività libanese nei casi di pubbliche calamità, dove capacità nate per scopi prettamente militari sono impiegabili proficuamente anche per esigenze civili, esattamente come avviene in Italia grazie alla collaborazione, in atto già da diversi anni, tra Forze Armate, Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco e Protezione Civile (PROCIV), per rendere più efficace ed incisiva la lotta agli incendi boschivi.
Attualmente il contingente italiano in Libano è basato sulla Brigata Aosta che, al comando del generale di brigata Bruno Pisciotta, è schierata nella Terra dei Cedri con le proprie unita' provenienti dalla sede di Palermo e costituite dal reggimento Lancieri di Aosta (6˚), dal reggimento Logistico “Aosta” e dal battaglione “Simeto” del 4˚ reggimento genio guastatori; nonché dal 1˚ battaglione del 62˚ reggimento fanteria “Sicilia” di Catania.




Redazione
 
  


 
Esercito ‘’motore tecnologico e di innovazione’’
Workshop alla presenza del sottosegretario alla Difesa Giulio Calvisi, con Industrie...
Con Fiorenza De Bernardi tutte le donne dell'ADA
L'Associazione Donne dell'Aria in un incontro di due giorni a Roma per stare insieme...
Pamela Mastropietro vittima della mafia nigeriana
Nella ''Giornata mondiale contro la violenza sulle donne'' l'Associazione Casa...
  Notizie dal Mondo
10-12-2019 - December 9 has been designated by UNESCO as World Human Rights Day, and the Hengav Human Rights Organization...
09-12-2019 - Today (Monday, December 9, 2019), the Turkish Ministry of Interior announced in a statement, without mentioning...
07-12-2019 - Istruttori dell’Arma dei Carabinieri hanno formato 40 unità scelte della PG, Presidential Guard Palestinese...
07-12-2019 - Il 6 dicembre scorso si è celebrato il ventennale della Radio K4, l’emittente della NATO nata nel 1999 subito...
05-12-2019 - Istruttori e consulenti militari italiani del Comando NATO della missione in Afghanistan hanno concluso una...
03-12-2019 - Al termine del 5° corso di paracadutismo, condotto dagli istruttori del Mobile Training Team della Missione...
Rubriche
A Milano il 10 dicembre scorso, si è aperto a Palazzo Cusani il 2° Meeting Nazionale sulla...
La Madonna di Loreto protegge gli aeronauti secondo la tradizione che risale al 1920: La...
Giovani start-up, sviluppatori e ricercatori in una maratona tecnologica per presentare...
Sono sei i caduti ignoti della Prima Guerra Mondiale che nel corso di una cerimonia solenne...
Con la consegna degli attestati da parte del comandante del 3° Stormo, colonnello Francesco...
Il 6 dicembre scorso, il 33° Corso della Riserva Selezionata ha giurato fedeltà alla Repubblica...
Avete deciso di dedicare la vostra vita al servizio dello Stato e della collettività,...