20:41 lunedì 20.05.2019
Dalle glorie del passato ai traguardi raggiunti verso le nuove sfide del futuro
L’Aviazione dell’Esercito compie 68 anni: cerimonia con la riconsegna delle bandiere di guerra ai reggimenti della Specialità alla presenza del Capo di Stato maggiore dell'Esercito generale Salvatore Farina
fotografie di: Cybernaua

11-05-2019 - Il 10 maggio scorso, presso l’Aeroporto Militare “Fabbri”, si è celebrato il 68° Anniversario della costituzione dell’Aviazione dell’Esercito (AVES).
In una cornice che vede la Specialità sempre in prima linea sia in territorio nazionale sia internazionale, quest’anno le 68 “candeline” hanno voluto tracciare un percorso evolutivo che collega le glorie del passato ai traguardi raggiunti e alle nuove sfide del futuro, grazie al costante impegno e alla spiccata professionalità dei baschi azzurri.
Con la proiezione di brevi filmati le cui immagini testimoniano l’impegno dell’Aves ove l’emergenza e le calamità sottopongono la popolazione a tragiche esperienze, ha preso la parola il comandante dell’Aviazione dell’Esercito, generale Paolo Riccò, dando il benvenuto agli ospiti numerosi riuniti nell’hangar, tra i quali il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, generale di Corpo d’Armata Salvatore Farina, accompagnato dal comandante delle Forze Operative Terrestri e Comando Operativo Esercito, generale di Corpo d’Armata Federico Bonato e autorità civili, militari e religiose della Città e della Provincia di Viterbo, unitamente ai Labari e alle Associazioni Combattentistiche e d’Arma.
Riccò, che prima della cerimonia aveva deposto una corona di alloro al monumento ai Caduti dell’AVES per onorare la memoria di quanti, nell’adempimento del proprio dovere, hanno sacrificato la propria vita per la Patria, ha prima di tutto ricordato i caduti le cui famiglie erano presenti alla cerimonia.
Quindi, ha ringraziato Farina per aver concesso ai reggimenti dell’Aviazione dell’Esercito di riavere in seno le rispettive Bandiere di Guerra: “L’anniversario è reso solenne dalla riconsegna dopo 20 anni, delle valorose bandiere di guerra di guerra. Ogni Bandiera di Guerra è il simbolo dell’onore del reparto, delle sue tradizioni, della sua storia e del ricordo dei suoi Caduti.
Ha quindi ripercorso questo ultimo anno, un periodo impegnativo durante il quale i baschi azzurri hanno dimostrato in ogni momento di saper rispondere in maniera pronta ed efficace alle mutevoli esigenze d’impiego.
In tale contesto si è posto l’accento sugli interventi che l’Aviazione dell’Esercito ha svolto a favore delle popolazioni civili colpite da pubbliche calamità, (ricordando il salvataggio di numerose persone al passo dello Stelvio) sugli sforzi fatti per garantire contemporaneamente la presenza dei propri assetti in tre teatri operativi, nonché sulle numerose esercitazioni condotte al fine di incrementare le capacità professionali e le competenze tecniche di tutto il personale.
Rivolgendosi al generale Farina: "… i suoi baschi azzurri sanno quanta attenzione sta mostrando nei nostri confronti, anche economicamente…l’Aves, mi sia permesso dirlo, può essere considerata una piccola forza armata nella Forza Armata, questa complessa macchina che deve essere alimentata dallo spirito di abnegazione e di appartenenza: viva l’Esercito, Viva l’Aves”.
Il generale Farina nel congratularsi con il personale dell’Aviazione dell’Esercito per la passione e lo spirito di corpo che li contraddistingue, ha sottolineato: “L'Aves nata da 68 anni è da 40 sempre presente in ogni attività operativa, all’estero come in Italia, in tutti i teatri e operazioni, in ogni situazione e per ogni emergenza portando un contributo sempre fondamentale“.
Ha sottolineato l’importanza e l’attenzione della Forza Armata verso i propri uomini e donne “A voi mi rivolgo e con orgoglio dico che siete la più grande risorsa che abbiamo. L’Esercito per migliorarsi, crescere ed essere sempre pronto ha bisogno del contributo, della esperienza, delle capacità, della voglia e della passione dei suoi uomini e donne. Siamo una grande famiglia coesa e intrisa di valori, noi siamo l’Esercito. Per la difesa della Patria, la sicurezza internazionale e dei nostri cittadini, operando in silenzio e con alto senso delle istituzioni, noi ci siamo sempre, di più insieme”.
Durante la cerimonia, ha consegnato ad una giovane Volontaria in Ferma Prefissata una copia del diario “Io sono un Soldato” che racchiude al suo interno i valori e i caratteri distintivi dell’identità del Soldato.
Indimenticabile il momento della riconsegna delle bandiere di guerra, durante il quale i comandanti dei reggimenti e del centro addestrativo dell’Aviazione hanno dichiarato a voce alta la formula della consegna, pronti a difenderla sino all’estremo.
Infine, altro momento significativo, la consegna della medaglia di bronzo al valore dell’Esercito al 4° Reggimento Aves Altair per il soccorso fornito alle popolazioni civili sull’arco alpino, dando prova di esemplare perizia, eccezionale dedizione e indefesso senso del dovere all’insegna del proprio motto: “nec aspera ne ardua coela timeo”.
Maria Clara Mussa


