06:07 sabato 27.11.2021
‘’Seafuture’’: inaugurazione alla presenza del ministro della Difesa
Il lancio di due paracadutisti del COMSUBIN ha dato il via alla cerimonia di inaugurazione della manifestazione dedicata alla Blue Economy
fotografie di: Marina Militare

28-09-2021 - Il 28 settembre, nella base navale della Marina Militare di La Spezia si è aperta la 7° edizione Seafuture “See innovation Exhibition & Business Convention” evento biennale dedicato all’economia del mare organizzato da IBG (Italian Blue Growth) in collaborazione con la Marina Militare.
Dopo la consueta foto di rito su nave Vespucci delle rappresentanze delle delegazioni estere, il taglio del nastro alla presenza del ministro della Difesa Lorenzo Guerini, del Capo di Stato Maggiore della Marina, ammiraglio Giuseppe Cavo Dragone, della presidente di IBG Cristiana Pagni, del prefetto di La Spezia Maria Luisa Inversini, del sindaco della città di La Spezia, Pierluigi Peracchini, e di altre autorità civili e militari.
Il SEAFUTURE è il giusto catalizzatore della Blue economy. La numerosa partecipazione delle Marine dei paesi alleati, degli amici e delle ditte rappresentanti del cluster marittimo mi inorgoglisce e mi rende fiero. La cooperazione basata su un approccio olistico della concezione di marittimità: un approccio interministeriale, interagenzie e interdicasteriale che permetterà di affrontare le nuove sfide dovute alla metamorfosi nel paradigma dei rapporti internazionali. La partecipazione di oggi, a così ampio livello internazionale, ne è la dimostrazione” ha dichiarato l’ammiraglio Cavo Dragone.
Cristiana Pagni ha affermato: “Un’edizione che si conferma di altissimo livello nonostante le difficoltà dettate dalla pandemia. Alla fine hanno vinto le speranze alimentate dalla tenacia, SEAFUTURE 2021 è realtà! Il momento storico è di vitale importanza per il Sistema Paese in quanto mai nella storia si è potuto beneficiare di finanziamenti di tale portata che capillarmente possono ridisegnare il volto sociale, economico e imprenditoriale dell’Italia.”
Ad impreziosire la cerimonia di apertura lo scenografico lancio dei paracadutisti del COMSUBIN, reparto di Forze Speciali della Marina Militare, ammarati con il tricolore davanti alle autorità.
Alla cerimonia di inaugurazione il ministro della Difesa, Lorenzo Guerini ha dichiarato: "L'Italia necessita di rafforzare la cooperazione e le relazioni con Paesi amici e alleati, disporre di capacità militari, tecnologicamente avanzate, di preservare competenze scientifiche e industriali in grado di supportarle secondo modelli di sviluppo sostenibile a salvaguardia dell’ecosistema marittimo. “Sea Future” è parte di tutto questo.
L'incontro, qui oggi, delle Marine, delle culture marittime, con le eccellenze delle tecnologie legate al mare, in questo contesto straordinario che è l'Arsenale militare marittimo di La Spezia, riassume idealmente una storia ultracentenaria di progresso tecnologico ed industriale legato al mare e allo sviluppo e al mantenimento delle capacità di cui il Paese e la Difesa devono disporre per tutelare i propri interessi e il proprio ruolo internazionale della dimensione marittima.
Dalle prime navi costruite in questo Arsenale, fino alla FREMM, che vediamo qui ormeggiata, unità di riferimento di livello mondiale per la cantieristica militare ad alta tecnologia e la capacità di difesa in campo marittimo
".
Ed ha sottolineato: "Per la difesa, inoltre come ci dimostra la crescita di questo evento, che oggi inauguriamo, il settore marittimo è un catalizzatore della cooperazione con altri Paesi nella definizione di requisiti comuni, delle sinergie tra le Marine e l'industria per l'innovazione tecnologica nello sviluppo di capacità sempre più evolute, delle collaborazioni industriali e delle relative opportunità commerciali".
Nota
L’evento ha visto lo svolgersi di conferenze e workshop, tra cui il panel organizzato dalla Marina Militare “Challenges and Opportunities in the wider Mediterranean: the Italian Navy’s perspective”.
Nel pomeriggio, su nave Amerigo Vespucci ormeggiata a cornice della manifestazione, si sono tenuti incontri bilaterali tra l’ammiraglio Giuseppe Cavo Dragone e i rappresentanti di alcune Marine estere. Storica la firma della nota di accesso del Camerun nel Virtual Regional Maritime Traffic Centre & Trans Regional Maritime Network: una rete che consente la condivisione delle informazioni a supporto delle operazioni marittime ottimizzando in concreto il dialogo e la cooperazione di chi è chiamato a svolgere attività di sorveglianza in mare.
Altro evento di grande rilevanza è la firma dell’accordo di collaborazione tra la Marina Militare e il Circolo Fratelli Bonaldi – Centro Studi di Geopolitica e Strategia Marittima – CESMAR. L’atto sancisce la stretta collaborazione al fine di diffondere il pensiero marittimo nazionale e la dottrina marittima geopolitica e strategica promuovendone lo sviluppo e gli studi. Gli indirizzi perseguiti dal CESMAR rientrano negli obiettivi della Forza Armata ponendosi quale riferimento per studenti e ricercatori nel campo della strategia marittima.
I workshop continueranno anche nei giorni successivi: nella giornata di mercoledì 29 settembre l’Istituto idrografico della Marina Militare dalle ore 9 organizza un panel al quale parteciperanno rappresentanti di diversi servizi idrografici di altre nazioni, principalmente mediterranei, e le maggiori industrie leader del settore. Il workshop si svilupperà in due sessioni, una mattinale con presentazioni dedicate da parte delle ditte, e nel pomeriggio una parte pratica con mezzi manned ed unmanned.
Nella sala 1, dalle 0930, la giornata dell’industria e dalle 1430 un panel sul dominio subacqueo organizzato dal Segretariato Generale della difesa.
Redazione


