06:01 martedì 14.07.2020

Politica

Home   >>  News - Politica   >>  Articolo


foto di: CC Roma
Siracusa: sequestrati appartamenti ad Angelo Messina
Esecuzione in applicazione del codice antimafia da parte dei carabinieri del comando provinciale di Siracusa
26-06-2020 - Su proposta avanzata dalla Procura della Repubblica, Gruppo misure di prevenzione, il Tribunale di Catania, Sezione Misure di Prevenzione ha disposto il sequestro di beni ritenuti riconducibili ad Angelo Messina, più volte condannato in via definitiva per reati attinenti a traffici illeciti di sostanze stupefacenti ed attualmente imputato per associazione per delinquere finalizzata al compimento degli stessi reati.
Tale provvedimento, finalizzato alla confisca, è stato eseguito dai Carabinieri del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Siracusa.
Le investigazioni, condotte e declinatesi mediante la valorizzazione di attività intercettive ed approfondimenti patrimoniali, hanno consentito di far luce sugli espedienti posti in essere da Messina per acquisire nel tempo un corposo patrimonio immobiliare nell’isola di Ortigia ostacolandone la riconducibilità alla sua persona.
Il provvedimento, emesso ai sensi dell’art. 20 del Codice Antimafia, ha recepito le risultanze investigative dei Carabinieri, che hanno dimostrato come Messina, dedito negli anni 1986-1999 e 2016-2017 in modo “professionale” al traffico ed allo spaccio di sostanze stupefacenti, avvalendosi della collaborazione dei propri familiari, tutti pienamente coinvolti nella sua fiorentissima attività criminale, abbia acquisito quattro appartamenti nell’isola di Ortigia impiegando i proventi delle proprie attività illecite. Le indagini, particolarmente analitiche, hanno infatti messo in luce come il Messina ed il suo nucleo familiare in quegli anni percepissero redditi leciti talmente esigui da non poter giustificare l’acquisizione dei predetti immobili.
Inoltre, sapendo di costituire figura criminale di particolare interesse per le Forze dell’Ordine, Messina aveva scaltramente intestato la titolarità di tali appartamenti alla moglie e ad uno dei figli, provvedendo altresì a separarsi fittiziamente dalla consorte, per avere modo di sostenere di non disporne.
Approfondendo i profili di riconducibilità di tali immobili, i Carabinieri hanno invece appurato che il predetto convive ancora stabilmente con la consorte e che ha in effetti fino ad oggi goduto pienamente della disponibilità degli appartamenti.


Redazione
 
  


 
Nave Alliance nel mare Artico
Incominciata la campagna di Geofisica marina ‘’High North20’’ che fa...
Proteggere l'infanzia emarginata, obiettivo primario
Missione in Afghanistan: progetto di cooperazione civile-militare in favore dell’orfanotrofio...
Cinquemila ore di volo per l’NH-90 in Afghanistan
Elicottero da trasporto tattico del progetto europeo sviluppato a partire dagli...
  Politica
12-07-2020 - Il  “Forum PA 2020” rappresenta il più grande evento online di confronto sulle politiche industriali dell’innovazione,...
10-07-2020 - “Auguri al Capo Dipartimento Bernardo Petralia e alle donne e agli uomini del corpo della polizia penitenziaria,...
10-07-2020 - “Il pagamento delle indennità di missione del personale militare impiegato all’estero è avvenuto (e...
10-07-2020 - Un generale ispettore dell'Aeronautica Militare, un colonnello dell'Aeronautica Militare in servizio all'aeroporto...
09-07-2020 - Il 9 luglio scorso, il ministro della Difesa Lorenzo Guerini ha ricevuto al Circolo Ufficiali Pio IX a Roma,...
09-07-2020 - “Al fine di soddisfare le richieste, nazionali e straniere, in tema di addestramento al volo, l’Aeronautica...
Rubriche
Il disegno di legge ‘’Corda’’ n. 875, firmato dalla deputata del M5S Emanuela...
Nella caserma "G. Pasquali", si è svolta la cerimonia di ricollocamento del Monumento ai...
 Prende il via il conto alla rovescia per le celebrazioni del Centenario dell'Aeronautica...
Si è concluso il primo evento interamente digitale promosso da Leonardo, in collaborazione...
Nel piazzale della Caserma “Ermanno Carlotto” di Brindisi, presieduto dal comandante...
Nel giugno del 1918, il fronte italiano si trovava nel pieno della Battaglia del Solstizio,...
Visto la gravità della situazione dei trasporti nella provincia Crotonese e su tutta la...