04:13 giovedì 18.08.2022

Politica

Home   >>  News - Politica   >>  Articolo
Il ministro Guerini con i militari italiani in Libano
Ha trascorso la vigilia di Natale con i militari italiani della missione UNIFIL ed ha incontrato il primo ministro Najib Mikati e il ministro della Difesa Maurice Sleem
26-12-2021 - “Ho voluto essere qui la vigilia di Natale per portare personalmente a tutti voi e, attraverso voi, a tutti i militari in missione all’estero, il saluto riconoscente e grato del Governo e dell’Italia intera, insieme all’augurio di trascorrere in serenità, anche se lontano da casa, le imminenti festività natalizie e di fine anno”. Così il ministro della Difesa Lorenzo Guerini nel rivolgere gli auguri di buone feste ai militari italiani impegnati in Libano, in occasione della sua visita ufficiale nel Paese dei Cedri.
Prima tappa della sua visita ufficiale, l’incontro a Beirut con il presidente del Consiglio dei ministri della Repubblica Libanese, Najib Mikati, il ministro della Difesa della Repubblica Libanese, Maurice Sleem. In concomitanza l’ammiraglio Giuseppe Cavo Dragone, Capo di Stato Maggiore della Difesa, che ha fatto parte della delegazione italiana, ha incontrato il generale Joseph Aoun, comandante delle Forze Armate Libanesi.
Gli incontri, che fanno seguito all’ultima visita in Libano del 24 agosto 2020, dopo l’esplosione nel porto di Beirut, vista anche la sfavorevole fase congiunturale che il Libano sta attraversando e nonostante il riacutizzarsi della pandemia, hanno rappresentato l’occasione per Guerini di rinnovare la  solidarietà italiana al Paese e di valorizzare il duraturo supporto italiano alla stabilità del Libano.
Il supporto della Difesa italiana alle Forze Armate Libanesi (LAF) ha visto un’accelerazione dal giugno scorso quando, in occasione di una videoconferenza internazionale, alla quale parteciparono 20 paesi, oltre ad ONU ed UE, co-presieduta dai Ministri della Difesa di Italia e Francia, fu stabilito uno sforzo congiunto a sostegno delle LAF. In particolare la Difesa italiana, coinvolgendo una serie di donatori, stabilì l’impiego di fondi dedicati per oltre 1M€  per l’acquisto di bus, al fine di agevolare la mobilità delle forze libanesi, quale esigenza strategica prioritaria prospettata dalle LAF e la cessione di materiali della Marina per manutenzione elicotteri e naviglio. In questi mesi dall’Italia sono stati inviati in Libano aiuti alimentari, materiali per la manutenzione dei mezzi da trasporto e carbo-lubrificanti.
Guerini, nel colloquio con il Primo Ministro Mikati e con il ministro della Difesa Sleem, ha evidenziato il chiaro legame di amicizia che lega il Libano all’Italia, che ha radici storiche profonde, sullo sfondo della comune identità mediterranea e la continuativa presenza italiana nel paese dagli anni ’80 ad oggi. Tutto questo rappresenta – a quanto ha dichiarato il Ministro -  una chiara testimonianza dell’impegno italiano per la pace e la stabilità di tutta la regione.
Ha poi ribadito la solidità delle relazioni tra Italia e Libano, ulteriormente rafforzate dal contributo italiano alla missione UNIFIL, oltre che dal supporto garantito dalla Difesa italiana alle Forze Armate libanesi attraverso la missione bilaterale MIBIL. Nel corso dell’incontro il Ministro della Difesa ha confermato al premier libanese che l’impegno italiano nell’ambito di UNIFIL continuerà ad essere forte e qualificato.
Successivamente il Ministro Guerini, accompagnato dell’Ambasciatrice d’Italia in Libano Nicoletta Bombardiere, si è spostato nel sud del Libano, dove nella base italiana di Shama è stato accolto dal generale di Divisione Stefano Del Col, Capo della Missione e comandante della Forza di Interposizione in Libano delle Nazioni Unite (UNIFIL), dal generale di Brigata Stefano Lagorio, Comandante del contingente italiano e dal colonnello Andrea Mazzotta, comandante della Missione Italiana Bilaterale in Libano (MIBIL).  Con loro il ministro Guerini si è intrattenuto in un incontro nel quale ha espresso la propria soddisfazione per il lavoro svolto dalle truppe italiane a sostegno della sicurezza della regione e delle Forze Armate del Libano.
Ha poi incontrato i militari di Esercito, Marina, Aeronautica e Carabinieri, appartenenti al contingente italiano. “Sono giorni di festività che tradizionalmente si vivono in famiglia e immagino che in questi giorni sentiate più forte la lontananza dei vostri cari. Spero, però, che questo sentimento possa essere in qualche modo attenuato dalla consapevolezza di contribuire a una missione necessaria per garantire la rinascita di un Paese e di un popolo amico” ha così dichiarato soffermandosi con loro.
Il contingente italiano della missione UNIFIL, contribuisce a garantire la stabilità di un'area cruciale in Medio Oriente. La missione bilaterale MIBIL è rivolta all’implementazione di programmi di formazione ed addestramento in favore delle Forze Armate e Forze di Sicurezza libanesi, per aiutare il paese nella sicurezza e nella stabilità internazionale di cui l’Italia è Paese sostenitore.
In Libano risultano in questo momento attivi circa 1.100 militari italiani, impegnati nella cornice della missione delle Nazioni Unite (UNIFIL) e della missione bilaterale avviata dall’Italia (MIBIL). Il Libano, più nello specifico, è il teatro operativo con il numero maggiore di militari italiani impegnati in missioni internazionali.




Redazione
 
  


 
Missione in Bulgaria
Partito l’82° reggimento fanteria ‘’Torino’’, impiegato nella enhanced...
Prima missione operativa  per nave Thaon di Revel
L’unità sarà impegnata nelle missioni Atalanta in Oceano Indiano, EMASoH nello...
Navarm: collaborazioni con Marina Militare brasiliana
Il direttore degli Armamenti Navali del Segretariato Generale della Difesa e Direzione...
  Politica
11-08-2022 - “Nel solco della tradizione comunista, il Partito Democratico continua ad attingere alle proprie riserve culturali,...
04-08-2022 - “Sono molto soddisfatto per l’approvazione definitiva del disegno di legge sulla revisione dello strumento...
04-08-2022 - Nonostante la legislatura sia ai titoli di coda, il Senato approva oggi in via definitiva la revisione del modello...
31-07-2022 - In un comunicato stampa inviato alle redazioni della stampa, l'onorevole Giorgio Mulè dichiara: “Il segretario...
29-07-2022 - Il generale di Corpo d’Armata Francesco Paolo Figliuolo, comandante Operativo di Vertice Interforze (COVI),...
27-07-2022 - Il direttore generale dell’Agenzia Industrie Difesa (AID), Nicola Latorre, e il responsabile Italia di Enel...
Rubriche
Un campionato di volo libero in parapendio a senso unico verso la Francia quello che si...
C’è il drone bagnino capace di individuare un bagnante in difficoltà e lanciargli un...
Continua la serie positiva di titoli internazionali vinti dal team azzurro di volo libero...
“Ucraina e Mediterraneo sono l'esempio della connessione tra l'elemento operativo di una...
Le malattie sensibili al clima comprendono circa il 70% dei decessi globali, di cui quelle...
A Milazzo mercoledì 27 luglio alle 19 a villa Vaccarino si terrà la presentazione del...
A Milazzo mercoledì 27 luglio alle 19 a villa Vaccarino si terrà la presentazione del...