01:11 sabato 16.01.2021

Rassegne stampa

Home   >>  Rassegna stampa   >>  Articolo
Disuguaglianza di genere e violenza sulle donne. Un’emergenza nell’emergenza
di Lavinia Ferrari e Giulia Putzolu per Eurispes
24-11-2020 - Violenza di genere e Covid: un connubio allarmante
La violenza di genere è un fenomeno che affonda le sue radici nella disuguaglianza di genere e persiste nell’affermarsi come una fra le più importanti violazioni dei diritti umani in tutte le società. Non a caso, è stata definita dall’ONU come un “flagello mondiale”.
L’attuale crisi pandemica ha ulteriormente acuito la gravità del fenomeno, poiché ha squarciato i tessuti socio-economici globali – rendendo ancor più fragili le fasce di popolazione già deboli – e al contempo ha fatto registrare, nel periodo di confinamento sociale della scorsa primavera, un aumento dei casi di violenza contro le donne.
Per quanto riguarda il nostro Paese, a parlare sono gli ultimi dati Istat, i quali quantificano in 5.031 le telefonate valide nel periodo di lockdown al 1522 (numero verde istituzionale per le vittime di violenza di genere e stalking), ovvero il 73% in più rispetto allo stesso periodo del 2019[1].
Come preannunciato dalla Commissione parlamentare di Inchiesta sul femminicidio nel documento riportante le misure per rispondere alle problematiche delle donne vittime di violenza nella situazione di emergenza epidemiologica, nel periodo di lockdown il fenomeno si è intensificato per una ragione semplicissima: la prolungata condivisione dello spazio abitativo, che ha costretto le donne a rimanere in isolamento con i loro principali maltrattatori[2] – basti pensare che nel 2018, il 55% dei femminicidi è stato commesso da partner attuali o precedenti, ed il 24,8% da un familiare[3]. 
Focus Italia: alcuni dati sulla violenza di genere e sulle politiche adottate
Nel nostro Paese, con oltre 1600 vittime, il decennio 2008-2018 è stato caratterizzato da una vera e propria strage di donne, come emerge dalla relazione della già citata Commissione parlamentare del luglio 2020. 
I dati del Ministero dell’Interno, elaborati dal Servizio di Analisi Criminale della direzione della Polizia criminale, mettendo a confronto i numeri relativi a gennaio-maggio 2020 con l’analogo periodo dell’anno precedente, confermano un calo generale degli omicidi complessivi, mentre il numero di vittime di sesso femminile rimane sostanzialmente invariato, seppure in aumento: nel 2019 le vittime donne costituiscono il 32% degli omicidi totali, e nel 2020 la percentuale sale al 48%. Aumentano, invece, gli omicidi commessi in àmbito familiare e, tra questi, le vittime donne, che passano dal 57% (2019) al 75% (2020)[4].
Tra le più importanti politiche adottate dall’Italia per contrastare la violenza di genere vi è la previsione, da parte della legge n.93/2013, dell’adozione di un Piano d’azione straordinario. Il primo programma – adottato nel 2015 e di durata biennale – è stato finanziato con oltre 40 milioni di euro, utilizzati anche per adeguare il Paese alle nuove disposizioni contenute nella Convenzione di Istanbul, primo strumento internazionale giuridicamente vincolante per stabilire un quadro comune e ambizioso volto a prevenire gli atti di violenza, proteggere le vittime e punire i persecutori.
La dotazione finanziaria è stata utilizzata, tra l’altro, per rafforzare e facilitare la creazione di una banca dati nazionale sul fenomeno della violenza, per mappare i servizi pubblici e privati relativi alla violenza di genere, per formare il personale sanitario e socio-sanitario, per finanziare il numero antiviolenza 1522 e potenziarne la capacità di intervento[5].
Per il triennio 2017-2020 è stato, invece, adottato il Piano strategico nazionale sulla violenza maschile contro le donne, caratterizzato da una logica di partenariato e di politiche integrate, e finalizzato a responsabilizzare tutti coloro che sono chiamati a darvi attuazione.
CONTINUA SU:
://www.leurispes.it/disuguaglianza-di-genere-e-violenza-sulle-donne-unemergenza-nellemergenza/

Redazione
 
  
  Rassegne stampa
13-01-2021 - La Difesa europea e il rapporto transatlantico sono al centro di un vivace dibattito, risultato dell’accelerazione della discussione politica verso...
10-01-2021 - Dopo aver ottenuto nuovamente l’accesso a Twitter, al termine della sospensione temporanea di 12 ore, Trump ha nuovamente violato le regole del social...
02-01-2021 - Intervista con il generale Mario Arpino, già capo di Stato maggiore della Difesa, sui rapporti con l’Egitto tra caso Regeni e interessi nazionali....
31-12-2020 - Vacanze forzate di Natale e Capodanno nel Regno Unito. Non é il titolo di un cinepanettone di Vanzina ma, al contrario, per molti Italiani lontani...
30-12-2020 - Backed by the US-led Coalition, the SDF Special Forces also confiscated ammunition in possession of the suspected ISIS fighter. ERBIL (Kurdistan...