19:51 domenica 18.08.2019
Dakota DC3 tornano al Nicelli
Definito uno tra gli aeroporti più belli al mondo, ha ospitato per tre giorni l'evento ''Ali storiche su Venezia'' che passerà alla storia
fotografie di: Renato Allesina e Vago

28-06-2019 - Quattro DOUGLAS DC 3 DAKOTA provenienti dagli Stati Uniti, in occasione delle celebrazioni per il 75mo anniversario dello Sbarco in Normandia, sono atterrati all’aeroporto San Nicolo’ del Lido “Nicelli”, nei giorni 21-22-23 giugno scorsi.
Un evento che, per tutti gli appassionati e non dell’aviazione, ha dell’incredibile.
Coordinati dal team manager Moreno Aguiari, i velivoli erano decollati da Oxford (New Haven Connecticut), Goose bay, effettuando varie tappe: Narsarsuaq, Reykjavik, Prestwick e Duxford per giungere a Caen in occasione del 75° D-DAY il 6 Giugno ed esibendosi per le giornate commemorative in una cerimonia davanti al presidente Donald Trump e al presidente francese Emanuel Macron.
Moreno Aguiari ha dichiarato la sua profonda emozione per aver visto i velivoli esibirsi al cospetto dei due Presidenti e ancor di più davanti ai reduci che con gli occhi lucidi guardavano il cielo, sicuramente pensando al loro passato.
Altra tappa importante è stata la commemorazione a Berlino dei 70 anni del ponte aereo dove i C47, versione militare dei DC3, hanno effettuato migliaia di voli, creando di fatto una via che ha permesso lo svolgimento e lo spiegamento di importanti operazioni, anche di sostegno alla popolazione civile piegata dalla guerra e bisognosa di tutto.
//www.cybernaua.it/news/newsdett.php?idnews=7206
Nella tappa italiana, sono giunti all’aeroporto Nicelli al Lido di Venezia il 21 giugno.
La visita ha assunto una forte valenza storica per l’aeroporto, in quanto il “rapporto Nicelli-DC3 “ inizia da documentazione storica il 21 maggio 1943, quando l’unico in Italia viene ceduto alla Lufthansa in cambio di 5 aerei di preda bellica francese.
Il personale della Lufthansa lo preleva all’aeroporto del Lido entro il 31 luglio di quell’anno.
In seguito, Umberto Klinger, pilota, presidente dell’Ala Littoria, manager aeronautico, fonda le Officine Aeronavali per la revisione dei C47 surplus lasciati dagli alleati alla fine della guerra; una volta ricondizionati sono usati per il servizio civile che riattiva i collegamenti di linea.
Tra questi utilizzatori vi è anche la Transadriatica, con sede nell’aeroporto NicellI, dove nell’aprile del 1947 inaugura i servizi regolari di linea introducendo la figura della prima hostess Ivonne Girardello.
//www.cybernaua.it/news/newsdett.php?idnews=7223
In questo memorabile giorno a Nicelli, la famosa prima hostess alla giovane età di 96 anni, piena di entusiasmo, ha voluto partecipare volando sul mitico DC3 “Spirit of Benovia”.
Ho chiuso gli occhi, mi sono sentita leggera; è come se mi fossero spuntate le ali, è stato un volo bellissimo” le prime parole di questa ragazza dell’aria, quando è atterrata.
Oltre a Ivonne, a bordo ha preso posto la signora Mary De Wane moglie del proprietario del velivolo, fortemente emozionata da una esperienza unica: volare sul lido di Venezia, vedere il nostro patrimonio di cultura e bellezza ineguagliabile.
Abbiamo raccolto il commento di Lilly Vago, pilota di idrovolante dell’aeroclub di Como, entusiasta spettatrice dell’evento che passerà alla storia nel volo italiano, a cui ha partecipato nella stessa giornata in cui è volata anche a Bagnoli.
Amare il volo porta anche a questo: la mattina ad una kermesse, il pomeriggio all’altra!
Non tanto a Venezia, ma a Bagnoli si respirava il calore (oltre che fisico) di una grande festa di paese, dove tutti erano vivacizzati dalla presenza di aerei storici. 
I DC 3 hanno fatto da  padrone, ma non di meno si sono dimostrati i piccoli aerei storici che si sono ripetutamente esibiti in evoluzioni separate o in formazione, degni delle frecce tricolore, anche con i fumi colorati del tricolore italiano. 
Tutti a testa in su, per il succedersi molto stretto di decollo e atterraggi , organizzati come in un vero Aeroporto
”. 
Nel pubblico sicuramente non erano solo piloti, ma sicuramente tutti erano appassionati spettatori.
Ce li descrive ancora Lilly:
2Anche chi era lì come accompagnatore o famigliare era coinvolto dalle tante bancarelle di vestiti d’epoca, di vestiti militari, di libri e di oggetti aeronautici. 
L’altoparlante spiegava tutto, dalla tecnica di pilotaggio, alla storia degli aerei, alla memoria dei tempi passati, con musiche e citazioni commoventi. 
La partecipazione è stata straordinaria e tutto ha funzionato perfettamente, lasciando in chiunque vi abbia partecipato una pienezza e una soddisfazione di aver condiviso con tutti i presenti una bella giornata fatta tutta di volo
.” 
R.Allesina e Lilly Vago


