20:00 venerdì 07.08.2020
''Firephobia'', come affrontare le sommosse in Kosovo
Addestramento dei militari della forza NATO in missione KFOR per mantenere la sicurezza nel Paese
fotografie di:

25-07-2020 - Importante per tutte le unità di fanteria dispiegate in Kosovo l'operazione guidata dalla NATO KFOR, l'addestramento di “firephobia”, un must da fare per consentire ai soldati di familiarizzare con le tecniche di controllo della folla e antisommossa.
Gli addestratori ungheresi del battaglione della riserva tattica KFOR eseguono frequenti esercitazioni, con vere fiamme, per addestrare i propri compagni appartenenti ai comandi regionali est e ovest.
Cocktail Molotov vengono lanciati su plotoni che indossano tute protettive, al fine di simulare le circostanze più impegnative che possono verificarsi in una manifestazione violenta.
//www.cybernaua.it/video/video.php?idvideo=202
I soldati imparano come gestire lo stress causato dal fuoco e come attraversare vere fiamme, sotto gli occhi vigili dei loro addestratori, pronti ad intervenire con estintori. Gli artiglieri italiani del 5° reggimento insieme ai soldati moldavi, appena schierati nel Kosovo occidentale, sono stati sottoposti all'ultima sessione di firephobia a Camp Novo Selo, sede del battaglione di riserva a guida ungherese e hub per esercizi KFOR, incentrati sulla libertà di movimento e folla e controllo antisommossa. Simulazioni così complesse e molto realistiche coinvolgono anche squadre di smaltimento di dispositivi esplosivi improvvisati, cani militari e carri armati pesanti, per eliminare gli ostacoli al passaggio delle truppe.
Nota
La libera circolazione è in realtà uno dei compiti chiave della KFOR, insieme al contributo alla sicurezza e alla protezione di tutte le comunità del Kosovo, che è la condizione preliminare necessaria per il dialogo tra Belgrado e Pristina, promosso dall'Unione Europea e sostenuto da NATO. Tutte le unità di manovra della KFOR si stanno costantemente formando per mantenere un alto grado di prontezza e reattività in qualità di soccorritori della terza sicurezza in caso di necessità, dopo la polizia del Kosovo e la missione dell'Unione europea EULEX. Ventisette nazioni (20 alleati e 7 partner) stanno attualmente contribuendo all'operazione NATO in Kosovo con 3.400 soldati, comandati dal maggiore generale Michele Risi dell'Esercito italiano.
Redazione


Extrema Ratio Knives Division

Afghanistan: inaugurato il monumento ‘’Ariete’’ al TAAC-WEST
Le Brigate che si avvicendano nell’operazione “Resolute Support” a conclusione...
Giornata del Laureato 2020 a Torino
Gli Ufficiali del 197° Corso ''Tenacia'' del Comando per la Formazione e Scuola...
Nave Alliance rientra a Tromsø conclusa la campagna High North20
Conclusa la prima di tre campagne di ricerca in Artico del programma triennale...
Gare di volo in aliante
Nell’Aviosuperficie Avio Alfina in Castel Viscardo (TR) il trofeo di volo artistico...
Brigata ''Sassari'' dà il cambio ai ''Granatieri di Sardegna'' in Libano
Giunge a conclusione il mandato continuativo più lungo per un contingente italiano...
Nuovi giovani piloti
Conclusa la seconda edizione di ''Progetto volo'', iniziativa dell'Aero Club di...
Cippo in memoria dei peacekeeper italiani caduti in Libano
L'Italia è impegnata nel mantenimento della pace in Libano sin dal 1979 nella...
Nel porto di Taranto ammara un idrovolante
Dopo un secolo, il mare pugliese rivede attività aerea/marittima; inizio di...
Corso A.I.C.A (Addestramento Individuale al Combattimento Aeromobile)
Brigata ''Friuli'' introduce nuovo iter addestrativo aeromobile, essenza identificativa...
Tre navi della Marina Militare pronte ad operare insieme alla protezione Civile
Due C 130 J dell’Aeronautica Militare condurranno Vigili del fuoco e personale esperto di minacce CBRN
Nell’incontro con il Presidente Serraj Guerini ha detto: ’’Pronti a lavorare fin da subito a nuovo slancio della cooperazione’’
Insieme al presidente del consiglio presidenziale e premier del governo di accordo nazionale della Libia anche i membri del consiglio presidenziale
Militants based in Khurmato have occupied our village and its residents have been forcibly evicted
Esplose oltre 2.700 tonnellate di nitrato di ammonio. Il ministro della difesa Lorenzo Guerini in contatto telefonico con contingente italiano in Libano 
Accordo tra istituzioni per la razionalizzazione del patrimonio immobiliare in uso al Dicastero
Una considerazione del generale Giuseppe Morabito, membro del Direttorio della NATO Defence College Foundation