08:07 lunedì 01.03.2021
Centenario della nascita di Salvo d’Acquisto

Alla presenza del ministro Guerini celebrato anche il 77° anniversario del sacrificio 
del vicebrigadiere MOVM nel luogo in cui venne ucciso
fotografie di: Arma carabinieri

23-09-2020 - “Abbiamo voluto manifestare con questo evento come questo non sia solo luogo di commemorazione, ma luogo di riflessione rivolto al futuro. Un luogo della memoria storica, ma anche un luogo del futuro, dell’ambiente e dell’educazione”. Così il comandante generale dell’Arma dei Carabinieri, generale di Corpo d’Armata Giovanni Nistri, ha descritto il significato del nuovo polo museale storico e ambientale inaugurato presso la Torre di Palidoro. Nel luogo dove il vice brigadiere dei Carabinieri Salvo D’Acquisto versò il proprio sangue il 23 settembre 1943, sorge ora un polo museale con uno spazio a lui dedicato, incastonato nel contesto della riqualificazione dell’area.
E’ stato inaugurato alla presenza del ministro della Difesa, Lorenzo Guerini accompagnato dal presidente della Giunta Regionale del Lazio, Nicola Zingaretti, dal Capo di Stato Maggiore della Difesa, generale di Squadra Aerea Enzo Vecciarelli, dal generale Giovanni Nistri, e dal fratello dell’Eroe, Alessandro D’Acquisto.
Così il ministro Guerini ha dichiarato: “È per me un grande onore, oltre che un dovere, essere qui con voi oggi in occasione del centenario della nascita e della celebrazione del 77° anniversario del sacrificio del vice brigadiere Medaglia d’oro al Valor Militare Salvo D’Acquisto.
Un’occasione non solo per ricordare un giovane Servitore dello Stato ma anche per rendergli un sentito e doveroso tributo attraverso l’inaugurazione del polo museale a lui intitolato, allestito all’interno della Torre medioevale compresa nel sito commemorativo

La Torre medioevale di Palidoro è stata restaurata dalla Regione Lazio al fine di rendere fruibile il complesso, la cui gestione è stata affidata all’Arma dei Carabinieri che ha provveduto all’allestimento dello spazio interno dell’edificio garantendone l’apertura al pubblico. L’Arma ha altresì provveduto al recupero dell’area verde di pertinenza, a cura del personale del Raggruppamento Carabinieri Biodiversità, garantendo il rispetto delle preesistenze vegetazionali e la graduale reintroduzione di specie vegetali autoctone tipiche dell’area protetta. Particolare importanza è stata attribuita alla realizzazione di un percorso didattico ambientale, con la realizzazione di un’“Aula nel Bosco” al fine di rendere fruibile l’area alle scolaresche, nonché di spazi dedicati al riposo e alla riflessione.
Il progetto museale si compone di due parti, che illustrano alcune vicende dei Carabinieri negli anni dal 1940 al 1946 nonché i dettagli della vita di Salvo D’Acquisto, dall’infanzia al suo gesto eroico.
Guerini ha ancora detto: “Da Palidoro, nel ricordo del sacrificio di Salvo D’Acquisto, desidero rinnovare il mio più sentito e profondo ringraziamento a tutti i Carabinieri, che ovunque siano chiamati ad operare, contribuiscono a preservare i valori civili che abbiamo conquistato a duro prezzo e per i quali, settantasette anni fa, Salvo D’Acquisto sacrificò la sua vita. Il gesto del giovane vice brigadiere è il simbolo dello spirito di sacrificio e della dedizione dell’Arma al servizio del prossimo e ancora oggi la sua figura, il suo messaggio e il suo esempio sono un punto di riferimento per tutti i Carabinieri d’Italia”.
La cerimonia si è svolta in occasione della celebrazione del centenario della nascita e del 77mo anniversario del sacrificio della vita di Salvo D’Acquisto, insignito della Medaglia d’Oro al Valor Militare alla memoria.
Guerini e Nistri hanno inoltre deposto una corona d’alloro ai piedi della stele eretta in ricordo del giovane decorato.
Salvo D’Acquisto venne fucilato dai nazisti proprio in questo parco, dopo aver offerto la sua persona al posto di 22 civili che rappresentavano le vittime innocenti di una rappresaglia.
Il centenario che si avvicina”, ha rimarcato Nistri, “ci ricorda la nascita che si contrappone alla morte, come un chicco di grano che morendo ha prodotto i suoi frutti che andranno anche al di là del fatto storico. E quindi abbiamo voluto che questa giornata fosse una esemplificazione dei frutti che crescono”.
Redazione


Extrema Ratio Knives Division

L'Esercito ha un nuovo Capo di Stato Maggiore
Cambio al Vertice dell'Esercito: il generale Salvatore Farina lascia il testimone...
Mondiali di sci ''Cortina 2021'' con l'Esercito
Per un mese e mezzo le Truppe alpine hanno contribuito al successo della competizione...
Trentuno nuove aquile dalle scuole dell’Aeronautica militare
Generale Rosso: ‘’Uniformi di colori diversi, piloti di Forza Armate diverse,...
Coronavirus: incominciate le vaccinazione dei militari alla Cecchignola
Quando saranno concluse le vaccinazioni dei militari, la struttura sarà al servizio...
I novant’anni della ‘’Signora dei mari’’
Oggi la Nave scuola ‘’Amerigo Vespucci’’ simbolo dell’Italia nel mondo...
Esercito: istituzione sana al servizio del Paese
Presentato il ''Rapporto Esercito 2020'' alla presenza del capo di stato maggiore...
Difesa: Guerini al Presidio vaccinale anticovid alla Cecchignola a Roma
Operativo da lunedì 22 febbraio per il personale militare sarà successivamente...
Portaerei Cavour: ‘’Ready for Operations’’
L'ammiraglia della Marina Militare negli USA per il conseguimento della certificazione...
Consegnati basco e brevetti ai nuovi palombari del corso ordinario 2020
Diciotto giovani marinai da oggi fanno parte del Gruppo Operativo Subacquei della...
Masrur Barzani received new information about the factions that carried out the attack on Erbil
Pedrizzi ''Tra le vittime del Covid anche i lavoratori del settore giochi. E la criminalità festeggia''
I nuovi equilibri mediorientali vedono anche il lancio di razzi e bombardamenti in Siria e in Iraq
I giardini del centro ospedaliero militare di Taranto hanno riscontrato il favore di 21.383 Italiani
Il programma U212NFS garantirà al Paese un’efficace e credibile capacità di deterrenza e sicurezza
Considerazione del generale Mario Arpino
Al termine di un isolamento cautelativo di 17 giorni e dopo aver effettuato tre test specifici per il COVID-19
Siglato con l’Ente Autonomo Regionale ''Teatro di Messina'' un protocollo d’intesa