14:13 lunedì 20.01.2020

Politica

Home   >>  News - Politica   >>  Articolo
Continuare a lavorare insieme in Iraq
Colloquio telefonico tra il ministro Guerini e il Segretario di Stato alla Difesa Usa Mark Esper
07-01-2020 - Nel pomeriggio del 7 gennaio scorso, si è svolto un colloquio telefonico tra il ministro della Difesa Lorenzo Guerini e il Segretario di Stato alla Difesa degli Stati Uniti Mark Esper. La telefonata ha fornito l’occasione per uno scambio articolato e franco sugli sviluppi in Iraq.
Guerini ha ribadito l’appello già espresso dal Governo Italiano alla moderazione, al dialogo e al senso di responsabilità con cui va gestita la complessità della attuale situazione in Iraq.
Le priorità per l’Italia, ha sottolineato il ministro, sono la stabilità della regione e dell’Iraq e la necessità di mettere in atto ogni sforzo per preservare i risultati della lotta a Daesh conseguiti in questi anni.
Con la presenza di circa 1000 uomini in Iraq, oltre 1000 in Libano nella missione Unifil, e poco meno di 1000 in Afghanistan l’Italia è fra i Paesi più impegnati per la stabilità della regione.
A tal proposito, Guerini ha evocato l’importanza - condivisa da Esper - di far fronte in maniera coordinata agli sviluppi futuri, con l’obiettivo di poter continuare l’impegno della Coalizione anti–Daesh, all’interno di una cornice di sicurezza per i nostri militari.
Il livello e la qualità dell’impegno italiano nella Coalizione, ribaditi dal ministro, ha ricevuto medesimo apprezzamento anche da parte del Segretario di Stato americano. Esper ha, inoltre, riconosciuto come forte segnale positivo la scelta italiana di mantenere la propria presenza sul campo, nello stesso territorio iracheno, nel quadro della misura cautelativa pianificata dalla Coalizione che per alcune unità ha disposto un parziale ridislocamento da Bagdad.
Guerini ha infine richiamato l’attenzione del collega sulla “necessità di un momento di coordinamento, efficace e tempestivo – oltre che sul piano operativo miliare, già in atto - in termini di riflessione congiunta tra i partner più impegnati della Coalizione”. Il Segretario di Stato Esper ha condiviso l’importanza di lavorare insieme, affinché non si disperdano i risultati raggiunti attraverso lo sforzo collettivo che la Coalizione ed i partner hanno sostenuto in questi anni nel contrasto al terrorismo.
 


Redazione
 
  


 
Addestramento per le Forze di Sicurezza afghane
Undici corsi svolti dai militari italiani in missione in Afghanistan, per un totale...
Il Presidente Sergio Mattarella a Palazzo Esercito
Ha incontrato i soldati dell’Operazione Strade Sicure e salutato in collegamento...
Tanti libri all'''Acqua Alta'' di Venezia
L'ADA consegna alla nota libreria veneziana i numerosi libri raccolti nel corso...
  Politica
20-01-2020 - Un piccolo passo per la Libia, un grande passo per l’Europa improvvisamente risvegliata dal torpore sulle...
18-01-2020 - Sarà Berlino un punto di rilancio di una difficile unità europea che possa portare benefici ad un percorso...
18-01-2020 - La Difesa e il Comune di Bologna hanno dato avvio ad un rapporto di collaborazione con la razionalizzazione...
17-01-2020 - I bastioni di Misurata fanno da contraltare alle navi cargo cariche di franchi francesi, moneta destinata al...
14-01-2020 - “Un importante risultato che conferma il ruolo da protagonista dell’industria nazionale nei programmi...
09-01-2020 - Nel pomeriggio del 9 gennaio scorso, si è svolto un colloquio telefonico tra il ministro della Difesa Lorenzo...
Rubriche
Per conoscere, cercare di comprendere ed affrontare il ''Cyberbullismo'' l’Associazione...
La maggior parte dell’opinione pubblica è preoccupata per il disaccordo tra Stati Uniti,...
L’82° Reggimento Fanteria “Torino”, unità alle dipendenze della Brigata meccanizzata...
Leonardo is taking part in the second edition of the Kuwait Aviation Show from 15th-18th...
Piccoli gesti, grandi risultati nei comuni di Sabaudia, Pontinia e San Felice Circeo, grazie...
Il 6 gennaio 2020, una delegazione di 10 tassisti romani dell’associazione “Taxi Roma...
"Mai come oggi la Turchia rappresenta un competitore temibile per la sua forza militare...