01:43 venerdì 26.05.2017
Autodeterminazione del Kosovo: il futuro del Paese secondo il Vetvendosje
Intervista con Visar Ymeri, presidente del partito di opposizione
fotografie di: Daniel Papagni

25-05-2017 - Fondato nel 2004 come partito successore del Kosovo Action Network, Vetvendosje è un'iniziativa di cittadinanza favorevole alla democrazia diretta; il nome del partito si ispira allo slogan utilizzato durante le proteste del 1968 nella provincia autonoma jugoslava del Kosovo: ''Autodeterminazione!''
Balzati agli onori della cronaca di italica veste per l’abitudine al lancio di lacrimogeni in Parlamento e le tende disposte davanti al Palazzo del Governo durante le loro proteste, il partito kosovaro Vetvendosje ha espresso ben 16 parlamentari durante la passata tornata elettorale ed il sindaco di Pristina, capitale del Kosovo.
Capaci di proteste e mobilitazioni come in Italia non se ne vedono più dagli anni ’70, incontriamo il portavoce del partito per l’autodeterminazione del Kosovo nella loro sede di via UCK in una assolata mattinata del lunedì di pasquetta.
Visar Ymeri è un giovane parlamentare di 43 anni, alto e gentile, che dà molto il senso delle nuove generazioni della politica del Kosovo, a diciotto anni dalla terribile guerra.
Intervista: //www.cybernaua.it/video/video.php?idvideo=120
Una laurea in sociologia conseguita presso l’Università di Pristina, Visar Ymeri è stato eletto parlamentare nel 2010, quando Vetvendosje divenne il terzo partito rappresentato nell’Assemblea del Kosovo, Kuvenda, dalla quale nel 2008 si levò il grido dell’Indipendenza dalla Serbia con una propria costituzione che divenne effettiva il 15 Giugno dello stesso anno.
“Noi siamo per l’uguaglianza e la democrazia - spiega in un inglese perfetto il presidente di Vetvendosje - ci battiamo contro la corruzione che ancora regna sovrana in Kosovo e vogliamo un Kosovo libero senza ingerenze politiche straniere ma anche più vicino all’Europa”.
Proprio di questi giorni la notizia che il Movimento per l’Autodeterminazione del Kosovo  è diventato membro del Gruppo Socialista del Consiglio d’Europa: è la prima volta che un rappresentante del Kosovo diventa membro di questo gruppo e Vetvendosje vuole “sfruttare al meglio questa opportunità per promuovere gli interessi dello Stato del Kosovo e della nazione albanese, nonché i valori della solidarietà e della lotta contro la disuguaglianza”.
Carmela Modica


Extrema Ratio Knives Division

Tutti uniti nello sport, senza limiti
A Bracciano (Roma), il 12 maggio scorso, si è svolta la quarta edizione del ''Folgore...
Auguri di buon compleanno, Aves
Cerimonia di commemorazione del 66° Anniversario della Costituzione dell’Aviazione...
Noi ci siamo sempre
156° Anniversario della costituzione dell’Esercito; 11.000 uomini e donne giornalmente...
Skopje brucia; incendi sospetti e manifestazioni per l’indipendenza: ecco l’altra faccia della Macedonia (Esclusiva)
In una Macedonia che si divide tra storia e cultura tra arte e bellezze paesaggistiche...
L’amor che move il sole e l’altre stelle
A Pristina, il Centro Dante, aperto nell’Aprile del 2016, è diventato un centro...
‘’Lo giuro’’ del 19° Corso ‘’Saldezza’’
L’atto più solenne della vita di un soldato che suggella una scelta che abbraccia...
''Shark Games'', addestramento e competizione
Presso la base di Villaggio Italia, grazie al supporto logistico fornito dal contingente...
''1917-2017: la Sanità Militare dalla Grande Guerra ai giorni nostri. Le ferite da guerra''
Convegno organizzato presso l'Università di Roma ''Tor Vergata'', nell’ambito...
Centrale operativa dei Carabinieri: San Lorenzo in Lucina, a Roma
Fiore all'occhiello dell'Arma, per intuito e coordinamento operativo al servizio...
La European Union Delegation visita la base avanzata italiana di UNIFIL
Un importante arricchimento per la rete museale trentina della quale il Museo entrerà a far parte
Sette ufficiali del Corpo di Commissariato dell’Esercito in servizio alla Scuola di Applicazione di Torino hanno visitato la prestigiosa azienda
Intensificati i servizi di vigilanza, predisposti dal Comando Provinciale dei Carabinieri,
Batterà le zone più impervie dell’isola in cerca dei grandi latitanti di Cosa Nostra
Bus e metropolitane a Roma, sorvegliati speciali: quindici persone straniere arrestate
La cooperazione civile-militare ed il contingente italiano per le attività ricreative dei bambini in Libano
Sulla Pontina vecchia, si leva un fumo acre visibile a chilometri di distanza