23:46 martedì 19.06.2018
Turchia: le ‘’poco conosciute’’ attività nel campo del gas naturale
ll ricco e contestato mercato del Bunkering (LNG) mediterraneo e la sfida di Ankara: Baia di Iskenderun, ''dettaglio'' poco conosciuto in Italia
fotografie di: M.F.E.

27-05-2018 - Il CONQUISTATORE E BARBAROSSA: la Turchia sfida la UE
Ceyhan è una città turca, facente parte del Distretto di Adana.
Conosciuta per essere il terminale della pipeline che trasporta all'omonimo terminale il petrolio estratto dai pozzi di Kirkuk (kurdistan iraqeno)
Il terminale è operato dalla BOTAŞ Boru Hatları İle Petrol Taşıma A.Ş.
Ma non è questo il dettaglio importante. 
Nella Baia sulla quale Ceyhan si affaccia (Iskenderun), ci sono anche dei terminali per il gas.
Uno in via di costruzione, gestito da BP Gaz SA ed altri gestiti da rispettivamente da Milangaz SA e Aygaz SA.
Oltre questi terminali, ed ecco la notizia, opera la[ B]MOL FSRU CHALLENGER, battente bandiera delle Bahamas. La Challenger è la più grande nave al mondo per lo stoccaggio (263.500 Bcm) e liquefazione di gas (LNG).

Il Mediterraneo e le sue ingenti riserve sono un prospetto fondamentale per il mercato dello LNG e la possibilità di creare stazioni (hub) di bunkering è un elemento fondamentale, non solo per il mercato del gas, ma anche per quello dello shipping.
Lo "LNG Bunkering" cioè il rifornimento di navi con LNG , assai più economico ed "environmental friendly" dei tradizionali Marine Diesel Oil (MDO) e Marine Gas Oil (MGO), ha una grandissima importanza nell'attrattività delle strutture portuali di un Paese; pensiamo al rilancio, ad esempio dei porti di Gioia Tauro, Trieste e Genova.
La sola Genova nel 2017 ha perso 600.000 TEU a favore di Rotterdam.
Attenzione: sono aziende del Nord Italia che trovano più economico l’uso del porto di Rotterdam rispetto a Genova.
Oggi pionieri di questa tecnologia sono il porto di Rotterdam e la società italiana Snam.
Diversi Paesi dell’area: Italia, Grecia, Cipro, guarda caso i paesi della pipeline Eastmed, più l'Egitto (dove ENI ha un ruolo fonamentale), stanno pensando di creare degli hub di LNG Bunkering.
Il governo turco, in collaborazione con quello cinese, ha un ambiziosissimo piano per fare di Istanbul uno dei grandi poli portuali per l'Europa, in concorrenza con il Pireo e con i porti italiani.
Un pensiero corre perciò alla posizione turca sulle EEZ e la Unclos e sui recenti fatti che hanno visto coinvolta la Saipem12000.
FATIH, IL CONQUISTATORE.....ED IL PASCIA HAYREDDIN BARBAROSSA
La nave in fotografia pubblicata è la ex Deep See Metro 2, ovvero la nave per esplorazioni marine della TPAO, Turkish Petroleum Corporation (Türkiye Petrolleri Anonim Ortaklığı).
Per capirci è l'equivalente turco della Saipem12000. 
Il governo di Ankara ha deciso di ribattezzare la nave con il nome di "Fatih", ovvero “Conquistatore”.
Acquisita nel 2017, nelle intenzioni del governo dovrà fare attività di esplorazione nel Mediterraneo orientale. 
In queste attività IL “Conquistatore” sarà assisitito dal “Pascià”, ovvero la nave sismografica e per ricerche RV Barbaros Hayreddin Paşa, anch’essa armata da TPAO.
Hayreddin Pashaera un ammiraglio della flotta ottomana, nato nell’isola greca di Lesvos. Barbarossa, famoso per la vittoria nella battaglia di Preveza, fu anche protagonista di diverse azioni corsare lungo le coste italiane, spingendosi fino alla Liguria, Diano Marina. Era il 16° secolo.
Secondo fonti cipriote, subito dopo le elezioni, il "Conquistatore" dovrebbe dirigersi in piena ZEE cipriota, zona di Aghios Andreas.
In alternativa, il governo di Ankara starebbe studiando la possibilità di effettuare esplorazioni nella zona di Akamas. 
La mossa è attesa in concomitanza con la firma dell'accordo fra Cipro ed Egitto, per la fornitura da parte cipriota di gas al Paese africano.
Secondo Ankara, Cipro non avrebbe diritto di sfruttare i propri giacimenti (!) senza la compartecipazione di Cipro Nord. 
Qual è il problema? O meglio, quali sono i problemi?
1. Cipro Nord è frutto di un'occupazione militare, condannata a più riprese dall'ONU, a partire dalla risoluzione no. 541, Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, 18 novembre 1983; 
2. Cipro Nord non è riconosciuta da nessun Paese al mondo, eccetto la Turchia stessa, unica a farlo; 
3. la UE riconosce la sovranità cipriota su tutta l’isola, considerando quindi illegale l'occupazione del territorio di Cipro Nord, escludendo quei territori dall'applicazione dei Trattati europei; 
4. la ZEE cipriota è definita secondo la Convenzione delle Nazioni Unite sulla Legge del Mare, UNCLOS, del 1982. Convenzione riconosciuta dalla UE e dai paesi dell'area, eccetto, appunto, la Turchia;
Restiamo nella speranza che il governo di Ankara faccia le sue legittime esplorazioni nella ZEE di competenza e non metta in atto altre azioni “illegali”, come quelle di febbraio, condannate a marzo dal Consiglio Europeo.
Marco Florian Enad


