20:01 lunedì 26.10.2020
Conclusa ‘’Cyber Eagle 2020’’
Annuale esercitazione dell’Aeronautica Militare finalizzata all’addestramento dei reparti nel campo della Cyber Defence
fotografie di: Aeronautica Militare

15-10-2020 - Si è conclusa il 12 ottobre scorso, alla presenza del Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare, generale di Squadra Aerea Alberto Rosso e del comandane Logistico dell’Aeronautica Militare, generale di Squadra Aerea Giovanni Fantuzzi, la Cyber Eagle 2020, l’annuale esercitazione dell’Aeronautica Militare finalizzata all’addestramento dei reparti nel campo della Cyber Defence. 
 Organizzata dal Reparto Sistemi Informativi Automatizzati (Re.S.I.A.) dell’Acquasanta (RM), la Cyber Eagle si è svolta quest’anno con particolari modalità legate al Covid-19. L’emergenza pandemica ha infatti posto l’ulteriore sfida di garantire la continuità addestrativa in un settore delicato come quello della Cyber Defence, testando la resilienza della Forza Armata nel proseguire le attività specifiche che ne garantiscano l’efficienza nei compiti di difesa della Patria e delle Istituzioni.
Iniziata a maggio e giunta ormai alla sua 5^ edizione, l’esercitazione ha consentito di accrescere la consapevolezza nei confronti dei “cyber-attacchi”, in continua evoluzione, a garanzia del necessario grado di preparazione del personale soprattutto in momenti di particolare vulnerabilità per il Paese, come quello dovuto appunto all’emergenza sanitaria.
 “L’esercitazione Cyber Eagle” – ha detto Rosso - “è particolarmente importante perché ci dà l’idea di quanto la dimensione informatica sia ormai dentro la vita di tutti i giorni. Occorre far fronte alla minaccia cibernetica con consapevolezza e cultura, a tutti i livelli, ed è fondamentale dotarsi di strumenti e di risorse per poter reagire a questo tipo di minacce. E’ un dovere morale prima ancora che una necessità operativa quello di avere cultura, conoscenza, capacità di proteggersi, difendersi e continuare ad operare anche nel dominio cibernetico”.
Nell’arco di cinque mesi sono state effettuate attività di formazione e addestramento distribuite su tutto il territorio nazionale con l’ausilio di strumenti di collaboration e piattaforme di training avanzate. Decine gli eventi critici simulati da un team di militari esperti del settore cyber del Re.S.I.A. e a cui i CIRT (Computer Incident Response Team) hanno dovuto far fronte: malware, defacement di portali web, e-mail di phishing ed esfiltrazione dati dai computer.
 L’esercitazione, che ha avuto il suo culmine nella fase “live” (28 settembre – 9 ottobre) dopo alcuni mesi di training on-line, ha coinvolto quest’anno gli apparati ICT (Information and Communication Tecnology) ed il personale di diversi enti dell’Aeronautica Militare distribuiti su tutto il territorio nazionale, rientranti sotto l’egida del Comando della Squadra Aerea e del Comando Generale delle Scuole A.M./3^ Regione Aerea, due alti comandi dell’Aeronautica Militare, coinvolgendo anche i comandi intermedi quali il Comando Operazioni Aerospaziali ed in particolare concentrandosi sul Comando Forze da Combattimento di Milano e su due reparti da esso dipendenti, il 6° Stormo di Ghedi e il 32° Stormo di Amendola.
 “L’Aeronautica Militare considera l’ambiente cibernetico come il quinto dominio delle operazioni militari” - ha commentato Fantuzzi - “avendo la responsabilità di proiettare il potere aereo, non può esimersi dal prestare la massima attenzione nel garantire la funzione del comando e controllo, funzione che porta in sé la trasmissione di dati in modalità veloce e sicura. Trasmettere al nostro personale consapevolezza e competenza nella difesa dalle minacce cibernetiche è lo scopo di esercitazioni come la Cyber Eagle”.
Redazione


Extrema Ratio Knives Division

Giuramento di fedeltà alla Patria per il corso ‘’Aquila VI’’
Suggellato dal tradizionale passaggio delle Frecce Tricolori, si è svolto alla...
''Rain of Fire''
l 66° Reggimento Fanteria Aeromobile “Trieste” forma nuovi mortaisti e addestra...
Esercito: carristi in addestramento
Settimana impegnativa in poligono per i due reggimenti carri della Brigata ''Ariete''...
Difesa: Guerini visita il centro veterani della Difesa
il Centro sarà a breve interessato dal programma di riqualificazione strutturale...
Aiuti alla Somalia dall'Italia
Cimic di EUTM ha distribuito tonnellate di aiuti alimentari a favore di circa...
Silvia Ciampelli campionessa di volo di ‘’Alfina’’
Ha realizzato il suo desiderio in una competizione nazionale per proseguire con...
Campagna Antincendi Boschivi 2020
AVES (Aviazione dell’Esercito) anche quest’anno impegnato in prima linea su...
Cambio al vertice COMFOP Sud (Forze Operative Sud)
Il generale di Corpo d’Armata Rosario Castellano cede il comando al parigrado...
Esercito e Università
Il Comando Truppe Alpine e l’Università di Trento siglano un importante accordo...
La nave militare italiana si trovava in pattugliamento al largo delle coste della Nigeria a grande distanza dalla posizione dell’attacco al mercantile
Guerini: ''occorre puntare su prodotti innovativi in grado di contribuire all’ammodernamento dello strumento militare nazionale''
Destinate a usi civili: mappatura dei fondali, realizzazione di carte nautiche, sicurezza della navigazione e ricerca sui cambiamenti climatici
La presidente dell'Unione Nazionale Avvocati Enti Pubblici (Unaep) commenta la proposta contenuta in un disegno di legge
Tecnologie e innovazioni del programma Eurofighter hanno prodotto importanti ricadute industriali
Verso il 4 Novembre: si celebreranno l’Unità Nazionale e la Giornata delle Forze Armate con il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella 
Carabinieri del gruppo di Ostia denunciano 35 persone e sequestrano 13 appartamenti
E’ quanto ha dichiarato il ministro Guerini a conclusione delle due giornate di riunione dei ministri difesa NATO in videoconferenza