19:25 domenica 19.05.2019
Italian Rol 2, assistenza e formazione in Afghanistan
L'assistenza sanitaria in teatro operativo è di fondamentale importanza per la sicurezza dei militari
fotografie di: D.Papagni e F.Militello Mirto

12-11-2018 - Nel corso della nostra missione mediatica alla base di Herat, ove attualmente è impegnata la Brigata Pinerolo al comando del generale Francesco Bruno, abbiamo avuto l'opportunità di visitare il Rol 2, l'ospedale diretto dal dottor colonnello Antonio Scoyni, che ci ha condotti attraverso le varie stanze adibite all'assistenza del personale militare da curare, a seconda delle esigenze ed emergenze.
Un ospedale fornito di strumenti di ultima generazione:laboratorio d'analisi, Tac, radiologia ed ecografia, con la possibilità di trasmettere in tempo reale le analisi affettuate alla “casa madre”, l'ospedale Celio di Roma, (da cui provengono tutti gli ufficiali medici che operano nel Rol 2) onde ottenerne diagnosi o consultazioni, anche attraverso videoconferenze, garantite dall'impegno dei responsabili della comunicazione via rete.
Non è da meno il laboratorio d'analisi, in cui si effettuano non soltanto analisi relative ai degenti, ma anche costanti controlli dell'acqua che viene usata nella base.
Una fornitissima farmacia rende completa la capacità di rendere un servizio di grande professionalità, all'altezza dei più attrezzati e specialistici ospedali. Un fiore all'occhiello delle Forze Armate, a sostegno dell'impegno dei contingenti che lavorano in Afghanistan, Paese che richiede l'aiuto della comunità internazionale per riprendere la propria governance. Che è appunto l'obiettivo della missione Rs (Resolute Support).
Consigliare ed addestrare le forze di sicurezza afghane.
Ed anche nel settore sanitario ciò avviene.
Il maggiore Fabrizio De Biasi, della riserva selezionata e anestesista dell’ospedale, istruisce i militari afghani per il Basic Life Support, insegnando le azioni da compiere di pronto soccorso a vittime con ferite da guerra; si possono salvare vite umane, prestando loro le prime cure, ma occorre sapere come fare.
Il corso organizzato da De Biasi insegna anche a diventare istruttori di primo soccorso, in modo da rendere il personale afghano in grado, in prossimo futuro, di gestire in modo autonomo anche l'addestramento dei propri addetti alla attività sanitaria.
Un programma inserito in quello molto ampio della missione, che rende gli Italiani molto apprezzati per professionalità e capacità di avvicinare e comunicare con gli Afghani nel rispetto delle loro tradizioni.
Maria Clara Mussa


Extrema Ratio Knives Division

Un gioiello italiano nella città dei due mari
La Marina Militare ha siglato una convenzione con il Comune di Taranto per attività...
Applausi agli Alpini alla 92a adunata, alla presenza della ministra Trenta
Un breve reportage fotografico dal nostro corrispondente a Milano, che ha seguito...
Dalle glorie del passato ai traguardi raggiunti verso le nuove sfide del futuro
L’Aviazione dell’Esercito compie 68 anni: cerimonia con la riconsegna delle...
Esercito impegnato a 360° per l’Italia da 158 anni
Alla presenza della ministra della Difesa Trenta, celebrato l’anniversario presso...
La Difesa come sistema integrato in sinergia con tutti i settori dello Stato
E' quanto si è voluto dimostrare nell'esercitazione ''Duplice uso sistemico:...
L'Italia accoglie i rifugiati dalla Libia
Missione umanitaria in collaborazione con UNHCR e autorità libiche per soccorrere...
Operazione Herring, l’185 Rao commemora lo squadrone F
In ricordo del sacrificio dell'impresa dei Paracadutisti Italiani che effettuarono...
Folgore! Basco grigio verde per il 9° reggimento Col Moschin
Ricordando il plotone speciale e la successiva compagnia speciale, embrione delle...
ReaCT, il terrorismo sotto la lente d'ingrandimento
Con il patrocinio del ministero della Difesa, presentato l'Osservatorio sul radicalismo...
Il generale Austin Scott Miller, ha incontrato le più importanti Autorità politiche e militari della Regione Ovest dell’Afghanistan
Presentate le campagne d'istruzione 2019 delle navi scuola della Marina Militare
Ha annunciato che il sistema di protezione elettronica BriteCloud sarà testato dalla Guardia Nazionale USA
Camp Arena, Herat, la cerimonia con il cappellano militare per celebrare l'anniversario della costituzione dell'Aviazione dell’Esercito
Intervento dell'Esercito in Emilia, attivata la Brigata Aeromobile Friuli di Bologna
''Cy4games - capture the flag on trial'' vince il team Unipg1 dell’Universita’ di Perugia che rappresenterà l’Italia a Singapore
Si tratta del dodicesimo radar che completa così il programma di Difesa Aerea Nazionale, sviluppato in sinergia con Leonardo e altre primarie imprese italiane
L’attività addestrativa rivolta alle forze di sicurezza afghane si svolge mediante esercitazioni, seminari, workshop formativi insieme agli advisor italiani preposti