20:05 lunedì 26.10.2020
''Irini'' blocca nave sospetta diretta in Libia
Applicata la risoluzione 2292 (2016) del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite sull’embargo delle armi verso la Libia
fotografie di: Marina Militare

10-09-2020 - Violazione dell’embargo di armi, questa è la ragione per cui alle 07:00 circa di oggi una Unità navale dell’Operazione EUNAVFOR MED Irini ha bloccato ed ispezionato il mercantile Royal Diamond 7 in acque internazionali a circa 150 km a nord della città libica di Derna (Cirenaica).
La nave, segnalata dal Panel of Experts dell’Onu per la Libia, era partita dal porto di Sharjah negli Emirati Arabi verso Bengasi in Libia con un cargo di kerosene per aerei, destinato presumibilmente a scopi militari.
Tale carburante viene considerato alla stregua di “materiale militare” dall’ONU e quindi trova applicazione la risoluzione 2292 (2016) del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite sull’embargo delle armi verso la Libia, confermata e prorogata dalla risoluzione 2526 (2020).
La nave tedesca Hamburg, supportata dalla nave italiana Margottini da cui l’ammiraglio Ettore Socci - comandante in mare degli assetti assegnati all’Operazione IRINI - ha condotto l’attività, ha impedito al mercantile l’accesso alle acque territoriali libiche e la sta dirottando verso un porto dell’Unione europea per ulteriori verifiche ed indagini. Operazione Irini è la concreta dimostrazione dell'impegno dell'Unione europea a favore del processo di Berlino, per contribuire alla stabilizzazione della Libia e garantire la pace alla sua popolazione.
risultati dell’Operazione
Dal 4 maggio, giorno dell’inizio delle attività in mare, gli assetti Irini hanno interrogato 650 navi sospette (hailing) e hanno effettuato 12 visite a mercantili (friendly approach) per ottenere informazioni sui traffici illeciti nel Mediterraneo centrale. Irini - grazie anche al lavoro dell’intelligence e di SatCen, che ha fornito oltre 230 album di immagini satellitari - controlla oltre 10 porti e punti d’approdo e 25 aeroporti e piste d’atterraggio. In questi quattro mesi, non solo ha monitorato le navi sospette, ma ha anche segnalato la presenza di 80 voli di interesse da e per la Libia, contribuendo a implementare l’embargo di armi e il controllo del traffico illecito di petrolio con 14 rapporti, consegnati al Panel di Esperti delle Nazioni Unite. I rapporti riguardano entrambe le parti del conflitto in Libia, in questo modo Irini ha dimostrato di essere imparziale.
Note
L’Operazione Irini (in greco “pace”) è stata pianificata in pochissimo tempo e lanciata il 31 marzo a seguito di una decisione del Consiglio dell’Unione Europea. Il compito principale è quello di far rispettare l’embargo delle armi da e per la Libia previsto dalle risoluzioni del Consiglio di Sicurezza dell’ONU. Tra i suoi compiti secondari c’è anche il monitoraggio e la raccolta di informazioni sul traffico illegale di petrolio. La missione contribuisce, inoltre, allo smantellamento del traffico di esseri umani e ha tra i suoi compiti la formazione della Guardia Costiera e Marina libica. Il comandante della missione è l’ammiraglio della Marina Militare italiana, Fabio Agostini.
Redazione


Extrema Ratio Knives Division

Giuramento di fedeltà alla Patria per il corso ‘’Aquila VI’’
Suggellato dal tradizionale passaggio delle Frecce Tricolori, si è svolto alla...
''Rain of Fire''
l 66° Reggimento Fanteria Aeromobile “Trieste” forma nuovi mortaisti e addestra...
Esercito: carristi in addestramento
Settimana impegnativa in poligono per i due reggimenti carri della Brigata ''Ariete''...
Conclusa ‘’Cyber Eagle 2020’’
Annuale esercitazione dell’Aeronautica Militare finalizzata all’addestramento...
Difesa: Guerini visita il centro veterani della Difesa
il Centro sarà a breve interessato dal programma di riqualificazione strutturale...
Aiuti alla Somalia dall'Italia
Cimic di EUTM ha distribuito tonnellate di aiuti alimentari a favore di circa...
Silvia Ciampelli campionessa di volo di ‘’Alfina’’
Ha realizzato il suo desiderio in una competizione nazionale per proseguire con...
Campagna Antincendi Boschivi 2020
AVES (Aviazione dell’Esercito) anche quest’anno impegnato in prima linea su...
Cambio al vertice COMFOP Sud (Forze Operative Sud)
Il generale di Corpo d’Armata Rosario Castellano cede il comando al parigrado...
La nave militare italiana si trovava in pattugliamento al largo delle coste della Nigeria a grande distanza dalla posizione dell’attacco al mercantile
Guerini: ''occorre puntare su prodotti innovativi in grado di contribuire all’ammodernamento dello strumento militare nazionale''
Destinate a usi civili: mappatura dei fondali, realizzazione di carte nautiche, sicurezza della navigazione e ricerca sui cambiamenti climatici
La presidente dell'Unione Nazionale Avvocati Enti Pubblici (Unaep) commenta la proposta contenuta in un disegno di legge
Tecnologie e innovazioni del programma Eurofighter hanno prodotto importanti ricadute industriali
Verso il 4 Novembre: si celebreranno l’Unità Nazionale e la Giornata delle Forze Armate con il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella 
Carabinieri del gruppo di Ostia denunciano 35 persone e sequestrano 13 appartamenti
E’ quanto ha dichiarato il ministro Guerini a conclusione delle due giornate di riunione dei ministri difesa NATO in videoconferenza