20:20 venerdì 07.08.2020
Campagna estiva delle barche a vela della Marina Militare
Partita da La Spezia, a bordo i giovani aspiranti guardiamarina frequentatori del 3 °anno dell’Accademia navale
fotografie di: Marina Militare

14-07-2020 - Sono partite da La Spezia le barche a vela Orsa Maggiore, Capricia, Corsaro II e Stella Polare della Marina militare, per la tradizionale campagna d’istruzione estiva del 2020. A bordo gli Aspiranti Guardiamarina che hanno appena concluso la frequenza del 3° anno dell’Accademia navale.
La Marina militare ha un naturale e indissolubile legame con la vela, anche a distanza di decenni dal tramonto dell’era dei velieri. L’esperienza su una nave a vela è centrale nella formazione di ogni marinaio che, a bordo, assimila i valori più importanti sui quali sarà imperniata la sua vita in Marina.
Navigare sulle barche a vela permetterà ai giovani ufficiali di imparare a lavorare insieme, far parte di una squadra e sviluppare l’attitudine al comando, alla guida di uomini e mezzi. Come tutti i marinai imbarcati, impareranno a vivere il mare e la condivisione con gli altri colleghi. Insieme diventeranno un equipaggio, creando legami indissolubili per la vita.
Vivere su una barca a vela significa anche conoscere gli elementi, ma soprattutto imparare ad amare e rispettare il mare. Questo è il tratto distintivo che caratterizzerà sempre ogni uomo o donna della Marina, anche quando a bordo di navi di ultima generazione, così come a terra, verranno destinati in incarichi di sempre maggiore responsabilità.
La campagna d’istruzione 2020 si concluderà il prossimo 10 settembre.
Redazione


Extrema Ratio Knives Division

Afghanistan: inaugurato il monumento ‘’Ariete’’ al TAAC-WEST
Le Brigate che si avvicendano nell’operazione “Resolute Support” a conclusione...
Giornata del Laureato 2020 a Torino
Gli Ufficiali del 197° Corso ''Tenacia'' del Comando per la Formazione e Scuola...
Nave Alliance rientra a Tromsø conclusa la campagna High North20
Conclusa la prima di tre campagne di ricerca in Artico del programma triennale...
Gare di volo in aliante
Nell’Aviosuperficie Avio Alfina in Castel Viscardo (TR) il trofeo di volo artistico...
Brigata ''Sassari'' dà il cambio ai ''Granatieri di Sardegna'' in Libano
Giunge a conclusione il mandato continuativo più lungo per un contingente italiano...
''Firephobia'', come affrontare le sommosse in Kosovo
Addestramento dei militari della forza NATO in missione KFOR per mantenere la...
Nuovi giovani piloti
Conclusa la seconda edizione di ''Progetto volo'', iniziativa dell'Aero Club di...
Cippo in memoria dei peacekeeper italiani caduti in Libano
L'Italia è impegnata nel mantenimento della pace in Libano sin dal 1979 nella...
Nel porto di Taranto ammara un idrovolante
Dopo un secolo, il mare pugliese rivede attività aerea/marittima; inizio di...
Tre navi della Marina Militare pronte ad operare insieme alla protezione Civile
Due C 130 J dell’Aeronautica Militare condurranno Vigili del fuoco e personale esperto di minacce CBRN
Nell’incontro con il Presidente Serraj Guerini ha detto: ’’Pronti a lavorare fin da subito a nuovo slancio della cooperazione’’
Insieme al presidente del consiglio presidenziale e premier del governo di accordo nazionale della Libia anche i membri del consiglio presidenziale
Militants based in Khurmato have occupied our village and its residents have been forcibly evicted
Esplose oltre 2.700 tonnellate di nitrato di ammonio. Il ministro della difesa Lorenzo Guerini in contatto telefonico con contingente italiano in Libano 
Accordo tra istituzioni per la razionalizzazione del patrimonio immobiliare in uso al Dicastero
Una considerazione del generale Giuseppe Morabito, membro del Direttorio della NATO Defence College Foundation