12:10 mercoledì 21.02.2018

Manifestazioni ed Eventi

Home   >>  Rubriche - Manifestazioni ed Eventi   >>  Articolo
''Progetto Venezia''
Per la valorizzazione della caserma “G. Miraglia” sull'isola delle Vignole nella laguna veneziana

28-03-2017 - Nella sede di Borsa Italiana e alla presenza della ministra della Difesa Roberta Pinotti, del ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio, del ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Dario Franceschini, del sindaco di Venezia Luigi Brugnaro, del direttore dell'Agenzia del Demanio Roberto Reggi e dell'amministratore Delegato di Difesa Servizi S.p.A. Fausto Recchia, il 9 marzo scorso è stato presentato il "Progetto Venezia”.
Si tratta del progetto di valorizzazione della caserma “G. Miraglia” sull'isola delle Vignole nella laguna veneziana, che avverrà attraverso Difesa Servizi S.p.A., società in-house del dicastero, che avvierà una procedura ad evidenza pubblica per la concessione a privati della struttura fino a 50 anni.
La caserma Miraglia si estende su un’area di 197.000 m2, su cui insistono 30 costruzioni per un totale di circa 20.000 m2 di superfici coperte ed un volume totale di 100.000 m3. Un insediamento che si sviluppa intorno ad un canale naturale navigabile di 800 metri di lunghezza e 70 metri di larghezza.
Con la valorizzazione della Caserma “Miraglia”, il ministero della Difesa intende favorire il recupero e la “restituzione” al territorio e alle comunità locali di un’area militare, d’interesse storico – culturale, che sorta nel 1884 con la funzione specifica di luogo per il collaudo dei siluri, ha attraversato tutto il ‘900 ospitando diversi personaggi famosi, fra cui Gabriele D’Annunzio che compì molte delle sue imprese partendo proprio dall’idroscalo.
Il complesso è situato in una posizione privilegiata della laguna, a 10 minuti dal canale della Giudecca e a 15 minuti dalla città di Murano, e presenta condizioni eccezionali in termini di infrastrutture e spazi navigabili.
Il “Progetto Venezia” si inserisce in un più ampio processo di razionalizzazione, riqualificazione e riuso del patrimonio immobiliare militare che il Ministero della Difesa, di comune accordo con l’Agenzia del Demanio, ha avviato da tempo e che ha già reso disponibili circa 730 infrastrutture su tutto il territorio nazionale.

Maria Clara Mussa
 
  
  Manifestazioni ed Eventi
16-02-2018 - C’è il drone per trasportare sangue tra ospedali, il drone a forma di uccello per la prevenzione degli incendi e anche il drone-aliante lanciato...
16-02-2018 - Si è conclusa l’11 febbraio, dopo circa una settimana, l’esercitazione “FIREX 1-18” condotta dal personale del 1° Reggimento San Marco della...
15-02-2018 - Il Capo di Stato Maggiore della Difesa, generale Claudio Graziano, ha presentato il libro: “Cefalonia: il processo, la storia, i documenti” di Marco...
11-02-2018 - A Faedis, piccolo comune della provincia di Udine, è stato commemorato il 73esimo anniversario dell’eccidio di partigiani della Brigata Osoppo con...
05-02-2018 - Omeganews, periodico on line di proprietà dell’Associazione culturale no-profit OMeGA (Osservatorio Mediterraneo di Geopolitica e Antropologia) ha...
05-02-2018 - Nell'ambito delle attività d'istruzione della Scuola Militare della Teuliè, dal giorno 29 gennaio sino al 4 febbraio, gli Allievi del primo anno del...