06:20 martedì 14.07.2020

Politica

Home   >>  News - Politica   >>  Articolo
Export armi, riflessioni sulla legge
Avviato un ciclo di audizioni per meglio comprendere la posizione geopolitica e geostrategica dell’Italia
29-06-2020 - In questa settimana è iniziata in commissione Esteri alla Camera la discussione sulla relazione del Governo riguardante il controllo di esportazione, importazione e transito dei materiali di armamento.
Alcuni deputati del movimento 5stelle hanno chiesto di avviare un ciclo di audizioni, allo scopo di comprendere al meglio la posizione geopolitica e geostrategica dell’Italia, anche in riferimento a questo tipo di esportazioni.
L’obiettivo è considerare la possibilità di rivedere la legge 185 del 1990 per limitare in maniera sempre più efficace l’afflusso di armi verso Paesi in guerra o che violano in maniera evidente i diritti umani. Affermano i deputati:
La legge che attualmente regola il divieto di far arrivare armi in Paesi in guerra risale a 30 anni fa e purtroppo non tiene conto di un mutato contesto che non vede più la formalizzazione della dichiarazione di guerra per gli Stati che sono in conflitto, secondo l’art 51 della carta delle Nazioni Unite. Negli anni, questo ha portato la legge ad essere purtroppo aggirata più volte. Esiste già una proposta di legge del MoVimento 5 Stelle al Senato per fare in modo che questo non accada più, attraverso una migliore definizione dei criteri che consentono di valutare le violazioni del diritto internazionale e bloccare le esportazioni di armi. E noi intendiamo lavorare in questa direzione prevedendo il coinvolgimento degli organismi internazionali
La prossima settimana in audizione in commissione ci sarà il direttore della Uama, l’Unità per le autorizzazioni dei materiali di armamento, Alberto Cutillo.
Secondo i deputati, si potrà anche iniziare ad affrontare il delicato tema della riconversione di alcune attività nel settore delle produzioni militari, “…che deve essere tutelato nella sua capacità occupazionale, ma che può essere orientato verso la produzione di strumenti di difesa ad alto contenuto tecnologico, nel campo della sicurezza cibernetica ad esempio, mettendo a frutto le enormi competenze strategiche e tecniche del nostro Paese”.


Redazione
 
  


 
Nave Alliance nel mare Artico
Incominciata la campagna di Geofisica marina ‘’High North20’’ che fa...
Proteggere l'infanzia emarginata, obiettivo primario
Missione in Afghanistan: progetto di cooperazione civile-militare in favore dell’orfanotrofio...
Cinquemila ore di volo per l’NH-90 in Afghanistan
Elicottero da trasporto tattico del progetto europeo sviluppato a partire dagli...
  Politica
12-07-2020 - Il  “Forum PA 2020” rappresenta il più grande evento online di confronto sulle politiche industriali dell’innovazione,...
10-07-2020 - “Auguri al Capo Dipartimento Bernardo Petralia e alle donne e agli uomini del corpo della polizia penitenziaria,...
10-07-2020 - “Il pagamento delle indennità di missione del personale militare impiegato all’estero è avvenuto (e...
10-07-2020 - Un generale ispettore dell'Aeronautica Militare, un colonnello dell'Aeronautica Militare in servizio all'aeroporto...
09-07-2020 - Il 9 luglio scorso, il ministro della Difesa Lorenzo Guerini ha ricevuto al Circolo Ufficiali Pio IX a Roma,...
09-07-2020 - “Al fine di soddisfare le richieste, nazionali e straniere, in tema di addestramento al volo, l’Aeronautica...
Rubriche
Il disegno di legge ‘’Corda’’ n. 875, firmato dalla deputata del M5S Emanuela...
Nella caserma "G. Pasquali", si è svolta la cerimonia di ricollocamento del Monumento ai...
 Prende il via il conto alla rovescia per le celebrazioni del Centenario dell'Aeronautica...
Si è concluso il primo evento interamente digitale promosso da Leonardo, in collaborazione...
Nel piazzale della Caserma “Ermanno Carlotto” di Brindisi, presieduto dal comandante...
Nel giugno del 1918, il fronte italiano si trovava nel pieno della Battaglia del Solstizio,...
Visto la gravità della situazione dei trasporti nella provincia Crotonese e su tutta la...