18:24 lunedì 17.12.2018
Alla grande sfilata delle penne nere, ospite d’onore il Presidente Sergio Mattarella
Alla 91a Adunata degli Alpini, circa 600mila persone sono state accolte dalla città di Trento
fotografie di: SME

13-05-2018 - Circa 100.000 Alpini hanno sfilato a Trento, salutati dalle massime autorità del Paese, nel giorno conclusivo della 91^ Adunata Nazionale degli Alpini.
Alla presenza del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, del presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati, della ministra della Difesa, Roberta Pinotti, insieme al Capo di Stato Maggiore della Difesa, generale Claudio Graziano, il Capo di Stato Maggiore dell'Esercito, generale di Corpo d'Armata Salvatore Farina, il comandante delle Truppe Alpine, generale di Corpo d'Armata Claudio Berto.
Un fiume di Penne Nere ha percorso le vie della città, scelta per la quinta volta come luogo di svolgimento della manifestazione.
Una scelta particolarmente significativa nell'anno in cui si ricorda il centesimo anniversario della fine della Prima Guerra Mondiale, evento drammatico che, come ricordato da Graziano, vide l’Esercito quale elemento aggregante tra soldati provenienti da tutte le Regioni d’Italia e protagonista della nascita dell'Identità nazionale del Paese e che oggi è ancora fortemente impegnato in Italia e all’estero in numerose operazioni.
In città circa 600.000 persone, salutate anche da un passaggio delle “Frecce Tricolori“. Una giornata di grande festa ed emozioni che, come ha sottolineato Farina, testimonia quanto le donne e gli uomini dell’Esercito siano vicinissimi ai cittadini italiani. Il Capo di SME ha poi ribadito la centralità dell’uomo nell’Esercito continuando “la componente umana è fondamentale nelle operazioni in Italia e all’estero per comprendere, coordinare, prevenire e intervenire dove necessario per garantire la sicurezza e la pace”.
Nota
Le Truppe Alpine rappresentano una componente fondamentale dell’Esercito, che si caratterizza per le capacità peculiari di saper operare in montagna, ambiente duro ed altamente selettivo, capace di formare soldati di prim'ordine a livello internazionale.
Circa 11.000 effettivi, dislocati su tutto l’arco alpino e nell’Appennino abruzzese, sono costantemente impiegati nei Teatri di Operazione internazionali e in Patria, in molteplici attività di controllo del territorio in concorso alle Forze di Polizia e in connotazione “dual use” al fianco della Protezione Civile.
Il particolare senso di appartenenza che si viene a creare tra gli Alpini è ulteriormente rafforzato dall’azione dell’Associazione Nazionale Alpini, custode di valori e tradizioni del Corpo, che vanta circa 350 mila soci con 80 Sezioni in Italia e 30 nelle varie Nazioni del mondo. Fedele a sentimenti quali amor di Patria, amicizia, solidarietà e senso del dovere, cementato durante il servizio nell’Esercito, l’ANA esprime ancora oggi queste doti intervenendo con i propri volontari a fianco della Forza Armata a favore delle popolazioni colpite da calamità naturali.
L’Adunata 2019, nel centesimo compleanno dell’Associazione, tornerà a Milano dove si trova la sede nazionale.
Maria Clara Mussa


Extrema Ratio Knives Division

Il Califfato non c'è più ma esiste ancora
Se n’è parlato a Roma nel convegno “Targeting the de-materialised ‘’Caliphate’’...
Ricostruire la Libia, impegno di Italia e ONU
A Palermo le delegazioni arrivano in un assolato pomeriggio siciliano e l’incantevole...
Libertà vo cercando, in Afghanistan
Per ora è impossibile prevedere quando la speranza delle donne afghane troverà...
CalendEsercito 2019, omaggio al Genio universale
La centralità dell’uomo faro dell’innovazione e dello sviluppo dei nuovi...
A Kabul, cuore pulsante della missione RS (Resolute Support), con i soldati italiani
Da diciassette anni l'Afghanistan martoriato dal terrorismo sogna la nascita di...
Italian Rol 2, assistenza e formazione in Afghanistan
L'assistenza sanitaria in teatro operativo è di fondamentale importanza per la...
A Kabul, il vicecomandante è il generale Camporeale
Il Paese verso conciliazione e integrazione, operando in modo che l'Afghanistan...
Herat, sulle ali della Task Force ''Fenice''
Piloti altamente professionali, non solo perché altamente addestrati, ma anche...
Hic manebimus optime
La NATO resta in Afghanistan sino a quando il Paese avrà bisogno di contrastare...
Il giovane giornalista di Trento non ce l'ha fatta; è la quarta vittima dell'assassino marocchino Cherif Chekatt
Gli Italiani attuano cicli addestrativi in Somalia e a Gibuti, per contribuire alla stabilizzazione del territorio
Il Polo di Mantenimento dei Mezzi di Telecomunicazione Elettronici e Optoelettronici racchiude professionalità di elevata expertise
In sei mesi di attività nella missione KFOR , il personale italiano ha svolto numerose attività operative in tutto il territorio
Il sottosegretario alla Difesa Angelo Tofalo ha presieduto l'incontro
La cerimonia a Palazzo Arsenale sede del Comando per la Formazione e Scuola di Applicazione dell'Esercito
La cerimonia si è svolta alla presenza delle massime autorità politiche e militari della Regione Autonoma del Kurdistan iracheno
L’associazione Aviazione Marittima Italiana, in collaborazione con la Caroli Hotels, ha organizzato una Giornata di studio presso il Castello Aragonese di Taranto