07:22 martedì 01.12.2020
Caccia ai pirati: Fregata Martinengo nel golfo di Guinea
Aggiornamento sull'intervento della fregata in soccorso del mercantile Torm Alexandra al largo delle coste del Benin
fotografie di: Marina Militare

07-11-2020 - Nella mattinata del 7 novembre scorso, la fregata Martinengo in attività nel Golfo di Guinea, è intervenuta in soccorso del mercantile Torm Alexandra battente bandiera Singapore sotto attacco dei pirati. L’evento è avvenuto al largo delle coste del Benin.
Dopo aver ricevuto l’allarme, essendo a conoscenza che tutto l’equipaggio era in salvo in un area protetta della nave, la cosiddetta cittadella, il Martinengo ha inviato il proprio elicottero sulla scena d’azione, dove, operando in coordinamento con la Marina del Benin, ha interrotto l’attacco condotto dai pirati sparando in mare dei colpi di avvertimento a scopo di deterrenza.
I pirati, dopo aver risposto al fuoco senza però danneggiare l’elicottero, sono stati messi in fuga.
L’evento è ancora in corso e una unità navale del Benin sta dirigendo all’intercetto dell’imbarcazione dei pirati mentre nave Martinengo si sta avvicinando al mercantile per prestare assistenza all’equipaggio ancora rinchiuso nella già citata area protetta.
Dai contatti che il comandante del Martinengo ha avuto con l’equipaggio e con l’armatore risulta che a bordo siano tutti in salvo.
Si è concluso nella serata del 7 novembre l’intervento della fregata in soccorso del mercantile Torm Alexandra.
L’operazione ha visto inizialmente impegnato l’elicottero dell’unità, che con il proprio intervento ha messo in fuga l’imbarcazione dei pirati in stretto coordinamento con le marine dei paesi rivieraschi.
Nave Martinengo ha ridotto quindi le distanze con il mercantile per prestare assistenza all’equipaggio ancora rinchiuso nell’area protetta designata e in condizioni quindi di massima sicurezza.
Successivamente, utilizzando l’elicottero di bordo, a mezzo barbettone (fune di discesa), una squadra di fucilieri della Brigata Marina San Marco (BMSM), specializzata nell’attività di ispezione e controllo a bordo dei mercantili, è stata inviata a bordo per verificare che non vi fossero più pirati e personale armato, controllando i locali del mercantile, esterni e interni, dalla plancia comando alla sala macchine e mettendo in sicurezza tutti i locali.
La squadra era in contatto con l’equipaggio, che è rimasto confinato in sicurezza dentro la cosiddetta ‘cittadella’. Tutti i marittimi si trovavano in buone condizioni di salute, anche se molto provati.
Alle 20.30 ora italiana, la squadra ispettiva di fucilieri della BMSM ha dichiarato il mercantile fuori pericolo riconsegnandolo all’equipaggio che, riprendendo la navigazione, ha potuto proseguire per la successiva destinazione.
L’attività della fregata della Marina Militare nel Golfo di Guinea, una delle aree marittime del pianeta divenuta tra le più pericolose, ha come obiettivo la vigilanza a tutela degli interessi nazionali e della sicurezza delle vie marittime, allo scopo di assicurare alle navi mercantili nazionali e internazionali presenti il libero uso del mare, ma anche quello di cooperare con le marine dei Paesi rivieraschi al fine di aumentare la reciproca conoscenza e fiducia, nonché la capacità di cooperazione per contribuire al miglioramento delle condizioni di sicurezza nella regione.
Redazione


Extrema Ratio Knives Division

Carro Ariete in prima linea
Prosegue il piano di ammodernamento e riqualificazione della componente corazzata...
Se vuoi andare veloce vai da solo, ma se vuoi andare lontano vai in squadra
Nel calendario ''Aeronautica Militare 2021'' il racconto dell'impegno nei cieli...
Esploratori si addestrano in Sicilia 
La Brigata ''Aosta'' ha organizzato l’esercitazione di due settimane in provincia...
Marina Militare collabora con Ministero Sviluppo Economico
Impegno del Gruppo Operativo Subacquei insieme a nave Anteo a favore della collettività...
Calendario 2021: l’Esercito “Per la Patria”
12 mesi con l’Esercito ripercorrendo le più grandi battaglie della storia che...
Difesa: terminata l'operazione ''Emergenza cedri''
In settantacinque giorni i militari italiani hanno portato a termine l'operazione...
Influenze turche in nord Macedonia
Una possibile spiegazione del caso Vienna 

Esercito: ‘’Capability Spotlight’’, tecnologia e innovazione
Sperimentazione nel campo della Robotica e dei Sistemi Autonomi per dominare il...
Difesa: prospettive e attività in corso
Esercito in prima linea per la valorizzazione e ricollocamento del personale...
Prosegue l’intervento dei militari della Brigata Sassari per rimozione fango e ripristino viabilità, il Governo farà la sua parte
Mohsen Fakhrizadeh Senior IRGC member killed in Iran
Realizzata la settima edizione del calendario da tavolo 2021 del Gruppo Alpini di Messina
Leonardo rafforza sicurezza e capacità di salvataggio in Brasile
Premiati gli studenti universitari vincitori del concorso nazionale a premi per tesi di laurea e di dottorato 2020
I nuclei Pubblica Calamità impiegati nella rimozione dei detriti e nel ripristino della viabilità nel comune di Bitti; messaggi dal ministero della Difesa
Una considerazione del generale Giuseppe Morabito membro del direttorato della NATO Defence College Foundation
Elencate le aree di collaborazione con realizzazione di progetti fra l’Arma e l’Istituto