00:22 mercoledì 24.07.2019
Folgore! Basco grigio verde per il 9° reggimento Col Moschin
Ricordando il plotone speciale e la successiva compagnia speciale, embrione delle forze speciali attuali dell’Esercito, nel periodo successivo alla Seconda Guerra Mondiale
fotografie di: Cybernaua

22-04-2019 - Il 18 aprile scorso, con una cerimonia nel piazzale della caserma Vannucci di Livorno, alla presenza del Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, generale Salvatore Farina,la consegna del basco grigio-verde al 9° Reggimento d’Assalto Paracadutisti “Col Moschin”.
A simboleggiare il legame con il Reggimento erano schierati nel piazzale tutti i reparti del Comando Forze Speciali dell’Esercito di Pisa: il 4° Reggimento Alpini Paracadutisti, il 185° Reggimento Acquisizione Obiettivi e il 28° Reggimento “Pavia”. Era inoltre presente la Banda ed una rappresentanza della Brigata Paracadutisti “Folgore”.
A suggellare l’importanza del momento, tra le autorità, erano anche presenti il comandante delle Forze Operative Terrestri (COMFOTER COE), generale di Corpo d’Armata Federico Bonato e il comandante del Comando Interforze per le Operazioni delle Forze Speciali (COFS), generale di Divisione Nicola Zanelli.
Era presente anche il prefetto di Livorno Annamaria Manzone e una rappresentanza delle autorità locali e dell’Associazione Nazionale Incursori Esercito. L'apertura dela cerimonia, semplice ma ricca di tradizioni, è stata affidata ad un lancio di alcuni Incursori Istruttori di paracadutismo che hanno portato al suolo la bandiera italiana e quelle dell'Esercito e del 9° Reggimento “Col Moschin”.
Il comandante di Reggimento, dopo avere rimarcato il legame imprescindibile sia con i Reparti Arditi operanti nei due conflitti mondiali sia con la Brigata Folgore, indossando il basco che il generale Farina gli ha personalmente calzato sul capo, ha dato l’ordine al Reggimento schierato di indossarlo.
Portare il basco grigio-verde per gli Incursori dell’Esercito è dare nuovo valore ad una parte delle proprie origini allorquando, subito dopo la seconda guerra mondiale, il plotone speciale e la successiva Compagnia Speciale, embrione delle Forze Speciali dell’Esercito della Repubblica Italiana, indossava proprio i colori di questo basco.
Farina, rivolgendosi al pubblico e allo schierameno, ha ripercorso le imprese che hanno caratterizzato la storia dei reparti d’assalto sino a giungere alle recenti operazioni condotte dagli incursori, ricordando il loro l'impegno operativo nel corso di poco più di un secolo dalla loro costituzione, con pagine importanti della storia dell’Esercito.
Ed ha sottolineato quanto sia importante il 9° all’interno delle forze speciali italiane sia in ambito nazionale che internazionale.
Per gli Incursori dell’Esercito portare il basco grigio-verde ha un valore anche storico, perché riporta alla memoria il plotone speciale e la successiva compagnia speciale, embrione delle forze speciali attuali dell’Esercito, nel periodo successivo alla Seconda Guerra Mondiale.
Prima di concludere la cerimonia, son stati consegnati i brevetti da Incursore all’ultima sezione di allievi che ha terminato i due anni di iter e che, successivamente, si sono uniti ai ranghi del battaglione d’assalto.
Nota
La Bandiera di Guerra del 9° reggimento d’assalto paracadutisti “Col Moschin” è decorata di due Ordini Militari d’Italia, una Medaglia d’oro al Valore dell’Esercito, tre d’Argento al Valor Militare e una d’Argento al Valore dell’Esercito.
La festa del reggimento cade il 16 Giugno, data in cui ricorre l’anniversario della battaglia del Col Moschin (16 giugno 1918) in occasione della quale gli Arditi del IX Reparto d’assalto scrissero una delle pagine più eroiche della Grande Guerra. La battaglia per la conquista del Col Moschin va inquadrata nella battaglia del Solstizio, o seconda battaglia del Piave (15 - 22 giugno 1918), che fu combattuta tra il Regio Esercito italiano e l’Imperial Regio Esercito austro ungarico.
Maria Clara Mussa


Extrema Ratio Knives Division

Una giornata tra le pilote europee
Elisabetta Perrotta racconta come si è svolto l’incontro della FEWP (Federazione...
Una Acies, dual opportunities
Per formare un’unica schiera è basilare la formazione e l’addestramento dei...
‘’Lavaredo 2019’’ non solo esercitazione
Le Truppe Alpine in Cadore hanno mostrato la propria capacità operativa nello...
Riprendere appieno i rapporti commerciali e salvare i cristiani in Oriente
Putin in visita ufficiale in Italia ha incontrato papa Francesco, Sergio Mattarella...
Caserme Verdi per un Esercito all’avanguardia in un Paese moderno
Alla presenza della ministra Trenta, incontro tecnico-informativo promosso dallo...
Le manovre turche sulla Zee libica ed i rischi per l’Italia
Il nostro Paese è bene che presti la dovuta attenzione ad un fenomeno potenzialmente...
Basilea festeggiati i Cento anni di Zonta International
Nel denso programma, anche l'intervento dell'italiana Donatella Ricci, astrofisica...
Dakota DC3 tornano al Nicelli
Definito uno tra gli aeroporti più belli al mondo, ha ospitato per tre giorni...
''Valore Tricolore 2019'', Air show a Ravenna
Paracadutismo, soccorso aereo, voli di caccia e Frecce Tricolori hanno regalato...
Addestramento multinazionale per le unità della missione in Kosovo nell’ambito dell’Operazione “Joint Enterprise”.
Le autorità libanesi richiedono il supporto del contingente italiano in missione Unifil per il contrasto agli incendi
A Catania, sequestrato impianto di frantumazione per carenze nel settore della sicurezza sul lavoro
Presenti anche le massime autorità civili e militari del Kurdistan iracheno e della Coalizione, che hanno voluto manifestare la vicinanza
Al Centro Alti Studi della Difesa è intervenuta durante il Convegno organizzato dall’AIAD: l’ora delle scelte strategiche”
Concretizzato il piano d’azione del Governo di rendere Piaggio Aerospace polo unico nazionale di manutenzione per la Difesa
Il Capo di SME incontra i prossimi comandanti di Compagnia che avranno il compito di indirizzare i propri uomini e donne
Il secondo ciclo di appuntamenti che ha visto la distribuzione di farmaci raccolti in Italia dal Banco Farmaceutico ONLUS