Extrema Ratio Knives Division

Termina la quarta edizione della “Vardirex”
Si prefigge lo scopo di ottimizzare il supporto dell'Esercito in attività emergenziali...
Conclusa l’esercitazione ‘’Mangusta2021’’
Circa 700 militari impegnati nell’attività addestrativa condotta dalla Brigata...
E’ emergenza antisemitismo in Europa: occorre fermare atti ostili contro gli ebrei
Da Cracovia l’appello a non dimenticare e far in modo che la tragedia dell’Olocausto...
‘’Lo Giuro’’ degli allievi della Nunziatella
Alla presenza del ministro della Difesa Lorenzo Guerini la cerimonia svolta a...
Settant’anni del NATO Defense College
Celebrato a Roma l’anniversario dell’unica istituzione di eccellenza accademica...
Onore ai caduti di Kindu
L’ Aeronautica Militare ha commemorato a Pisa il sessantennale dell’Eccidio...
Kazungula Bridge accorcia l’Africa
Unisce il Botswana allo Zambia e sotto il ponte si uniscono le acque del Chobe...
Premio Bonifacio VIII
La città di Anagni è stata per due giorni capitale del messaggio di pace tra...
Passaggio di testimone al vertice dello Stato Maggiore della Difesa
L’ammiraglio Giuseppe Cavo Dragone subentra al generale Enzo Vecciarelli alla...
Considerazioni del generale Giuseppe Morabito Membro del Direttorio della NATO Defence College Foundation
Carristi della Brigata “Ariete” in esercitazione multinazionale per la validazione dei livelli di prontezza di un reggimento di manovra statunitense
Gli operatori del Multinational CIMIC Group hanno condotto l’esercitazione in linea con gli standard della NATO
Il Comitato Bilaterale trae origine dall’accordo quadro ratificato dai due Paesi nel 2013
I Caschi blu italiani di UNIFIL hanno terminato il progetto di manutenzione e di illuminazione
Il 19 novembre scorso la giornata espositiva dedicata ai mezzi ed equipaggiamenti
Con velivoli F-35B di Marina e Aeronautica in piena sinergia interforze e interazione con gruppo portaerei britannico
Esercito e Associazione Nazionale Alpini si addestrano per la gestione delle pubbliche calamità