12:03 mercoledì 21.02.2018

Manifestazioni ed Eventi

Home   >>  Rubriche - Manifestazioni ed Eventi   >>  Articolo


foto di: cortesia Bruno Servadei
Giuramento del Corso Urano V alla presenza del generale Claudio Graziano
Pochi raggiungeranno il vertice e questi pochi dovranno passare attraverso selezioni rigorosissime

13-04-2017 - Nell'Accademia Aeronautica a Pozzuoli, il 12 aprile scorso, la cerimonia del giuramento del Corso Urano V è avvenuta alla presenza della ministra della Difesa Roberta Pinotti, accompagnata dal Capo di Stato Maggiore delle Difesa, generale Claudio Graziano.
Il quale, nell'indirizzare auguri di successo al futuro dei giovani ufficiali, ha dichiarato: “Il riordino dei ruoli è un importante riconoscimento per tutto il nostro personale, per l’accresciuta professionalità del ruolo che viene svolto e dell’unicità della vostra missione e della specificità del comparto della Difesa, che non hanno eguali, perché voi siete soggetti a rischi eccezionali”.
Un evidente riferimento al progetto di riordino e razionalizzazione dell'organismo militare, esposto nel "Libro Bianco".
Nel suo intervento rivolto agli allievi dell’Aeronautica il Capo di Stato Maggiore della Difesa ha evidenziato l’importanza dei processi di selezione: “Pochi di voi raggiungeranno il vertice e questi pochi dovranno passare attraverso selezioni rigorosissime e un processo di formazione e selezione che rende ancora più complicata e più difficile la carriera militare. Il numero di personale che raggiungerà il grado di vertice, sarà probabilmente inferiore a qualsiasi altra Amministrazione dello Stato, ma grandi saranno le responsabilità che vi saranno affidate”.
Il generale Graziano ha quindi spiegato come importanti interventi su reclutamento, avanzamento e formazione a favore di tutte le categorie del comparto Difesa si stiano concretizzando, con l’approvazione del riordino delle carriere, attraverso una proposta a carattere trasversale che tutto il mondo militare attendeva da quindici anni.
Dal Governo, aggiunge Graziano, "è già arrivato un segnale di attenzione alla Difesa con il riordino delle carriere delle forze militari e di quelle dell'ordine”.
“Nel massimo rispetto delle funzioni tra i ruoli, una delle chiavi di volta di questo provvedimento di riordino è la possibilità per il personale militare di transitare tra categorie, ruoli e gradi superiori attraverso un sistema di valutazione meritocratico che premi la professionalità e l’esperienza acquisita.
Il generale Graziano ha terminato il suo intervento ricordando che “Le nostre forze armate sono le più professionali al mondo e stanno dando una risposta di particolare puntualità insieme a quelle dell'ordine sul fronte delle nuove minacce alla sicurezza".


Maria Clara Mussa
 
  
  Manifestazioni ed Eventi
16-02-2018 - C’è il drone per trasportare sangue tra ospedali, il drone a forma di uccello per la prevenzione degli incendi e anche il drone-aliante lanciato...
16-02-2018 - Si è conclusa l’11 febbraio, dopo circa una settimana, l’esercitazione “FIREX 1-18” condotta dal personale del 1° Reggimento San Marco della...
15-02-2018 - Il Capo di Stato Maggiore della Difesa, generale Claudio Graziano, ha presentato il libro: “Cefalonia: il processo, la storia, i documenti” di Marco...
11-02-2018 - A Faedis, piccolo comune della provincia di Udine, è stato commemorato il 73esimo anniversario dell’eccidio di partigiani della Brigata Osoppo con...
05-02-2018 - Omeganews, periodico on line di proprietà dell’Associazione culturale no-profit OMeGA (Osservatorio Mediterraneo di Geopolitica e Antropologia) ha...
05-02-2018 - Nell'ambito delle attività d'istruzione della Scuola Militare della Teuliè, dal giorno 29 gennaio sino al 4 febbraio, gli Allievi del primo anno del...