19:19 domenica 18.08.2019

Notizie dall'Italia

Home   >>  News - Notizie dall'Italia   >>  Articolo
Arrestati 2 giovani per l’omicidio del vicebrigadiere accoltellato a Roma
Interrogati dai Carabinieri, sotto la direzione dei magistrati della Procura della Repubblica di Roma, difronte a prove schiaccianti, hanno confessato il delitto commesso
27-07-2019 - Da tutta Italia, sia sui social media sia con missive lasciate alle stazioni dei carabinieri, si levano messaggi di cordoglio per il decesso del vice brigadiere Mario Cercello Rega, accoltellato a morte nel corso di una colluttazione a Roma.
Nella notte del 27 luglio scorso, i Carabinieri del Comando Provinciale di Roma, hanno eseguito un decreto di fermo emesso dalla locale Procura della Repubblica, a carico di due 19enni statunitensi, per il reato di omicidio aggravato in concorso e tentata estorsione.
L’indagine, iniziata la notte precedente, immediatamente dopo l’aggressione mortale ai danni del vice brigadiere Mario Cerciello Rega, e proseguita incessantemente mediante la visione delle immagini di video sorveglianza, nonché le escussioni testimoniali, ha consentito agli inquirenti del Nucleo Investigativo capitolino di individuare i due responsabili dell’efferato delitto.
Si trovavano all’interno di un albergo romano, già pronti per lasciare il territorio nazionale.
Nel corso della perquisizione della loro camera d’hotel è stata rinvenuta e sequestrata l’arma del delitto, un coltello di notevoli dimensioni, abilmente nascosto dietro ad un pannello a sospensione del soffitto, nonché gli indumenti indossati durante l’aggressione.
I due, una volta in caserma, interrogati dai Carabinieri, sotto la direzione dei magistrati della Procura della Repubblica di Roma, difronte a prove schiaccianti, hanno confessato il delitto commesso. 
Le indagini hanno consentito di accertare che, poco prima dell’omicidio, i due giovani statunitensi avevano sottratto uno zaino ad un cittadino italiano, minacciandolo, nel corso di una telefonata, di non restituirglielo se non dietro la corresponsione di 100 euro ed 1 grammo di cocaina. Successivamente, i Carabinieri, contattati dalla vittima che aveva denunciato l’accaduto, si sono presentati all’appuntamento per bloccare i malfattori, i quali, nonostante i militari si fossero qualificati quali appartenenti all’Arma, non hanno esitato ad ingaggiare una colluttazione, culminata nel tragico ferimento mortale del vice brigadiere.
I fermati sono stati tradotti presso la casa circondariale di Roma Regina Coeli a disposizione dell’Autorità Giudiziaria


Redazione
 
  


 
Undici anni di strade sicure
Si è partiti con una forza di più di 3 mila unità, per arrivare nel corso degli...
''Difesa collettiva'' l'Arma azzurra sinonimo di eccellenza tecnologica
Al servizio del Paese, la più giovane delle Forze Armate con le sue molteplici...
Una giornata tra le pilote europee
Elisabetta Perrotta racconta come si è svolto l’incontro della FEWP (Federazione...
  Notizie dall'Italia
06-08-2019 - Nell'ambito della costante attività di gestione, mantenimento e valorizzazione dei luoghi della memoria che...
06-08-2019 - Per la prima volta dalla nascita dell’International Flight Training School, presso il 61° Stormo di Galatina...
31-07-2019 - Nei giorni scorsi, nell'ambito dell'iniziativa Framework Nations Concept a guida italiana (il cosiddetto raggruppamento...
31-07-2019 - Presso la Caserma “Giorgi” in Civitavecchia, il 30 Luglio scorso, alla presenza del comandante per la Formazione,...
22-07-2019 - I Carabinieri del NOE di Catania, nella prosecuzione delle attività di controllo nel settore delle cave predisposta...
20-07-2019 - Nell'ambito dellaScuola di Applicazione e Istituto di Studi Militari dell'Esercito di Torino, si sta svolgendo...
Rubriche
In occasione della ricorrenza della crociera aerea del Nord Atlantico del 1933, il 31°...
È sbarcata a Kruscevo nella Macedonia del nord la nazionale che rappresenterà l’Italia...
Per comprendere nella corretta luce ciò che è circolato, ancora circola e continuerà...
Per la decima volta, le ultime sei consecutive, l’Italia conquista il titolo di campione...
Abbiamo incontrato il generale pilota Mario Arpino, già Capo di Stato Maggiore della Difesa...
In occasione della 30° Summer Universiade, tenutosi nella regione Campania, il Comando...
20 Luglio 1969. Tutti con il fiato sospeso in diretta Tv, per quei fortunati che ne erano...