19:39 domenica 18.08.2019

Notizie dal Mondo

Home   >>  News - Notizie dal Mondo   >>  Articolo


foto di: SMD
Concluso il ''Reaper Prime''
Il contingente italiano della Missione in Lettonia, ha concluso sviluppando una serie di attività addestrative individuali
06-08-2019 - Il contingente italiano schierato nella missione in Lettonia presso la base di Ādaži ha appena concluso il ciclo addestrativo denominato "Reaper Prime" sviluppando una serie di attività addestrative individuali con l'impiego dei VCC80 dardo e dei carri armati C1 Ariete bianco e a fuoco, nonché degli assetti logistici schierati in teatro, con lo scopo di preparare le unità per un successivo impiego congiunto in attività addestrative con altri Paesi dell'Alleanza Atlantica.
Numerose le attività addestrative condotte dalla compagnia di fanteria pesante del contingente italiano, quali:
- attività  in bianco e a fuoco con armi individuali, armi di reparto, attività di combattimento nei centri abitati con l'impiego delle simunition;
- attività di breaching operation con l'impiego dei VCC 80 Dardo e del carro Leopard gittaponte in cooperazione con la compagnia del genio guastatori spagnola SAPPER;
- attività di ricognizione d’area con VCC80 Dardo unitamente ai carri armati Ariete;
- attività addestrativa a fuoco del nucleo Joint Terminal Attack Controller (J.T.A.C.) congiunta con i paritetici nuclei  sloveno, spagnolo e canadese;
- attività di integrazione e di cooperazione logistica impiegando i VCC 80 Dardo, i carri armati C1 Ariete unitamente a mezzi di soccorso spagnoli, polacchi e canadesi;
- attività di delivery point tattico da parte dei contingenti canadese e polacco a favore della compagnia italiana.
- attività di livello complesso minore meccanizzato in bianco e a fuoco con i VCC 80 Dardo e i carri armati C1 Ariete sviluppando dei compiti tattici elementari.
Le attività svolte hanno permesso di addestrare ed amalgamare il personale mediante l'impiego dell'equipaggiamento, dell'armamento, dei mezzi tattici e dei veicoli corazzati da combattimento, perfezionando le procedure tecnico tattiche di impiego e l'attività di comando e controllo da parte del comando di compagnia.
Il ciclo di training ha avuto lo scopo di addestrare gli assetti schierati in teatro al fine di poter operare adottando i medesimi standard operativi tra le varie unità multinazionali presenti.
Il contingente italiano, inquadrato nel Multinational Battle Group Latvia (MN BG Latvia) a guida canadese che comprende forze di 9 Paesi dell'Alleanza, si addestra al fine di perseguire gli obiettivi prefissati dall’enanced Forward Presence (eFP) quali la capacità di integrazione e di cooperazione tra i Paesi della NATO.
 Nota
Il contingente italiano schierato in Lettonia nell'ambito dell'operazione "Baltic Guardian" al Comando del ten.col. Giovanni Rucco è costituito  su base 1° reggimento bersaglieri di stanza a Cosenza (CS), integrato da un'unità operativa carri di livello plotone e personale di staff del 4° reggimento carri di stanza a Persano (SA) e da altre unità dell' Esercito.
L’eFP è una misura di natura difensiva, pienamente in linea con l’impegno internazionale della NATO. In tale senso, rappresenta uno sforzo concreto per preservare la pace, poiché costituisce un rafforzamento del principio di deterrenza dell’Alleanza.


Redazione
 
  


 
Undici anni di strade sicure
Si è partiti con una forza di più di 3 mila unità, per arrivare nel corso degli...
''Difesa collettiva'' l'Arma azzurra sinonimo di eccellenza tecnologica
Al servizio del Paese, la più giovane delle Forze Armate con le sue molteplici...
Una giornata tra le pilote europee
Elisabetta Perrotta racconta come si è svolto l’incontro della FEWP (Federazione...
  Notizie dal Mondo
17-08-2019 - Presso il Comando NATO-KFOR di Pristina, lo scorso 15 agosto, alla presenza del comandante della missione in...
08-08-2019 - Dopo un lungo periodo di comando del contingente italiano impegnato nella Missione Bilaterale di Supporto in...
07-08-2019 - A “Camp Arena”, Herat, si è svolta la cerimonia di avvicendamento al Comando del Task Group “Fenice”...
31-07-2019 - Nei giorni scorsi a Kabul, presso l’auditorium del Ministero della Difesa Afghano, si è svolta la Closing...
31-07-2019 - Nel pieno rispetto della risoluzione 1701 delle Nazioni Unite che prevede, tra i compiti dei Caschi Blu, quello...
31-07-2019 - Si è conclusa la formazione dei nuovi istruttori di Counter Improvised Explosive Device (C-IED) dell’Afghan...
Rubriche
In occasione della ricorrenza della crociera aerea del Nord Atlantico del 1933, il 31°...
È sbarcata a Kruscevo nella Macedonia del nord la nazionale che rappresenterà l’Italia...
Per comprendere nella corretta luce ciò che è circolato, ancora circola e continuerà...
Per la decima volta, le ultime sei consecutive, l’Italia conquista il titolo di campione...
Abbiamo incontrato il generale pilota Mario Arpino, già Capo di Stato Maggiore della Difesa...
In occasione della 30° Summer Universiade, tenutosi nella regione Campania, il Comando...
20 Luglio 1969. Tutti con il fiato sospeso in diretta Tv, per quei fortunati che ne erano...