14:18 venerdì 22.01.2021
Stabilimento Farmaceutico militare di Firenze, orgoglio d'Italia
Lo ha detto il ministro della Difesa Lorenzo Guerini nel corso della sua visita
fotografie di: Ministero Difesa

25-06-2020 - “Il Paese è orgoglioso di voi; lo Stabilimento Chimico Farmaceutico di Firenze rappresenta un'eccellenza italiana e durante questa emergenza Coronavirus, ancora una volta, ha svolto un ruolo fondamentale confermando le sue incredibili potenzialità” così ha esordito il ministro della Difesa Lorenzo Guerini rivolgendosi al personale militare e civile, nel corrodeva sua visita, accolto dal sindaco di Firenze Dario Nardella, dal prefetto Laura Lega e dal direttore generale dell'Agenzia Industria Difesa Gian Carlo Anselmino.
Dal 17 marzo, con un decreto approvato in Consiglio dei Ministri, lo stabilimento ha iniziato a produrre gel disinfettante, oltre 65.000 litri prodotti fino ad oggi destinati per gli ospedali del Nord Italia, con una media raggiunta a regime di circa 3. 000 litri al giorno. Per l’emergenza Coronavirus, inoltre, il Ministero della Salute ha autorizzato lo Stabilimento alla produzione dell'idrossiclorochina, farmaco normalmente impiegato per malattie tipo l'artrite reumatoide e usato per via sperimentale nel trattamento curativo per Covid.
"Questo virus ci ha dimostrato come sia necessario puntare maggiormente sulla sanità militare”- ha detto Guerini.
"In questo sforzo collettivo le donne e gli uomini della Difesa, impegnati per il controllo del territorio, negli ospedali con i medici militari e personale sanitario, nei trasporti logistici hanno dato una prova straordinaria di professionalità, spirito di sacrificio e umanità. La Difesa si conferma una grande famiglia che interpreta e affronta le sfide della contemporaneità, anche dal punto di vista industriale, grazie all'impegno quotidiano di tutti coloro che ne fanno parte e la onorano; adesso bisogna guardare avanti, l'Italia deve ripartire nella sua dimensione economica, occupazionale e educativa anche con la ripresa fondamentale delle scuole.”
Nota
Lo Stabilimento è un’unità produttiva dell’Agenzia Industrie Difesa che opera sotto il diretto controllo del Ministero della Difesa ed è a Firenze dal 1931. 
In questa Officina Farmaceutica dello Stato vi lavorano 85 persone tra cui 37 civili ed è l'unica ad essere autorizzata dall'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) a produrre medicinali per uso umano. Durante questa emergenza non ha mai smesso di produrre, senza scopo di lucro, “farmaci orfani”, ritenuti non economicamente sostenibili da parte delle case farmaceutiche. Al momento, sono prodotti e distribuiti 6 medicinali con i quali vengono trattati circa 3000 pazienti affetti da patologie rare e croniche.
L'Istituto ha collaborato anche in passato con Istituto Superiore della sanità per la produzione di alcuni medicinali come le compresse di ioduro di potassio per il disastro di Chernobyl del 1986, la soluzione ai Retinoidi e compresse di Melatonina per la sperimentazione della multiterapia Di Bella (1998-2001) e l’antivirale Oseltamivir fosfato per la pandemia da virus dell'influenza aviaria  (2009-2017).
Inoltre, presso lo Stabilimento avviene la produzione di cannabis per uso medico, unici ad essere autorizzati e le varietà prodotte e distribuite sono due (FM1 ed FM2). La produzione, inizialmente calcolata su 100 kg/anno, oggi è di circa 150/kg all’anno.
L’Agenzia Industria Difesa nell'emergenza Covid è stata impegnata, inoltre, nella produzione di ventilatori presso l'azienda Siare di Bologna con l'invio di 25 tecnici specializzati della Difesa e con la produzione di mascherine chirurgiche, avviato da qualche settimana, presso lo Stabilimento "Le Spolette" di Torre Annunziata (Na). 
Redazione


Extrema Ratio Knives Division

‘’Leon’’ la lama venexiana
Storia di vita e di coltelli da combattimento militare creati dal Maestro Sandro...
1^ BAOS (brigata aerea operazioni speciali) da oggi nella nuova sede sull’aeroporto di Furbara
Generale Rosso: ‘’Una tappa fondamentale del processo di razionalizzazione...
Terminata la campagna ''Fari 2020''
La Marina Militare impegnata nella sicurezza dei segnalamenti per tutti i naviganti...
Esercito, l’impegno nel 2020
Più di 11.000 militari durante le festività in operazioni all'estero e sul territorio...
''Vaccino day'' 2020
La corsa per il programma europeo di vaccinazione collettiva ha impegnato le Forze...
Il ministro Guerini in visita in Kosovo
Ha trascorso la vigilia di Natale insieme ai militari italiani impegnati nella...
Nave Martinengo conclude operazione antipirateria
La fregata ha lasciato le acque del Golfo di Guinea, dove ha operato sin dal mese...
Addestramento nel Mediterraneo Orientale
La Marina Militare ha partecipato ad attività Passex
Buon Natale a chi lavora lontano
Il generale Enzo Vecciarelli ha visitato il contingente italiano che opera nella...
Lettera aperta di Riccardo Pedrizzi, presidente del Cts dell’Ucid al Presidente dell'Associazione bancaria Antonio Patuelli  
Il radar AESA da sorveglianza marittima aumenta le capacità dell’MQ-9B, sulla base della comprovata collaborazione tra GA-ASI e Leonardo
Tredici i piloti che hanno sostenuto l'esame per aeroplano e per elicottero
Passi in avanti nel progetto ‘’sbocchi occupazionali’’ con l’accordo di collaborazione tra Esercito Italiano e B-INIZIATIVE s.r.l.
Truppe Alpine dell’Esercito addestrano il personale per operare in montagna
Il generale Carmelo Burgio succede al generale Ilio Ciceri
L'opinione pubblica nel mondo sviluppato è o appare diffidente nei confronti della Cina, lo dice il generale Morabito, membro del Direttorio della NATO Defence College Foundation
Il vice presidente del governo di accordo nazionale della Libia in visita a Roma