Extrema Ratio Knives Division

Orgoglio della Marina Militare e amore per la vita
La nave scuola Amerigo Vespucci nel porto di Civitavecchia si prepara per affrontare...
Storico incontro tra nave Alpino e la U.S.S. Constitution a Boston 
Durante la 4^ ed ultima tappa della Campagna in Nord America, la FREMM italiana...
''Saber Strike 2018'', in Germania, Polonia e Lettonia
le Forze Armate italiane con i paracadutisti della Folgore e gli assetti dell’Aeronautica...
 Festa della Repubblica Italiana, Festa degli italiani uniti per il Paese
Un'attenzione particolare alla tribuna d'onore, in cui tutti i rappresentanti...
Opportunità e sinergie tra Difesa e impresa
Una giornata dedicata alla sinergia tra industria e Difesa, a sottolineare l'importanza...
La regina delle battaglie
Con la rievocazione della battaglia di Vittorio Veneto e in occasione della Festa...
Conclusa la ‘’Cyber Eagle 2018’’ prima esercitazione nelle forze armate con operazioni “live” di difesa cyber
Il Reparto Sistemi Informativi Automatizzati ha sede nella prestigiosa area del...
Oltre le nuvole, l’ultimo volo di Francesco Baracca
Presentazione del libro di Gianni Virgadaula, in occasione del Centenario della...
Porte aperte a Palazzo Marina
Grande successo di pubblico nazionale ed internazionale all’open day del 13...
Alla guida del Train Advise Assist Command West dal 12 giugno scorso, quando è subentrata alla Brigata
La delegazione ha avuto modo di conoscere le potenzialità della simulazione addestrativa del Centro
Rubata nel 1979 dal Museo statale “Maison Jean Jaques Rousseau” di Chambery
Alle elezioni politiche del 2018 Tofalo è stato rieletto alla Camera dei Deputati come capolista della quota plurinominale nel collegio di Salerno
I medici dell’Esercito Italiano impegnati in missione in Iraq supportano le unità cinofile dell’antiterrorismo irachene
Dal fondale marino di Terracina, i resti del velivolo del Reparto SperimentaleVolo dell’AM precipitato in mare lo scorso 24 settembre
Il 185° Reggimento Artiglieria Paracadutisti “Folgore” termina la propria missione in Kosovo e viene sostituito dal 5° Alpini
Ogni anno l'Aeronautica Militare svolge centinaia di interventi, con un servizio che copre il territorio nazionale