Extrema Ratio Knives Division

Undici anni di strade sicure
Si è partiti con una forza di più di 3 mila unità, per arrivare nel corso degli...
''Difesa collettiva'' l'Arma azzurra sinonimo di eccellenza tecnologica
Al servizio del Paese, la più giovane delle Forze Armate con le sue molteplici...
Una giornata tra le pilote europee
Elisabetta Perrotta racconta come si è svolto l’incontro della FEWP (Federazione...
Una Acies, dual opportunities
Per formare un’unica schiera è basilare la formazione e l’addestramento dei...
‘’Lavaredo 2019’’ non solo esercitazione
Le Truppe Alpine in Cadore hanno mostrato la propria capacità operativa nello...
Riprendere appieno i rapporti commerciali e salvare i cristiani in Oriente
Putin in visita ufficiale in Italia ha incontrato papa Francesco, Sergio Mattarella...
Caserme Verdi per un Esercito all’avanguardia in un Paese moderno
Alla presenza della ministra Trenta, incontro tecnico-informativo promosso dallo...
Le manovre turche sulla Zee libica ed i rischi per l’Italia
Il nostro Paese è bene che presti la dovuta attenzione ad un fenomeno potenzialmente...
Basilea festeggiati i Cento anni di Zonta International
Nel denso programma, anche l'intervento dell'italiana Donatella Ricci, astrofisica...
Nella missione “Joint Enterprise” il Multinational Battle Group West incrementa la capacità di comando e controllo; anche la Turchia ora ne fa parte
Lanciata nel 2015, ENFM fa parte dell'approccio globale dell'UE in materia di migrazione e per fornire sicurezza nel Mediterraneo; le attività navali dell'operazione sono momentaneamente sospese per motivi operativi
L’Esercito è impegnato a Ferragosto in numerose attività operative di difesa in Italia e all'Estero
In un comunicato Stampa diffuso dal Ministero della Difesa la mattina di ferragosto apprendiamo che la ministra Trenta ricusa il decreto di Salvini
Passaggio di responsabilità dal generale Maggi al subentrante generale Dei al Comando della Missione Bilaterale di Supporto in Niger (MISIN)
Gli Elicotteri Mangusta del Contingente italiano in Afghanistan hanno raggiunto le 13.000 ore di volo in oltre 7.000 missioni
Il contingente italiano della Missione in Lettonia, ha concluso sviluppando una serie di attività addestrative individuali
L'attività divalorizzazione sia in Italia che all'estero: il cimitero del Verano e l Cimitero Militare Italiano d’Onore di Ojendorf (Amburgo)