14:15 lunedì 20.01.2020

Politica

Home   >>  News - Politica   >>  Articolo
Il ministro Guerini in contatto con il ministro della difesa irachena Al Shammari
A seguito dell'attacco missilistico da parte dell'Iran contro le basi americane in Iraq
08-01-2020 - Su quanto accaduto nella base di Ayn al-Asadi in Iraq, a seguito dell'attacco missilistico da parte dei Pasdaran iraniani avvenuto nel cuore della notte, non giungono notizie accertate per quanto riguarda eventuali vittime; se non che non vi sono vittime tra i militari della coalizione, mentre pare sia deceduto un comandante iracheno, notizia smentita dal governo di Baghdad.
Per quanto riguarda la situazione del contingente italiano dislocato in Iraq, è giunto un comunicato stampa del ministero della Difesa, che riporta quanto affermato dal ministro della difesa Lorenzo Guerini: “Seguiamo la situazione e le evoluzioni con la massima attenzione. La sicurezza dei nostri militari è la priorità assoluta. A loro la più stretta vicinanza, da parte mia e di tutte le Istituzioni”.
Il ministro, che fin da subito ha seguito con il Capo di Stato Maggiore della Difesa gli sviluppi dell’attacco missilistico in Iraq, ha contattato personalmente il generale Paolo Fortezza, comandante del contingente italiano in Iraq, per conoscere lo stato della situazione sul campo. Rassicurato sull’incolumità del personale impiegato e della messa in atto di tutte le predisposizioni di sicurezza, ha immediatamente informato il presidente del Consiglio.
Nel corso della mattina si è svolto anche un colloquio telefonico tra Guerini e il ministro della Difesa irachena Al Shammari, per ricevere le sue valutazioni sulla situazione in corso e sugli attacchi di questa notte. “In questo momento è indispensabile agire con moderazione e prudenza. Ogni possibile soluzione sarà affrontata insieme alla coalizione, con un approccio flessibile, anche per non vanificare gli sforzi fino ad oggi profusi.”
Nello stringato comunicato dello Stato Maggiore Difesa è riportato: “In merito all'attacco avvenuto nella notte contro la Base statunitense di Erbil capitale della Regione del Kurdistan, base vicina all'aeroporto internazionale, si conferma che nessun militare italiano è rimasto coinvolto e i mezzi e le infrastrutture in uso al contingente militare italiano non hanno subito danni.
Al momento dell’attacco sono state messe in atto tutte le procedure di contingenza tese alla salvaguardia della sicurezza del contingente dislocato nell’area di Erbil
".
Da fonti curde abbiamo ricevuto alcune immagini relative ai missili lanciati, che ci pare siano piuttosto degli scaldabagno!







Redazione
 
  


 
Addestramento per le Forze di Sicurezza afghane
Undici corsi svolti dai militari italiani in missione in Afghanistan, per un totale...
Il Presidente Sergio Mattarella a Palazzo Esercito
Ha incontrato i soldati dell’Operazione Strade Sicure e salutato in collegamento...
Tanti libri all'''Acqua Alta'' di Venezia
L'ADA consegna alla nota libreria veneziana i numerosi libri raccolti nel corso...
  Politica
20-01-2020 - Un piccolo passo per la Libia, un grande passo per l’Europa improvvisamente risvegliata dal torpore sulle...
18-01-2020 - Sarà Berlino un punto di rilancio di una difficile unità europea che possa portare benefici ad un percorso...
18-01-2020 - La Difesa e il Comune di Bologna hanno dato avvio ad un rapporto di collaborazione con la razionalizzazione...
17-01-2020 - I bastioni di Misurata fanno da contraltare alle navi cargo cariche di franchi francesi, moneta destinata al...
14-01-2020 - “Un importante risultato che conferma il ruolo da protagonista dell’industria nazionale nei programmi...
09-01-2020 - Nel pomeriggio del 9 gennaio scorso, si è svolto un colloquio telefonico tra il ministro della Difesa Lorenzo...
Rubriche
Per conoscere, cercare di comprendere ed affrontare il ''Cyberbullismo'' l’Associazione...
La maggior parte dell’opinione pubblica è preoccupata per il disaccordo tra Stati Uniti,...
L’82° Reggimento Fanteria “Torino”, unità alle dipendenze della Brigata meccanizzata...
Leonardo is taking part in the second edition of the Kuwait Aviation Show from 15th-18th...
Piccoli gesti, grandi risultati nei comuni di Sabaudia, Pontinia e San Felice Circeo, grazie...
Il 6 gennaio 2020, una delegazione di 10 tassisti romani dell’associazione “Taxi Roma...
"Mai come oggi la Turchia rappresenta un competitore temibile per la sua forza militare...