04:27 mercoledì 21.04.2021
Consegnati basco e brevetti ai nuovi palombari del corso ordinario 2020
Diciotto giovani marinai da oggi fanno parte del Gruppo Operativo Subacquei della Marina militare
fotografie di: marina Militare

12-02-2021 - La Spezia venerdì 12 febbraio 2021, presso il Comando Subacquei e Incursori (COMSUBIN) della Marina Militare alla Spezia, alla presenza del Capo di Stato Maggiore della Marina Militare, ammiraglio di Squadra Giuseppe Cavo Dragone, si è svolta la cerimonia di conferimento dei brevetti da palombaro agli allievi del corso Ordinario 2020.
La cerimonia di “imbascamento” prevede proprio la consegna del tipico berretto degli operatori del Gruppo Operatori Subacquei, il basco blu.
La cerimonia di oggi è caratterizzata anche dalla presenza di padri che “imbascano” figli, sorelle che “imbascano” fratelli” - ha detto Cavo Dragone nel suo discorso -“una fidelizzazione familiare che è un ulteriore testimonianza di quanto attrattiva sia questa professione e quanta soddisfazione dia nell’ambito della famiglia, dove si tramanda l’amore per la Marina”.
Presente anche il sig. Brighenti, decano dei Palombari del Comsubin, cui si è rivolto Cavo Dragone dicendo: “è sicuramente una testimonianza di quanto solido sia questo filo che unisce la tradizione al mondo di oggi e a quello che verrà. Il futuro è nelle vostre mani
E, rivolgendosi ai neo-brevettati, l’ammiraglio ha ancora detto: “e avrete i mezzi per esprimere al meglio queste capacità di nicchia, queste eccellenze della Marina di cui andiamo particolarmente fieri ed orgogliosi. Il materiale c’è, la tecnologia anche, ci vuole la vostra volontà, la vostra determinazione e il vostro coraggio, che avete ampiamente dimostrato già in questa prima fase della vostra carriera”.
Grazie anche alla possibilità offerta dal concorso per Volontari in Ferma Prefissata di un anno (VFP1), numerosi giovani sono stati selezionati per affrontare l’impegnativo corso formativo della durata di circa un anno che ha permesso al Gruppo Scuole di brevettare 18 operatori che hanno ricevuto una preparazione di altissimo livello fisico e professionale di base necessarie per essere impiegati in ogni operazione subacquea complessa ed intervenire su qualsiasi ordigno esplosivo rinvenuto in un contesto marittimo.
Si può diventare un Palombaro della Marina Militare attraverso la frequenza dell’Accademia Navale di Livorno e delle Scuole Sottufficiali, oppure partecipando, come già accennato, ad un apposito concorso per Volontari in Ferma Prefissata di un anno (VFP1) pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale che permette di accedere direttamente alla Scuola Subacquei del COMSUBIN
Redazione


Extrema Ratio Knives Division

Lancio della Bandiera di Guerra del 183° “Nembo”
L’eroismo dei paracadutisti italiani porta alla liberazione della città di...
Quell'obbrobrio nel parco dei Castelli Romani
Testimonianza sulla situazione intollerabile che da anni permane immutabile nel...
Hanno giurato gli allievi della Scuola Militare ‘’Teulié’’
Nell’Istituto milanese alla presenza del ministro della Difesa Lorenzo Guerini...
3° Reos Aldebaran: uomini per la terza dimensione (Esclusiva)
Si addestrano ogni giorno per le missioni nelle emergenze in Patria e nei Teatri...
I 98 anni dell’Arma Azzurra
Celebrato a palazzo Aeronautica l’anniversario della costituzione dell'Aeronautica...
Conclusi ‘’Sea Trials’’, la portaerei Cavour può impiegare gli F-35B
Pietra miliare nel percorso di acquisizione della strategica capacità di impiego...
Truppe Alpine al passo con i tempi
Introdotte ad uso sperimentale presso i reggimenti alpini e-bike adatte per il...
 Tra Gibuti e Somalia, l’impegno italiano
 Il ministro della Difesa Lorenzo Guerini ha trascorso due giorni in visita al...
''Lo sport non vi dimentica''
La Marina Militare, nella giornata della memoria delle più di 1.000 vittime innocenti...
Operazione antidroga dei carabinieri in una delle più importanti piazze di spaccio d’Europa: 16 arresti
A Pratica di Mare sono state consegnate oltre 430 mila dosi di Vaxzevria (AstraZeneca)
Lo ha dichiarato la sottosegretaria alla Difesa Pucciarelli in visita al Gruppo Intervento Speciale a Livorno
Superata la valutazione periodica del Centro di Eccellenza NATO di Modellazione e Simulazione
That's what said Alexei Danilov, secretary of the National Defense and Security Council of Ukraine
Iniziativa dell’Ucsi Sicilia è inserita nel progetto per sensibilizzare gli operatori della comunicazione
Considerazioni nell'intervista con il generale Mario Arpino già capo dell’Aeronautica Militare dal 1995 al 1999 e poi della Difesa, sino al 2000
L'appassionato racconto dei tanti intervistati, lo abbiamo trasformato in questa interessante intervista