Extrema Ratio Knives Division

Un gioiello italiano nella città dei due mari
La Marina Militare ha siglato una convenzione con il Comune di Taranto per attività...
Applausi agli Alpini alla 92a adunata, alla presenza della ministra Trenta
Un breve reportage fotografico dal nostro corrispondente a Milano, che ha seguito...
Esercito impegnato a 360° per l’Italia da 158 anni
Alla presenza della ministra della Difesa Trenta, celebrato l’anniversario presso...
La Difesa come sistema integrato in sinergia con tutti i settori dello Stato
E' quanto si è voluto dimostrare nell'esercitazione ''Duplice uso sistemico:...
L'Italia accoglie i rifugiati dalla Libia
Missione umanitaria in collaborazione con UNHCR e autorità libiche per soccorrere...
Operazione Herring, l’185 Rao commemora lo squadrone F
In ricordo del sacrificio dell'impresa dei Paracadutisti Italiani che effettuarono...
Folgore! Basco grigio verde per il 9° reggimento Col Moschin
Ricordando il plotone speciale e la successiva compagnia speciale, embrione delle...
ReaCT, il terrorismo sotto la lente d'ingrandimento
Con il patrocinio del ministero della Difesa, presentato l'Osservatorio sul radicalismo...
Interesse nazionale è anche prendersi la briga di spiegare
‘’Gli Italiani e la Difesa’’, indagine IAI-LAPS sulle minacce alla sicurezza...
I militari impegnati in Afghanistan hanno celebrato la medal parade e inaugurato il monumento ai caduti della Brigata Aeromobile “Friuli
Il generale Austin Scott Miller, ha incontrato le più importanti Autorità politiche e militari della Regione Ovest dell’Afghanistan
Presentate le campagne d'istruzione 2019 delle navi scuola della Marina Militare
Ha annunciato che il sistema di protezione elettronica BriteCloud sarà testato dalla Guardia Nazionale USA
Camp Arena, Herat, la cerimonia con il cappellano militare per celebrare l'anniversario della costituzione dell'Aviazione dell’Esercito
Intervento dell'Esercito in Emilia, attivata la Brigata Aeromobile Friuli di Bologna
''Cy4games - capture the flag on trial'' vince il team Unipg1 dell’Universita’ di Perugia che rappresenterà l’Italia a Singapore
Si tratta del dodicesimo radar che completa così il programma di Difesa Aerea Nazionale, sviluppato in sinergia con Leonardo e altre primarie imprese italiane