04:13 mercoledì 21.04.2021
Esercito: istituzione sana al servizio del Paese
Presentato il ''Rapporto Esercito 2020'' alla presenza del capo di stato maggiore dell'Esercito generale Salvatore Farina
fotografie di: Cybernaua

20-02-2021 - Nella biblioteca del’Esercito, in via XX Settembre a Roma, alla presenza del Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, generale di Corpo d’Armata Salvatore Farina e del presidente dell’Eurispes, Gian Maria Fara, si è svolta la presentazione del "Rapporto Esercito 2020’’, condotta della giornalista Chiara Giannini e pubblicata in streaming sul canale YouTube dell’Esercito.
Il link del video: //www.cybernaua.it/video/video.php?idvideo=217
E’ tradizione, ormai, che la Forza Armata faccia il punto della situazione e analizzi le attività condotte nel corso dell’anno passato.
L’anno 2020 passerà alla Storia come l’anno della pandemia del Virus di Wuhan; anno in cui l’Esercito ha messo in campo tutte le proprie strutture e attività a favore della popolazione italiana. Il Rapporto Esercito 2020 ripercorre proprio il lavoro della Forza Armata, effettuato nei dodici mesi caratterizzati dall’emergenza.
L’appuntamento di questa edizione ha avuto, come ci si aspettava, una platea ridotta a causa delle disposizioni emergenziali, con il dovuto distanziamento tra gli astanti, ma ha raccolto un nutrito complesso di argomenti trattati con approfondimenti sulle varie situazioni.
La presenza del professor Fara, ha voluto precisare Giannini, era dovuta al fatto che Eurispes pubblica ogni anno, sin dal 1989, il “Rapporto Italia” che all’interno contiene sempre una sezione dedicata alle Forze Armate.
L’impegno dell’Esercito è apprezzato dai cittadini, la cui fiducia nelle Forze armate e nelle forze di polizia è altissima”, ha esordito Fara, sottolineando come, a differenza di molti anni or sono, la popolazione ha compreso che esse sono parte di noi “Le Forze Armate sono noi”, ha concluso Fara.
Da parte del generale Farina, nel corso dei suoi interventi, abbiamo recepito una intensa stima nei confronti degli uomini e delle donne della sua forza armata.
Farina ha sottolineato come l’intensità della pandemia ha imposto l'adozione di misure che hanno limitato ogni aspetto della vita privata, sociale e lavorativa degli Italiani, a beneficio dei quali l’Esercito è intervenuto sin da subito, al fianco delle altre Istituzioni dello Stato, impegnandosi in prima linea per supportare il Paese con ogni risorsa disponibile.
Senza mai trascurare, ha sottolineato il generale rispondendo ad una domanda da parte di Cybernaua, le attività operative e di approntamento delle unità e continuando a investire risorse per incrementare le capacità dello strumento militare che deve assolvere a tutti gli altri compiti assegnati alla Forza Armata.
Circa 10mila gli uomini e le donne dell’Esercito impegnati nell’emergenza Covid. Oltre 1,8 milioni le persone controllate in un anno, e 372mila veicoli. Fin dalla prima fase dell’emergenza è stato disponibile un team medico, 10 task-force, con 418 ufficiali medici e 491 sottufficiali infermieri. Sono stati effettuati 1.759 interventi di sanificazione.
Come ha spiegato Farina, ripercorrendo le tappe di questo anno difficile: «Tutto inizia più di un anno fa, a gennaio, quando abbiamo pianificato i nostri interventi in modo da dare il massimo contributo; dai primi casi dei turisti da Wuhan, alle prime zone rosse. Il 2020 verrà ricordato come l’anno del Covid e noi, con tutte le Forze Armate, abbiamo prestato il massimo contributo, anche più di quanto ci è stato richiesto riuscendo a mantenere la piena operatività e, in alcuni casi, ad implementare le attività, dai teatri all’estero a “Strade Sicure”. Ad esempio, i nostri sono stati i primi ad arrivare a Beirut, in Libano, sul luogo dell’esplosione nel porto».
Sul tema delle Caserme verdi, sull’importanza delle infrastrutture, da tempo nei programmi a favore del personale della forza Armata, dal Rapporto si evince che ci sono stati importanti progressi per garantire, in futuro, servizi rispondenti ai moderni requisiti e fruibili anche dalla popolazione civile.
L’iniziativa denominata “Grandi infrastrutture – Caserme Verdi per l’Esercito” ha fatto passi avanti attraverso il comprensorio “Vitali” in provincia di Pisa e i progetti pilota a Pordenone, Roma e Foggia, ai quali si è aggiunto il comprensorio “Boccadifalco” con l’accordo per la “Città Esercito – Stadio Onorato” nella città di Palermo, anche grazie al coinvolgimento della comunità locale.
Parallelamente, il piano di ripristino alloggi ha visto la riqualificazione di circa 800 unità. Lo stesso progetto prevede, per i prossimi anni, il recupero di ulteriori 2.100 alloggi che necessitano di interventi più complessi.
Negli ultimi giorni da Capo di Stato Maggiore (il suo mandato scadrà tra pochi giorni) il generale Farina ha sintetizzato così l’essenza del “suo” Esercito: una Istituzione sana, pronta, coesa e al servizio del Paese.
Maria Clara Mussa


Extrema Ratio Knives Division

Lancio della Bandiera di Guerra del 183° “Nembo”
L’eroismo dei paracadutisti italiani porta alla liberazione della città di...
Quell'obbrobrio nel parco dei Castelli Romani
Testimonianza sulla situazione intollerabile che da anni permane immutabile nel...
Hanno giurato gli allievi della Scuola Militare ‘’Teulié’’
Nell’Istituto milanese alla presenza del ministro della Difesa Lorenzo Guerini...
3° Reos Aldebaran: uomini per la terza dimensione (Esclusiva)
Si addestrano ogni giorno per le missioni nelle emergenze in Patria e nei Teatri...
I 98 anni dell’Arma Azzurra
Celebrato a palazzo Aeronautica l’anniversario della costituzione dell'Aeronautica...
Conclusi ‘’Sea Trials’’, la portaerei Cavour può impiegare gli F-35B
Pietra miliare nel percorso di acquisizione della strategica capacità di impiego...
Truppe Alpine al passo con i tempi
Introdotte ad uso sperimentale presso i reggimenti alpini e-bike adatte per il...
 Tra Gibuti e Somalia, l’impegno italiano
 Il ministro della Difesa Lorenzo Guerini ha trascorso due giorni in visita al...
''Lo sport non vi dimentica''
La Marina Militare, nella giornata della memoria delle più di 1.000 vittime innocenti...
Operazione antidroga dei carabinieri in una delle più importanti piazze di spaccio d’Europa: 16 arresti
A Pratica di Mare sono state consegnate oltre 430 mila dosi di Vaxzevria (AstraZeneca)
Lo ha dichiarato la sottosegretaria alla Difesa Pucciarelli in visita al Gruppo Intervento Speciale a Livorno
Superata la valutazione periodica del Centro di Eccellenza NATO di Modellazione e Simulazione
That's what said Alexei Danilov, secretary of the National Defense and Security Council of Ukraine
Iniziativa dell’Ucsi Sicilia è inserita nel progetto per sensibilizzare gli operatori della comunicazione
Considerazioni nell'intervista con il generale Mario Arpino già capo dell’Aeronautica Militare dal 1995 al 1999 e poi della Difesa, sino al 2000
L'appassionato racconto dei tanti intervistati, lo abbiamo trasformato in questa interessante intervista