14:31 venerdì 15.11.2019
Un popolo è formato, plasmato anche grazie alla memoria
‘’’Culto della Memoria – Diffusione, tutela e rispetto’’ al Centro Alti Studi per la Difesa a Roma, alla presenza del ministro della Difesa Lorenzo Guerini
fotografie di: Ministero Difesa

10-10-2019 - I cento anni della costituzione del Commissariato generale per le onoranze ai caduti sono stati celebrati con una cerimonia ricca di emozioni il 9 ottobre scorso.
Nel telegramma del Presidente Sergio Mattarella al generale Alessandro Veltri, Commissario generale per le onoranze ai caduti, è scritto:
“Nella ricorrenza del 100° anniversario della costituzione del Commissariato generale per le onoranze ai caduti rivolgo un deferente pensiero a tutte le vittime dei conflitti che con l’estremo sacrificio hanno contribuito a fare dell’Italia il Paese che è oggi, affermando valori di Unità, libertà e uguaglianza”.
Alla cerimonia celebrata alla presenza del ministro della Difesa Lorenzo Guerini, hanno partecipato il sottosegretario alla Difesa Angelo Tofalo, il capo di Stato Maggiore della Difesa, generale Enzo Vecciarelli e l’Ordinario Militare, monsignor Santo Marcianò di cui vogliamo ricordare alcuni passaggio del suo intervento: “La memoria è un dono e un compito e, prima ancora di essere memoria di eventi, essa è memoria di persone; per meglio dire, la memoria degli eventi serve nella misura in cui non fa dimenticare le persone, le persone concrete”.
E, dopo aver elogiato l’opera di Onorcaduti, per l’impegno profuso nel volere ridare dignità a quei corpi di persone che hanno combattuto e dato la vita per il Paese, ha voluto ribadire: “È la memoria del sacrificio che dona senso alla vita, i sacrifici quotidiani, talora eroici, degli uomini e donne delle nostre Forze Armate e Forze dell’Ordine”, facendo anche riferimento ai due giovani poliziotti, servitori dello Stato, che giorni or sono son stati trucidati a Trieste.
Erano presenti ospiti d’onore quali il generale Rosario Aiosa, Medaglia d’Oro al Valor Militare, il tenente colonnello Gianfranco Paglia, Medaglia d’Oro al Valor Militare e Luca Iorio, fratello di Pasquale, soldato del 79° reggimento fanteria della Divisione Pasubio, inizialmente dichiarato disperso, i cui Resti mortali, ritrovati a Zapkovo in Russia, erano stati rimpatriati e riconsegnati alla famiglia al termine di una cerimonia svolta il 23 giugno scorso a Cargnacco (UD).
Un momento dunque ricco di emozione, sottolineato dal ministro Guerini: “Sin dal 1919 il Commissariato Generale preserva la memoria dei Caduti di tutte le guerre, tutelando il decoro e la dignità dei sepolcreti. Onorare la loro memoria significa onorare la storia di Uomini, Reparti, fatti d’arme, ma anche la storia di un Popolo”.
Ed ancora, dopo aver richiamato l’opera recentemente svolta dal personale del Centro di Dematerializzazione e Conservazione Unico della Difesa di Gaeta, //www.cybernaua.it/news/newsdett.php?idnews=7454, rivolto al generale Veltri, che nell’occasione ha consegnato al ministro la Bandiera Nazionale proveniente dal Sacrario Militare di El Alamein:
Oggi desidero ringraziarvi a nome di tutti gli italiani e nel contempo esprimervi i miei più sentiti auguri per questa importante ricorrenza. La vostra è certamente una vera e propria missione, che riunisce ed interpreta i più alti valori che sono a fondamento della Nazione e fornisce i capisaldi grazie ai quali lo Stato diventa, per ciascun cittadino italiano, Patria”.
Da parte sua, il sottosegretario Tofalo ha detto: “Ricordare le singole storie, quelle di tanti eroi caduti nelle guerre, molti di loro rimasti ignoti, vuol dire interpretare e tenere vivi i valori di una Nazione e tramandarne il significato alle nuove generazioni. Un patrimonio di valori che non possiamo permetterci di perdere” e il "Commissariato Generale per le Onoranze ai Caduti è custode del culto della Memoria tenendo vivo il ricordo di quanti hanno perso la vita, sul suolo nazionale e all’estero, al servizio della Patria”.
Alessandro Veltri nel suo intervento ha sottolineato che il Commissariato Generale per le Onoranze ai Caduti, negli anni “ha sempre e solo cercato, con discrezione ma con ferma determinazione, di unire le storie alla storia, di riportare le singole storie dei nostri eroi, con una particolare attenzione agli ignoti, nella storia della nostra Patria. Il nostro sensibile impegno, credo, con umiltà, possa sintetizzarsi in questa frase”.
Maria Clara Mussa


Extrema Ratio Knives Division

Donne militari innovative e geniali
Presentato a Napoli il ''calendario 20Venti venti anni con le donne nelle forze...
Noi siamo soldati, noi siamo Esercito
Presentato il ''Calendesercito 2020'' che quest'anno contribuirà a sostenere...
Ricordare è un dovere
Il 4 novembre Festa dell’Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate è una...
''Oxi'', il rifiuto greco a Mussolini nel 1940
Celebrata con la parata militare a Salonicco la cerimonia del '' giorno del no'',...
‘’Arab Geopolitics after the Caliphate. How to exit the fragmentation trap’’
Questo il tema della conferenza organizzata dalla NDCF (NATO Defense College Foundation)...
Argentina e Italia per una settimana enogastronomica
Nell’aeroporto di Fiumicino in area di imbarco E degustazione di ricette tipiche...
Il valore della marittimità
Presentato a Palazzo Marina il programma del ''Regional Seapower Symposium'' forum...
“Innovation day”: evoluzione delle strategie di cambiamento nelle organizzazioni
Illustrato, alla presenza del Sottosegretario di Stato alla Difesa, On. Angelo...
Intelligenza Artificiale, ma l’uomo sempre al centro di ogni processo
Sarà possibile rendere più umana e più etica la società dell’Intelligenza...
La consegna rientra nel contratto del valore di 280 milioni di euro annunciato alla fine del 2018
Il Contingente Italiano di UNIFIL promuove la nascita di un ponte per la cultura tra le due sponde del Mediterraneo
L'addestramento operativo per abilitare il personale agli incarichi di Capo Stazione, Capo Treno, manovratore-deviatore, macchinista e operatore dell'infrastruttura ferroviaria,
Con i suoi 198 anni la brigata continua a crescere tenendo frottola proprio motto ''Sempre più Avanti, Sempre più in Alto''
Incontro con le autorità religiose del Libano del Sud organizzato dal Contingente Italiano impiegato nella missione in Libano
Un invito alla partecipazione attiva dei giovani alla vita cittadina e alla diffusione della cultura della legalità unite al territorio di appartenenza
Aggiornamento sulla situazione sulle conidizioni dei militari coinvolti nell'esplosione dello IED in Iraq
I Caschi Blu Italiani sul concetto di Market Walk sviluppano il nuovo metodo del Pooled