06:51 domenica 24.01.2021
Auguri all’Aeronautica Militare
10 dicembre si celebra la Beata Vergine Lauretana, ‘’Patrona degli Aeronauti’’
fotografie di: Aeronautica Militare

10-12-2020 - Continua anche per tutto il 2021 il Giubileo Lauretano, la proroga è stata accordata dal Santo Padre per il centenario della proclamazione della Beata Vergine di Loreto quale protettrice di tutti gli aviatori
L’Aeronautica Militare celebra il 10 dicembre la Beata Vergine Lauretana, la "Patrona degli Aeronauti”. La celebrazione eucaristica dedicata all'evento si svolgerà, come ogni anno, nella Basilica di Santa Maria Maggiore a Roma, con una partecipazione ridotta nel rispetto delle normative vigenti in materia di contenimento dell'emergenza epidemiologica da COVID-19.
Il rito sarà officiato dall'Ordinario Militare per l'Italia, Sua Eccellenza Monsignor Santo Marcianò, alla presenza del Capo di Stato Maggiore dell'Aeronautica, generale di Squadra Aerea Alberto Rosso e di poche altre autorità di vertice della Forza Armata.
Sarà possibile seguire la solenne celebrazione in diretta streaming sul canale YouTube dell'Aeronautica Militare, a partire dalle ore 11:00 di giovedì 10 dicembre.
La festività della Madonna di Loreto rappresenta per l'Aeronautica Militare un prezioso momento di riflessione sulla serietà che un'attività cosi complessa come il volo richiede: passione, attenzione e professionalità sono tutti elementi indispensabili affinché la sicurezza del nostro Paese venga sempre garantita.
Cenni storici
La solennità mariana si ricollega alla tradizione secondo la quale il sacello, venerato a Loreto, sia la camera nella quale nacque Maria a Nazareth, in Galilea, dove fu educata e dove ricevette l'annuncio angelico. La Casa di Nazareth era stata trasformata in chiesa sin dai tempo apostolici. Costituita da soli tre muri, essa era posta all'apertura di una grotta scavata nella roccia, custodita oggi nella Basilica dell'Annunciazione dell'omonima città della Galilea.
La leggenda narra che la "Santa Casa" nella quale nacque Maria a Nazareth, conservata nella Basilica della Madonna di Loreto, sia stata trasportata per mare su navi crociate per "mano degli angeli". Questo piccolo santuario biblico, caduto in mano dei musulmani, venne salvato e traslato prima a Trsat, nell'odierna Croazia, nel 1291, poi ad Ancona nel 1293, dove ci restò per nove mesi, dopodiché gli angeli la risollevarono per posarla nei pressi di Recanati ed infine a Loreto nella notte tra il 9 e il 10 dicembre 1294.
Nel 1920 il fenomeno dell'aviazione, rimasto per tempo limitato e riservato ad un numero relativamente piccolo di appassionati, conquistati dall'aspetto ardimentoso del volo umano, aveva conosciuto un grande incremento, specialmente durante il tragico periodo del primo conflitto mondiale. Si attivarono concretamente iniziative per assicurare che questa nuova forma di mobilità avesse un suo celeste patrono. La devota tradizione lauretana appariva particolarmente adatta, e orientava la scelta verso la Madonna di Loreto.
La convinzione di questa miracolosa traslazione "volante" spinse Papa Benedetto XV, accogliendo i desideri dei piloti della 1ª Guerra Mondiale, a nominare con il Breve Pontificio del 24 marzo 1920, la Beata Vergine di Loreto "Patrona degli Aeronauti". La protezione di Maria, pertanto, non si limita al trasporto aereo operato dalle Forze Armate, ma si riferisce ad ogni persona che viaggia e a quanti, nei velivoli stessi o nei servizi di terra, sono responsabili della sicurezza e della tranquillità di coloro che sono trasportati.
Città di Loreto
Le consolidate relazioni esistenti tra l'Aeronautica Militare e le istituzioni ecclesiastiche, proprio a Loreto, si sono spesso trasformate in concrete iniziative di solidarietà. Lo stesso Centro di Formazione Aviation English oggi è ubicato all'interno delle strutture che furono dapprima sede dello storico Istituto "Francesco Baracca". Tale Istituto, intitolato all'eroe dell'Aria, fu previsto nell'ambito di una serie di attività a carattere umanitario che, avviate subito dopo la proclamazione della Madonna di Loreto quale Patrona degli Aviatori, avevano quali destinatari le famiglie e gli orfani di aeronauti che si trovavano in cattive condizioni finanziarie. Nel 1925 tali iniziative portarono alla costituzione dell'Opera Pia Nazionale per le vedove ed i figli degli Aeronauti, denominata nel 1937 Opera Nazionale per i figli degli Aviatori (ONFA), presente a Loreto fino al 1983.
Redazione


Extrema Ratio Knives Division

‘’Leon’’ la lama venexiana
Storia di vita e di coltelli da combattimento militare creati dal Maestro Sandro...
1^ BAOS (brigata aerea operazioni speciali) da oggi nella nuova sede sull’aeroporto di Furbara
Generale Rosso: ‘’Una tappa fondamentale del processo di razionalizzazione...
Terminata la campagna ''Fari 2020''
La Marina Militare impegnata nella sicurezza dei segnalamenti per tutti i naviganti...
Esercito, l’impegno nel 2020
Più di 11.000 militari durante le festività in operazioni all'estero e sul territorio...
''Vaccino day'' 2020
La corsa per il programma europeo di vaccinazione collettiva ha impegnato le Forze...
Il ministro Guerini in visita in Kosovo
Ha trascorso la vigilia di Natale insieme ai militari italiani impegnati nella...
Nave Martinengo conclude operazione antipirateria
La fregata ha lasciato le acque del Golfo di Guinea, dove ha operato sin dal mese...
Addestramento nel Mediterraneo Orientale
La Marina Militare ha partecipato ad attività Passex
Buon Natale a chi lavora lontano
Il generale Enzo Vecciarelli ha visitato il contingente italiano che opera nella...
Arvydas Anušauskas ha visitato il distaccamento italiano di Šiauliai impegnato nella missione in Lituania
I Predator dell'Aeronautica Militare hanno raggiunto il traguardo di 55.000 ore di volo totali
Il ministro Guerini incontra Claudio Catalano, A.D. di Iveco Defence Vehicles (DV),
Otto giovani ''marinai'' da oggi fanno parte delle forze speciali della Marina Militare
Lettera aperta di Riccardo Pedrizzi, presidente del Cts dell’Ucid al Presidente dell'Associazione bancaria Antonio Patuelli  
Il radar AESA da sorveglianza marittima aumenta le capacità dell’MQ-9B, sulla base della comprovata collaborazione tra GA-ASI e Leonardo
Tredici i piloti che hanno sostenuto l'esame per aeroplano e per elicottero
Passi in avanti nel progetto ‘’sbocchi occupazionali’’ con l’accordo di collaborazione tra Esercito Italiano e B-INIZIATIVE s.r.l.