21:00 giovedì 01.12.2022
Difesa Europea, a Roma incontro bilaterale
Ne hanno discusso il capo di stato maggiore della difesa ammiraglio Giuseppe Cavo Dragone e l'omologo francese generale Thierry Burkhard
fotografie di: Daniel Papagni e SMD

24-06-2022 - Il Circolo Ufficiali delle Forze Armate, giovedì 23 giugno scorso, ha ospitato la conferenza stampa di presentazione dell’incontro di lavoro svolto nella stessa giornata tra il Capo di Stato Maggiore della Difesa, ammiraglio Giuseppe Cavo Dragone, e il suo omologo francese, generale Thierry Burkhard.
Obiettivo dell’incontro è stato il rafforzamento e l’ampliamento dei rapporti di cooperazione tra i due Stati Maggiori e la firma del documento quadro per la cooperazione bi-laterale tra Italia e Francia (ITA – FRA Military Cooperation Framework), discendente dal Trattato del Quirinale.
Alcune ore prima, l’ammiraglio Cavo Dragone, ospite dell’ambasciata francese a Roma, aveva ricevuto dalle mani del generale Burkhard, l’onorificenza di Ufficiale della Legion d’Onore, insignitagli dal Presidente della Repubblica Francese.
L’incontro bilaterale tra i due capi di stato maggiore della Difesa, come ha dichiarato Cavo Dragone in conferenza stampa, è stato soddisfacente: “È stata una giornata importante per le nostre Forze Armate e per la nostra difesa: abbiamo firmato un documento di importanza strategica, il Military Cooperation Framework, ovvero la cornice concettuale entro la quale si svilupperanno le future aree di collaborazione tra Francia e Italia.”
I due CHOD (Chief of Defence) hanno anche discusso della situazione nel Sahel, regione di importanza strategica per la sicurezza dell’area mediterranea; dello strategic compass dell’Unione Europea, a cui entrambe le nazioni vogliono dare concretezza nel minor tempo possibile; infine, hanno affrontato un tema importante per il Concetto strategico della NATO, che secondo i due capi di Stato Maggiore necessita di una revisione per un approccio più strutturato che tenga conto, oltre che dei tre domini operativi tradizionali, terrestre, marittimo e aereo, anche di quello cyber, spaziale e cognitivo.
Proprio sul tema del concetto strategico della NATO sono state rivolte le nostre domande ai due generali.
A Burkhard abbiamo chiesto se, in caso di estrema necessità, la Francia possa mettere a disposizione dei Paesi alleati europei il suo sistema nucleare, essendo l’unico Paese in Europa a possederlo.
Mentre a Cavo Dragone abbiamo chiesto quale margine di libertà e di iniziative proprie abbia l’Europa, e in particolare se l’Italia, nel rispetto del concetto strategico della Nato, abbia proposte particolari sull’implementazione militare in Unione Europea sul progetto della Bussola Strategica.
"Ottimi i rapporti tra i nostri Paesi in ogni settore delle Forze Armate. Dobbiamo lavorare in maniera concertata e sinergica", ha detto Burkhard, "abbiamo strumenti operativi finalizzati alla sicurezza. Le nostre Forze Armate lavoreranno in partenariato".
Cavo Dragone ha risposto: “La bussola strategica è un grande passo per dare corpo all’Unione Europea. Credo che per concretizzare questi intendimenti necessiti una profonda analisi da parte dei professionisti, di coloro che poi domani dovranno gestire lo strumento che è in fase di gestazione; la stessa struttura del sistema dell’Unione Europea va analizzato, orientandolo ad una connotazione più adempiente ad una struttura di comando che risponda ad una precisa catena di decisori; il comitato militare probabilmente andrà ristudiato perché oggi giorno è ben diversa la struttura dell’Alleanza da quella dell’UE, che necessita di revisione seria…
Le risposte nel video: //www.cybernaua.it/video/video.php?idvideo=252
Maria Clara Mussa


Extrema Ratio Knives Division

‘’Extrema Ratio’’, venticinque anni di audacia e creatività
Un nome ed una sigla che rappresentano un fiore all’occhiello dell’artigianato...
Nella giornata del ricordo dei caduti militari e civili
A Marino, nel Museo civico Umberto Mastroianni, un convegno sulla battaglia di...
1923 – 2023: 100 anni di storia dell’Aeronautica Militare
Raccontati in modo inedito attraverso il Calendario 2023 ideato dalla redazione...
Donne dell'Aria in action
Grande successo il ''Raduno 2022'' nell'Aviosuperficie ''Luciano Sorlini'' di...
‘’Watan 2022’’, in Qatar
Militari italiani dell’operazione “Orice” proseguono i preparativi in vista...
“Sea Drone Tech Summit 2022”
Giunto alla sua terza edizione rappresenta l'unico congresso in Italia su droni...
El-Alamein, commemorata a Nemi (Roma)
Celebrato l'80° anniversario della battaglia in cui caddero i paracadutisti della...
Venti anni in Accademia militare del 183° Corso ‘’Lealtà’’
Cerimonia densa di emozioni che gli Ufficiali hanno condiviso con i cadetti del...
Inaugurato l’Anno Accademico e Scolastico 2022–2023 degli Istituti di Formazione dell’Esercito
Alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e del ministro...
Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa
A bordo di nave Duilio, ormeggiata nel porto di Civitavecchia, ove per l’occasione ormeggiata anche la nave inglese HMS Albion
Nel Centro di Equitazione Militare dell’Esercito Italianoha incontrato i Lancieri di Montebello
Ne parla il generale Giuseppe Morabito Membro del Direttorio della NATO Defence College Foundation
Isabella Rauti e Matteo Perego di Cremnago hanno fatto il punto sulla situazione
Nella base aerea di Emmen, nel territorio svizzero del Cantone di Lucerna
I PPA rientrano nel piano di rinnovamento delle linee operative delle unità navali della Marina Militare, deciso dal Governo e dal Parlamento
Incontrati il ministro degli esteri qatarino  ed i militari italiani impegnati nell’operazione ‘’Orice’’