21:31 martedì 16.10.2018
NRDC guida la Land Component Command della NATO Response Force
Per la quarta volta la responsabilità di guidare la componente terrestre è affidata al'Italia, con il generale Perretti
fotografie di: SME

12-01-2018 - Presso la Caserma “Ugo MARA”, a Soliate Olona, il 10 gennaio scorso ha avuto luogo la cerimonia che ha sancito il passaggio del testimone nel comando della componente terrestre della NATO Response Force (NRF) tra l’Allied Rapid Reaction Corps (ARRC) comandato dal generale di Corpo d’Armata Tim Radford e il Nato Rapid Deployable Corps – Italy (NRDC-ITA) comandato dal generale di Corpo d’Armata Roberto Perretti.
Erano presenti il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, generale di Corpo d’Armata Danilo Errico, il comandante del Comando Operativo Alleato Interforze di Brunssum in Olanda generale di Corpo d’Armata Salvatore Farina e il comandante del Comando Terrestre Alleato (LANDCOM) generale di Corpo d’Armata Darryl A. Williams.
Il Nrdc-Ita assume per la quarta volta la responsabilità di guidare la componente terrestre (Land Component Command) della NATO Response Force, dopo un lungo e articolato periodo di preparazione durato oltre un anno, che ha visto il Comando impegnato in numerose e complesse attività addestrative finalizzate a completare l’addestramento individuale del personale, a testare ed affinare le procedure di lavoro, prima di essere dichiarato “combat ready” con l’esercitazione “Brilliant Ledger 2017” che, sotto l’attenta supervisione di un team di 40 esperti valutatori militari, ha visto impegnati a Solbiate Olona (VA) e Bellinzago Novarese (NO) oltre 1000 militari provenienti da 15 nazioni dell’Alleanza e 85 reparti diversi delle forze armate italiane.
//www.cybernaua.it/news/newsdett.php?idnews=6019
Nota
La NATO Response Force, creata nel 2002, è un complesso di forze ad elevata prontezza, tecnologicamente avanzata e altamente addestrata, costituita da componenti terrestre, marittima, aerea, di forze speciali e di supporto logistico con personale e mezzi forniti a rotazione dai Paesi membri, per consentire all’Alleanza di far fronte prontamente a tutte le sfide alla sicurezza, dalla difesa collettiva alla gestione delle crisi. A seguito delle decisioni assunte nel vertice del Galles del 2014, l’Nrf è stata potenziata con un’aliquota di forze in altissima prontezza denominata Very High Readiness Joint Task Force (VJTF), estremamente flessibile e modulare, capace di spiegarsi con immediatezza. Nel suo insieme l’Nrf è composta da circa 40.000 uomini.
//www.cybernaua.it/news/newsdett.php?idnews=6025
Il NATO Rapid Deployable Corps – Italy è un Comando multinazionale con sede a Solbiate Olona (VA), è alle dipendenze del Comandante Supremo delle Forze Alleate in Europa (SACEUR). L’Italia ne è la nazione guida e fornisce circa il 75% del personale. Il rimanente 25% è costituito da militari provenienti da altre dodici nazioni: Albania, Bulgaria, Francia, Germania, Grecia, Paesi Bassi, Slovenia, Spagna, Turchia, Regno Unito, Stati Uniti e Ungheria per un totale di circa 400 uomini e donne. Prossimamente, altre 4 nazioni: Canada, Lettonia, Lituania, e Romania entreranno a far parte del Comando portando così a diciassette il numero dei paesi contributori.
Redazione


Extrema Ratio Knives Division

Ammodernamento delle Forze Armate in sinergia con il ‘’Sistema Paese’’
Cerimonia d’insediamento del nuovo Segretario Generale, alla presenza della...
9° ''Col Moschin'', cambio di comando
Il colonnello Giuliano Angelucci ha ceduto il comando al colonnello Yuri Grossi,...
‘’Visioni’’ mostra pittorica al Vittoriano
Nelle sale del Museo del Risorgimento, Marcella Mencherini ha presentato le sue...
Fly Donna - 8a edizione
Donne che del volo hanno fatto la propria passione e ogni anno la esprimono ritrovandosi...
Spending review, innovare per risparmiare
L'Aeronautica militare ha intrapreso la strada dell'innovazione, seguendo le indicazioni...
la ''Madonna della Montagna'' santuario sull'Aspromonte
Per molti anni luogo di un legame forte tra ‘ndrangheta ed il sacro, oggi Polsi...
Il cane è il sesto senso dell’uomo
Come lavorano le ‘’Unità Cinofile’’ del Corpo Nazionale dei Vigili del...
“Non si può far politica sulla pelle dei poveri, che siano cittadini o che siano migranti”
Migranti a Rocca di Papa, ospiti di un mondo che si spera diventi migliore per...
La nave più bella del mondo in Inghilterra
Quinta tappa all'estero della Campagna d'istruzione 2018 per la Nave Scuola della...
Giunto a Messina, concluderà il viaggio a Palermo dopo aver attraversato a piedi l'Italia e la Sardegna
In attesa della ratifica da parte del Consiglio dei Ministri, attualmente impegnato sulla questione finanziaria
Il sottosegretario Angelo Tofolo visita il Reggimento Carabinieri Paracadutisti nella loro sede a Livorno
Lezioni di tiro, topografia e metodo di combattimento militare per gli allievi marescialli del XX corso ''Certezza''
Il sottosegretario alla Difesa Raffaele Volpi sottolinea l'importanza dell'Italia nel compito di dirimere la questione
Elisabetta Trenta: ''Forze armate sempre al servizio della collettività e dei cittadini''
La Scuola Interforze per la Difesa NBC ha ospitato due importanti attività di carattere internazionale che hanno visto operare molteplici team specialistici nell’ambito CBRN
Intervista con un tenente di vascello della Marina Militare presente a ''Bergamo Scienza''