12:37 sabato 14.12.2019
Live-Virtual and Constructive, Ce.Si.Va.
A Civitavecchia il Centro di Simulazione e Validazione dell'Esercito: un ruolo fondamentale per l'assolvimento delle missioni e la sperimentazione dei sistemi integrati
fotografie di: Cybernaua

04-04-2019 - Una interessante giornata trascorsa immersi nella realtà addestrativa del Ce.Si.Va., che ha organizzato un media day il 3 aprile scorso, per presentare le innovazioni legate allo sviluppo e alla sperimentazione dei sistemi di comando e controllo e focalizzare l'attenzione sulla progressiva digitalizzazione dell'Esercito.
Cosa è il Ce.Si.Va.
Nasce prima come Scuola Superiore di Guerra nel 1867, con lo scopo di riordinare il Corpo di stato maggiore e formare ufficiali destinati alle alte linee di comando.
Nel 1874 diventa Scuola di Guerra, nel 1935 Istituto Superiore di Guerra, per ritornare a chiamarsi Scuola di Guerra sino al gennaio 2004, anno in cui si chiamerà Scuola di guerra, Centro di Simulazione e Validazione dell'Esercito, sino al 2006 allorché prende definitivamente il nome di Centro di Simulazione e Validazione dell'Esercito.
L'attività del centro è basata sull'organizzazione di esercitazioni, impiegando tecnologia di ultima generazione, volta sia a testare e validare i supporti tecnologici impiegati, sia a attestare il raggiungimento delle capacità operative fondamentali per l'assolvimento delle missioni.
Il tutto in funzione dell'ammodernamento della Difesa e dei sistemi di digitalizzazione nel più ampio programma denominato “Forza Nec” (Network Enabled Capability).
Il Ce.Si.Va., attraverso le tre fasi della simulazione addestrativa “Live-Virtual and Constructive”, riproduce gli scenari e le situazioni con le quali dovranno confrontarsi le unità, verificando l'esito dei cicli decisionali a tutti i livelli.
Oggi, il CeSiVa ha al suo comando il generale di Divisione Roberto D'Alessandro e come vice comandante il generale di brigata Manlio Scopigno.
Pensate che nel 2018, per una singola attività, il personale coinvolto ha superato il numero di mille e le unità coinvolte: Julia, Pinerolo, Garibaldi, Friuli, Taurinense, 5° alpini, 8° artiglieria, in scenari che vanno dal Libano, all'Afghanistan, al Kosovo.
Quest'anno, si è fatto attore anche del progetto PeSCo, presentando un'attività “European Training Certification Centre for European Earness”, confidando che nel prossimo periodo vi sia un'adesione di altri Paesi europei, in quanto al momento soltanto la Grecia ha dato la propria conferma.
Si tratta di progetti a lead nazionale importanti per confermare la police e le capacità operative dell'Italia, ma, per poterne avere l'approvazione, occorrono almeno tre nazioni europee partner.
L'Istituto si augura che in breve tempo altri si uniscano a tale progetto.
Concludendo, ''Forza Nec'', che è il motore propulsivo di una delle maggiori attività del CeSiVa, sta velocemente procedendo per raggiungere gli obiettivi attesi, nell'ottica di un programma strategico per la nazione e il Sistema Paese, creando un rapporto di fiducia e collaborazione tra Difesa e Industria.
Questo significa che la collaborazione tra Ce. Si.Va. e Industria accellera l'evoluzione dei sistemi complessi riducendo costi e tempi di messa in opera.
All’incontro con la stampa il Capo Ufficio Sperimentazione, colonnello Raffaele Schena e il Capo Sezione Sperimentazione tenente colonnello Roberto Mozzicato.
Schena, per linee generali, ha illustrato il programma Forza NEC, mentre Mozzicato si è soffermato sull’ITB di Forza Armata e sullo sviluppo della 1^ Sessione d’Integrazione Operativa (S.I.O.) del 2019 in corso di svolgimento al Ce.Si.Va..
Ce.Si.Va. mette a disposizione i suoi migliori uomini e donne: personale in servizio, tecnici, ingegneri specializzati, ricercatori, analisti, creando così un basket di rapporti e opportunità uniche nel suo genere.
E' nata con il nome di Scuola di Guerra, ma oggi è un protagonista per un futuro di Scuola di pace e cooperazione.
Maria Clara Mussa


Extrema Ratio Knives Division

Esercito ‘’motore tecnologico e di innovazione’’
Workshop alla presenza del sottosegretario alla Difesa Giulio Calvisi, con Industrie...
Con Fiorenza De Bernardi tutte le donne dell'ADA
L'Associazione Donne dell'Aria in un incontro di due giorni a Roma per stare insieme...
Pamela Mastropietro vittima della mafia nigeriana
Nella ''Giornata mondiale contro la violenza sulle donne'' l'Associazione Casa...
Brigata Pinerolo con 400 militari alla ‘’Toro 2019’’
Si è conclusa l'esercitazione che ha impegnato l'Esercito Italiano nell'area...
''Abbey Road'', la Julia si addestra
Termina con l’assalto a fuoco dei complessi minori l’esercitazione dell’8°...
Donne militari innovative e geniali
Presentato a Napoli il ''calendario 20Venti venti anni con le donne nelle forze...
Noi siamo soldati, noi siamo Esercito
Presentato il ''Calendesercito 2020'' che quest'anno contribuirà a sostenere...
Ricordare è un dovere
Il 4 novembre Festa dell’Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate è una...
''Oxi'', il rifiuto greco a Mussolini nel 1940
Celebrata con la parata militare a Salonicco la cerimonia del '' giorno del no'',...
Oltre 500 i militari impegnati in Abruzzo nell'esercitazione condotta dal 9° reggimento alpini
La nave, ora nel porto di Larnaca, sta conducendo un’attività di presenza e sorveglianza nel Mediterraneo Orientale
The annual human rights reports that there are also children and women executed and execution of 46 Kurdish citizens
The Turkish government expelled from its country 11 arrested elements of a terrorist organization which holds French citizenship
Gli istruttori dell'Arma dei Carabinieri, impiegati nella missione MIADIT Palestina 11 addestrano la Presidential Guard
Emittente della NATO nata nel 1999 subito dopo la Guerra per trasmettere alla popolazione locale messaggi incentrati sulla sicurezza
Completata una fase di addestramento e consulenza a favore delle Forze afghane nell'ambito della missione Resolute Support
Questa la valutazione del ministro della Difesa Lorenzo Guerini alla conclusione del vertice NATO di Londra