04:05 sabato 02.07.2022
Meglio prevenire che dover curare in emergenza
Mare Nostrum si prepara ad isolare eventuali migranti infetti
fotografie di: cortesia C.Modica

24-06-2014 - Augusta 24 giugno 2014 - Ha avuto inizio l’installazione delle camere di isolamento a bordo delle navi impegnate nell’operazione Mare Nostrum a seguito dell’accordo sottoscritto tra il Ministero della Salute e lo Stato Maggiore della Marina Militare che prevede che personale sanitario del Ministero con specifica formazione per la gestione delle questioni quarantenarie sia stabilmente a bordo delle unità navali, per effettuare operazioni di controllo sanitario già prima che i migranti arrivino nei porti italiani ed utilizzando il lasso di tempo che intercorre tra il recupero e l’arrivo in porto.
Mare Nostrum prosegue le sue attività di salvataggio di vite umane: la nave Zeffiro si sta dirigendo verso il porto di Taranto con a bordo 293 migranti soccorsi ieri, tra i quali anche 52 donne e 69 bambini, mentre nave Libra ha terminato trasbordo di 196 migranti su nave Diciotti della Guardia Costiera.
Le operazioni di trasbordo non sono mai semplici: il barcone avvistato viene pattugliato ed accostato da piccole unità della Marina Militare come la GIS 70 o i gommoni da sbarco Mazinga, o più piccoli Wolf. Un team del battaglione San Marco, unitamente ad almeno un mediatore culturale che funge da interprete, dispone salvaggenti e bottigliette d’acqua. Quello del trasbordo dei migranti è un momento tra i più delicati dell’intera operazione di salvataggio e garantire l’incolumità dei migranti è fondamentale.
Sfortunatamente, nei casi di trasbordo non assistito, la probabilità che si verifichino incidenti a bordo è molto alta e non è un caso che le ultime vittime del mare stessero cercando di risalire la scaletta di una nave commerciale, senza assistenza alcuna, in un salvataggio che non era gestito da Mare Nostrum.
E’ proprio questa attenzione per l’incolumità del migrante uno dei capisaldi dell’intera operazione battente bandiera italiana che, iniziata lo scorso ottobre, ha avuto anche momenti difficili come quello di un trasbordo di migranti da nave militare a nave commerciale a bordo della quale si era successivamente verificata una sorta di rivolta da parte di alcuni gruppi di migranti.
Era la notte del 31 maggio ed una maldisposta consegna di cibo ed acqua aveva scatenato una vera e propria rissa a bordo della nave commerciale: l’equipaggio si chiuse in cabina spaventato e solo l’arrivo di un “Eight Team” del battaglione San Marco riportò la situazione alla normalità.
“Erano disperati - ci spiegarono alcuni marò - li abbiamo assistiti ed abbiamo parlato con loro fino a calmarli”.
Una “normalità” non facile quella della gestione dei salvataggi ottenuta grazie alla preparazione dei nostri militari addestrati a questo genere di emergenze.
www.cybernaua.it/photoreportage/reportage.php?idnews=4475
Non ancora del tutto pronta, invece, la messa a punto dell’accoglienza a terra, mentre in questi giorni si lavora alacremente sugli standard da attuare.
Tra le organizzazioni non governative impegnate anche la Perigeo che, con sede nella regione Marche, ospita un centro di prima accoglienza ed una rete di supporto ai migranti richiedenti asilo politico.
“In occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato il dottor Frinchillucci e il dottor Gallas della Perigeo ONG hanno presenziato ad una cerimonia a Bordo di Nave San Giorgio alla presenza della presidente della Camera Laura Boldrini e dei rappresentanti delle Istituzioni che stanno supportando lo sforzo della Marina Militare e dello Stato italiano nell'operazione Mare Nostrum e nell'accoglienza dei profughi”, si legge in un comunicato stampa.
“Questa luminosa giornata fornisce la spinta per continuare con rinnovato vigore l'impegno della nostra ONG nelle sue attività di cooperazione sia all'estero che in Patria”.
Così, se da un lato il Ministero della Salute prosegue nell’opera di rafforzamento del dispositivo di sorveglianza sanitaria nei confronti di potenziali rischi infettivi connessi ai flussi migratori, per contribuire ad elevare ancor più il livello di tutela dei cittadini residenti nel nostro Paese e quella dei migranti stessi, il Breguet Atlantic rischierato a Sigonella sorvola i cieli del Mediterraneo in un pattugliamemto aereo alla ricerca di nuovi barconi dopo l’ultimo avvistamento di carico umano messo in salvo da nave Zeffiro: e l’odissea continua....
cortesia Carmela Modica


Extrema Ratio Knives Division

Difesa Europea, a Roma incontro bilaterale
Ne hanno discusso il capo di stato maggiore della difesa ammiraglio Giuseppe Cavo...
A Bolzano il ministro Guerini incontra l’omologo romeno Vasile Dîncu
Cerimonia al monumento degli eroi romeni della Grande Guerra presso il cimitero...
Esercitazione Odescalchi 2022
Esercito Italiano e Svizzero, Aeronautica Militare, Vigili del Fuoco e Protezione...
Festa della Marina Militare 2022
Il 161esimo anniversario della Marina Militare si è celebrato nella splendida...
BATR-CAEX 22-1 dell’AVES
Conclusa l’esercitazione collettiva dell’Aviazione dell’Esercito, evento...
208 anni di meritoria dedizione alla nazione
A Roma nella caserma ''Salvo D'Acquisto''Celebrato il 208° Annuale di Fondazione...
Dieci anni di VH-139 nell'Aeronautica Militare
Celebrati con una cerimonia goliardica nell'hangar del 31° Stormo aeroporto di...
Conclusa l’esercitazione ‘’Mare aperto 2022’’
Svolta dal 3 al 27 maggio, ha coinvolto più di 4.000 militari di diverse Forze...
Nuovi Ranger al 4° Alpipar
Professionisti al passo con le più moderne tecnologie e sistemi d'arma hanno...
Alcune ulteriori informazioni sulla creazione scientifica di Elettronica Group
Ripreso il dialogo sulla cooperazione tra i NAD dei due Paesi che dal 2014 non avevano avuto più occasione di incontrarsi
Era stato costruito dall'Associazione Nazionale Alpini in accordo con il Ministero della Difesa.
Ingresso di Finlandia e Svezia: dimostrazione di forte coesione tra Alleati, con ricadute anche sul piano delle collaborazioni industriali
From a //news.un.org
Il contingente italiano continua l'opera di vicinanza e sostegno alla popolazione del sud del Libano
Il sottosegretario Mulé in visita al contingente italiano e al ministro della Difesa Libanese
A MIND (Milano Innovation District) Elettronica Group insieme a Lendlease presenta l’innovazione per la nuova vita dopo l’emergenza pandemica