06:31 domenica 24.01.2021
Addestramento nel Mediterraneo Orientale
La Marina Militare ha partecipato ad attività Passex
fotografie di:

21-12-2020 - Il Gruppo Navale incentrato su nave Giuseppe Garibaldi, affidato al contrammiraglio Antonio Galiuto, nell’ambito del quale hanno operato anche le Fregate multiruolo Bergamini e Alpino, con il supporto della rifornitrice Stromboli, ha di recente completato la sua attività di presenza in Mediterraneo. 
Nei giorni dal 3 al 10 dicembre, le unità della Marina hanno effettuato diverse attività addestrative “di passaggio” (cosiddette PASSEX), su base di opportunità, con le Marine presenti in area. Ci sono infatti state alcune opportunità addestrative in tempi diversi con navi greche, cipriote, turche e francesi, che hanno consentito di incrementare il livello di addestramento degli equipaggi e la interoperabilità tra gli assetti navali.
 Con il Garibaldi e le sue navi di scorta, oltre a dare una concreta dimostrazione della capacità di intervento in tutti i domini, il gruppo navale ha condotto attività di amalgama e integrazione con gran parte delle principali Marine ivi operanti, a livello bilaterale e in ambito di esercitazioni.
Il Mare Mediterraneo, nonostante rappresenti per estensione solo l’1% della superficie oceanica, assume un’elevata importanza in virtù della sua posizione di collegamento tra gli oceani e degli attori che vi operano.
La Marina Militare, pur nel pieno della pandemia Covid 19 che impone notevoli vincoli e restrizioni, continua ad onorare gli impegni operativi a sostegno del Paese e al tempo stesso a salvaguardare la salute dei propri equipaggi, operando a sostegno della sicurezza delle linee di comunicazione marittima, del libero uso dell’alto mare e della tutela degli interessi nazionali sul mare e dal mare, attraverso le Operazioni Mare Sicuro e Irini, oltre all’impegno in antipirateria nel Golfo di Guinea e nell’Oceano Indiano.
Redazione


Extrema Ratio Knives Division

‘’Leon’’ la lama venexiana
Storia di vita e di coltelli da combattimento militare creati dal Maestro Sandro...
1^ BAOS (brigata aerea operazioni speciali) da oggi nella nuova sede sull’aeroporto di Furbara
Generale Rosso: ‘’Una tappa fondamentale del processo di razionalizzazione...
Terminata la campagna ''Fari 2020''
La Marina Militare impegnata nella sicurezza dei segnalamenti per tutti i naviganti...
Esercito, l’impegno nel 2020
Più di 11.000 militari durante le festività in operazioni all'estero e sul territorio...
''Vaccino day'' 2020
La corsa per il programma europeo di vaccinazione collettiva ha impegnato le Forze...
Il ministro Guerini in visita in Kosovo
Ha trascorso la vigilia di Natale insieme ai militari italiani impegnati nella...
Nave Martinengo conclude operazione antipirateria
La fregata ha lasciato le acque del Golfo di Guinea, dove ha operato sin dal mese...
Buon Natale a chi lavora lontano
Il generale Enzo Vecciarelli ha visitato il contingente italiano che opera nella...
Esercito Italiano in supporto dei comuni piemontesi
I Genieri Alpini del 32° reggimento Guastatori intervenuti nella rimozione dei...
Arvydas Anušauskas ha visitato il distaccamento italiano di Šiauliai impegnato nella missione in Lituania
I Predator dell'Aeronautica Militare hanno raggiunto il traguardo di 55.000 ore di volo totali
Il ministro Guerini incontra Claudio Catalano, A.D. di Iveco Defence Vehicles (DV),
Otto giovani ''marinai'' da oggi fanno parte delle forze speciali della Marina Militare
Lettera aperta di Riccardo Pedrizzi, presidente del Cts dell’Ucid al Presidente dell'Associazione bancaria Antonio Patuelli  
Il radar AESA da sorveglianza marittima aumenta le capacità dell’MQ-9B, sulla base della comprovata collaborazione tra GA-ASI e Leonardo
Tredici i piloti che hanno sostenuto l'esame per aeroplano e per elicottero
Passi in avanti nel progetto ‘’sbocchi occupazionali’’ con l’accordo di collaborazione tra Esercito Italiano e B-INIZIATIVE s.r.l.