21:16 martedì 11.12.2018
Storico incontro tra nave Alpino e la U.S.S. Constitution a Boston 
Durante la 4^ ed ultima tappa della Campagna in Nord America, la FREMM italiana ha incrociato lo storico veliero della U.S. Navy simbolo degli U.S.A. 
fotografie di: MM

09-06-2018 - Lo scorso 8 giugno, la fregata europea multi missione (FREMM) della Marina Militare Alpino ha incrociato la storica unità navale U.S.S. Constitution prima di giungere all’ormeggio nel porto di Boston (U.S.A.), ultima tappa della campagna in Nord America.
La U.S.S. Constitution è la più vecchia nave al Mondo risalente al 1797, ancora galleggiante ed in servizio attivo nella U.S. Navy. Essa rappresenta uno dei simboli degli U.S.A. e della propria Costituzione fin dal suo varo.
La “nave di Stato” della U.S. Navy, oggi incaricata di promuovere la propria marina e di onorare l’arrivo di altre unità in occasioni speciali come quello dell’Alpino per la prima volta negli U.S.A., ha assunto un significato storico per entrambe le Marine, suggellato dallo scambio di “onori” tra unità navali nella rada di Boston.
Dopo l’ormeggio al Black Cruise Terminal, l’Alpino ha inoltre ricevuto la visita del Segretario della U.S.N. (o SEC.NAV.) Richard Spencer, chief executive officer del Dipartimento della Marina degli U.S.A. il quale, insieme al Segretario degli Interni Ryan Zinke ed accompagnato dal console generale di Boston Nicola De Santis, ha visitato i moderni sistemi tecnologici e di ultimissima generazione che rendono la fregata Alpino uno dei migliori prodotti della cantieristica italiana.
Questa Campagna è rilevante sia per la possibilità di proiettare l’immagine della Marina Militare, delle Forze Armate e del sistema Paese in aree di non usuale gravitazione, sia per il supporto fornito alla  competitività internazionale di importanti realtà nazionali. In tale ambito si inquadra anche l’importante attività tesa a mostrare e far conoscere le capacità operative dell’Unita a favore di delegazioni composte da membri del congresso degli Stati Uniti ed ufficiali della US Navy nell’ambito del processo informativo per la definizione , da parte della US Navy, di una nuova classe di fregate (programma di acquisizione statunitense denominato Future Frigate Program FFG(X) destinata a colmare il gap capacitivo tra le Littoral Combat Ship (LCS) e le unità classe Arleigh Burke.
Approfondimenti: La Fregata Alpino, al comando il capitano di Fregata Davide Da Pozzo, fa parte del programma italo-francese FREMM (Fregata Europea Multi Missione). È stata varata il 13 dicembre 2014 nel cantiere di Riva Trigoso (GE) e consegnata alla Marina Militare il 30 settembre 2016.
Il 9 giugno 2017 ha ricevuto la bandiera di Combattimento a Civitavecchia.
Contraddistinta dal distintivo ottico F 594, secondo la classificazione NATO, è una fregata di nuova generazione, caratterizzata da spiccate innovazioni tecnologiche e dalla possibilità d’impiego in vari contesti operativi.
È la quinta FREMM e la quarta in versione “anti sommergibile” (Anti Submarine Warfare - A.S.W.). Imbarca un equipaggio di 168 uomini e donne – quasi la metà rispetto alle precedenti fregate – e, grazie ai suoi 200 posti letto totali, è in grado di ospitare lo staff di un comando complesso, un team di forze speciali e una squadra di specialisti per l’impiego di due elicotteri medio-pesanti. Ha un dislocamento di 6700 tonnellate e raggiunge i 27 nodi di velocità grazie alla propulsione ibrida CODLAG (una turbina a gas e due motori elettrici) che garantisce altresì bassi consumi e autonomie elevate.
Redazione


Extrema Ratio Knives Division

Il Califfato non c'è più ma esiste ancora
Se n’è parlato a Roma nel convegno “Targeting the de-materialised ‘’Caliphate’’...
Ricostruire la Libia, impegno di Italia e ONU
A Palermo le delegazioni arrivano in un assolato pomeriggio siciliano e l’incantevole...
Libertà vo cercando, in Afghanistan
Per ora è impossibile prevedere quando la speranza delle donne afghane troverà...
CalendEsercito 2019, omaggio al Genio universale
La centralità dell’uomo faro dell’innovazione e dello sviluppo dei nuovi...
A Kabul, cuore pulsante della missione RS (Resolute Support), con i soldati italiani
Da diciassette anni l'Afghanistan martoriato dal terrorismo sogna la nascita di...
Italian Rol 2, assistenza e formazione in Afghanistan
L'assistenza sanitaria in teatro operativo è di fondamentale importanza per la...
A Kabul, il vicecomandante è il generale Camporeale
Il Paese verso conciliazione e integrazione, operando in modo che l'Afghanistan...
Herat, sulle ali della Task Force ''Fenice''
Piloti altamente professionali, non solo perché altamente addestrati, ma anche...
Hic manebimus optime
La NATO resta in Afghanistan sino a quando il Paese avrà bisogno di contrastare...
Questa settimana mini-vertice sulla Libia a Palazzo Chigi. Ghassan Salamè prosegue il suo impegno verso al-Multaqa al-Watani
Lo ha detto Tofalo in un incontro con il vice ministro della Difesa della Lituania, Kerza
Contestazioni in tutte le province a seguito dei risultati delegazioni ritenuti fraudolenti
Tofalo incontra gli addetti militari esteri e interviene alla presentazione del calendario 2019 dell'Aeronautica Militare
La Nave Cavour attraversa il canale navigabile di Taranto per entrare nel Mar Piccolo
Importante attività formativa a favore delle Forze di Sicurezza afgane nel quadro delle attività della missione in Afghanistan
Il vicecomandante della Missione Resolute Support partecipa alla graduation ceremony di 317 cadetti dell’Afghan National Army Officer Academy
Incontro con il presidente del consiglio Giuseppe Conte per parlare degli sviluppi dopo conferenza per la Libia a Palermo