04:28 mercoledì 21.04.2021

Notizie dal Mondo

Home   >>  News - Notizie dal Mondo   >>  Articolo
I Leoni del San Marco tornano dal Libano
Dopo aver concluso il ciclo addestrativo anfibio per le Forze Speciali libanesi
12-03-2021 - Gli istruttori della Brigata Marina San Marco hanno concluso il ciclo addestrativo anfibio per le Forze Speciali libanesi.
Nei giorni scorsi, sono terminati i corsi “Amphibious Trainer the Trainer Amphibious Medium Long Recce and Targhet Acquisition” e “Amphibious Train the Trainer” a favore delle Forze Speciali libanesi (LAF).
I corsi sono stati organizzati dalla Missione Militare Italiana in Libano (MIBIL) e condotti da un Mobile Training Team (MTT), composto da operatori Recon ed operatori del Fuoco di Supporto provenienti dalla Compagnia Nuotatori Paracadutisti della Brigata Marina San Marco con sede a Brindisi.
Gli istruttori, hanno svolto complesse attività addestrative e formative rivolte al personale delle Lebanese Armed Forces (LAF) presso il comando del Marine Commandos Regiment in Amchit.
Per raggiungere gli obiettivi prefissati, gli istruttori provenienti dall’Italia, hanno svolto lezioni teoriche e pratiche, tecniche di combattimento terrestre, di navigazione, di ricognizione occulta, di raccolta informazioni e di ingaggio tramite il fuoco di supporto.
Diversi periodi sono stati dedicati al perfezionamento delle tecniche di rilascio di Helo Duck, Helo Cast e Rhib Cast necessarie ad un Team Recon operante nel complesso scenario di una Operazione Anfibia.
Lo scopo del corso è stato quello di fornire ai partecipanti le conoscenze per condurre in ambiente anfibio, adeguate competenze per poter operare come un Team di Ricognizione con capacità di Acquisizione del bersaglio, avvalendosi dell’utilizzo di barchini ed elicotteri.
Inoltre, sfruttando il programma su livelli di difficoltà crescente, i Leoni del San Marco hanno addestrato il personale delle LAF all’impiego dei mezzi da sbarco della Marina libanese e degli elicotteri tipo “Puma”.
Il “Puma” è stato impiegato per il rilascio in mare di un battello e dei relativi operatori che hanno effettuato un salto da 15 piedi circa.
Le attività di formazione a favore dei militari libanesi hanno contribuito a consolidare ulteriormente il legame tra le Forze Armate italiane, la missione MIBIL e le LAF, confermando la validità della missione e del progetto formativo.
In occasione del saluto rivolto al personale del Mobile Training Team, il comandante della MIBIL, colonnello Marcello Orsi, ha espresso parole di apprezzamento nei riguardi dell'operato svolto in questi mesi a favore delle Forze Armate libanesi.
Le attività formative condotte dalla MIBIL, svolte nel pieno rispetto delle misure di contenimento della pandemia da Covid-19, consente ai frequentatori delle Forze Armate libanesi di raggiungere ottimi risultati in termini capacitivi.
Tutti gli operatori hanno acquisito quanto proposto nell’ambito del corso, migliorando gli standard operativi delle unità di appartenenza.




Redazione
 
  


 
Lancio della Bandiera di Guerra del 183° “Nembo”
L’eroismo dei paracadutisti italiani porta alla liberazione della città di...
Quell'obbrobrio nel parco dei Castelli Romani
Testimonianza sulla situazione intollerabile che da anni permane immutabile nel...
Hanno giurato gli allievi della Scuola Militare ‘’Teulié’’
Nell’Istituto milanese alla presenza del ministro della Difesa Lorenzo Guerini...
  Notizie dal Mondo
18-04-2021 - Alexei Danilov, secretary of the National Defense and Security Council of Ukraine, which oversees the investigation...
17-04-2021 - Il Presidente degli Stati Uniti, ha deciso: “E’ ora di porre fine a questa lunga guerra”, ha detto...
16-04-2021 - Si è concluso, presso il Training Center della 1^ Infantry Motorized Brigade di Sidone, il corso "Urban Ops...
15-04-2021 - Con lo svolgimento in piena sicurezza dell’incontro tripartito presieduto dall’Head of Mission e Force Commander...
15-04-2021 - According to a statement from the Ministry of Interior of the Kurdistan Region, in tonight's attack, a suicide...
12-04-2021 - The Atomic Energy Organization of Iran reported the accident at the Natanz facility, but said it had not caused...
Rubriche
Essere comunicatori di verità e di bellezza. Lo ripeteva spesso il giornalista Gianni Ferraro,...
"Caos" (Bertoni Editore) il libro di poesie del giornalista e scrittore Angelo Barraco,...
Il 16 aprile 1861, a Capua (CE), venne costituito il 6° Corpo d'Armata, rinominato otto...
Costruire una memoria collettiva che sia premessa di partecipazione, di consapevolezza...
Con il lancio, prima di due missili tattici e poi di due missili balistici (vietati nelle...
Ancora una volta si rinnova il connubio tra il mondo dei motori della Formula 1 e l’Aeronautica...
Ci sono dei momenti in cui si raggiunge il colmo ed allora in noi si scatena la voglia...