00:35 mercoledì 24.07.2019
Con Resolute Support, l'addestramento continua
Gli advisor italiani concludono con successo un corso di addestramento C-IED a favore dei futuri istruttori delle forze armate afghane
fotografie di: Cybernaua

28-12-2018 - Si è concluso un altro ciclo di addestramento pianificato e condotto da personale appartenente al Military Advisor Team (MAT) nella missione in Afghanistan, unità del Train Advise and Assist Command West (TAAC-W) a guida Brigata Aeromobile “Friuli” in collaborazione con il Joint-Engineer (J-ENG), la cellula di specialisti che, in seno al Comando a guida italiana, si occupa di analizzare, prevenire e contrastare la minaccia degli ordigni esplosivi improvvisati nel teatro operativo afghano.
Il corso, della durata di tre giorni, si è svolto dal 22 al 24 dicembre presso le strutture didattiche, l’Engineer Training Area (ETA) e il C-IED Training Building di Camp Arena, dove gli specialisti italiani hanno riprodotto, grazie alla loro lunga esperienza nella lotta agli ordigni improvvisati, una striscia addestrativa molto realistica, nella quale condurre gli allievi alla ricerca e alla bonifica di ordigni improvvisati tipici della minaccia terroristica in Afghanistan.
Il luogo in cui si svolge l'attività di addestramento rappresenta un villaggio, dalle abitazioni distrutte, che simula in modo eccellente gli scenari in cui si possono trovare reali situazioni di pericolo: mine, ordigni esplosivi, IED; la "scenografia" è suggestiva, coinvolgente, per chi osservi lo svolgimento dell'esercitazione non solo dal punto di vista "tecnico".
La nostra redazione, ad Herat nel mese di Novembre, mentre il contingente era a guida ''Brigata Pinerolo'', ha potuto apprezzare sia la capacità degli advisor italiani, sia la determinazione dei militari afghani in addestramento, sia la "location" in cui si svolgono le attività addestrative. Mezzi militari in movimento e uomini in silenziosa concentrazione, i cani specialisti in ricerca esplosivi, esprimono la capacità operativa che si prefigge lo scopo di opporsi con professionalità alla minaccia degli ordigni improvvisati.
Le esercitazioni addestrative sono organizzate per dar modo al personale militare delle forze di sicurezza afghane (ANDSF), di formare a loro volta istruttori afghani, dai quali saranno selezionati i team impiegati presso i reparti delle forze di sicurezza locali nella lotta contro le minaccia terroristiche..
L’attività di addestramento e consulenza nei confronti delle Forze di Difesa e Sicurezza afgane (ANDSF) attraverso il principio del “train the trainers”, ha il duplice scopo di creare nuove capacità specialistiche e di rendere le forze di sicurezza afgane sempre più autonome nella fase formativa.
Al termine della fase di apprendimento, gli specialisti italiani valutano le capacità di insegnamento dei futuri istruttori afgani, certificandone le abilità dimostrate.
Gli ordigni improvvisati rappresentano in Afghanistan una delle peggiori minacce sia per le forze di sicurezza che per la popolazione locale, coinvolta in maniera indiscriminata durante i normali spostamenti sugli itinerari che collegano le città e i villaggi del Paese.
Nota
La missione RS, (Resolute Support) si prefigge lo scopo di creare uno stato di diritto, istituzioni credibili e trasparenti e soprattutto delle Forze di Sicurezza afghane (ANSDF) autonome e ben equipaggiate, in grado di assumersi autonomamente il compito di garantire la sicurezza del Paese.
La comunità internazionale è sempre al fianco del popolo afghano e prosegue nel proprio impegno fornendo addestramento, consulenza ed assistenza alle attività delle istituzioni afghane.
Maria Clara Mussa


Extrema Ratio Knives Division

Una giornata tra le pilote europee
Elisabetta Perrotta racconta come si è svolto l’incontro della FEWP (Federazione...
Una Acies, dual opportunities
Per formare un’unica schiera è basilare la formazione e l’addestramento dei...
‘’Lavaredo 2019’’ non solo esercitazione
Le Truppe Alpine in Cadore hanno mostrato la propria capacità operativa nello...
Riprendere appieno i rapporti commerciali e salvare i cristiani in Oriente
Putin in visita ufficiale in Italia ha incontrato papa Francesco, Sergio Mattarella...
Caserme Verdi per un Esercito all’avanguardia in un Paese moderno
Alla presenza della ministra Trenta, incontro tecnico-informativo promosso dallo...
Le manovre turche sulla Zee libica ed i rischi per l’Italia
Il nostro Paese è bene che presti la dovuta attenzione ad un fenomeno potenzialmente...
Basilea festeggiati i Cento anni di Zonta International
Nel denso programma, anche l'intervento dell'italiana Donatella Ricci, astrofisica...
Dakota DC3 tornano al Nicelli
Definito uno tra gli aeroporti più belli al mondo, ha ospitato per tre giorni...
''Valore Tricolore 2019'', Air show a Ravenna
Paracadutismo, soccorso aereo, voli di caccia e Frecce Tricolori hanno regalato...
Addestramento multinazionale per le unità della missione in Kosovo nell’ambito dell’Operazione “Joint Enterprise”.
Le autorità libanesi richiedono il supporto del contingente italiano in missione Unifil per il contrasto agli incendi
A Catania, sequestrato impianto di frantumazione per carenze nel settore della sicurezza sul lavoro
Presenti anche le massime autorità civili e militari del Kurdistan iracheno e della Coalizione, che hanno voluto manifestare la vicinanza
Al Centro Alti Studi della Difesa è intervenuta durante il Convegno organizzato dall’AIAD: l’ora delle scelte strategiche”
Concretizzato il piano d’azione del Governo di rendere Piaggio Aerospace polo unico nazionale di manutenzione per la Difesa
Il Capo di SME incontra i prossimi comandanti di Compagnia che avranno il compito di indirizzare i propri uomini e donne
Il secondo ciclo di appuntamenti che ha visto la distribuzione di farmaci raccolti in Italia dal Banco Farmaceutico ONLUS